Master in Food and
Wine Communication

Diventa comunicatore del food & wine

Richiedi Informazioni

Compila il form e verrai contattato da un consulente delle scuole



Accetto il trattamento dei dati per i fini indicati nella suddetta informativa.*

Accetto la profilazione dei dati per ricevere un servizio maggiormente personalizzato.
(* Campi obbligatori)

La didattica del Master in Food & Wine Communication si sviluppa intorno a tre macro aree:

  • Comunicazione e marketing di settore
  • Organizzazione e gestione degli eventi
  • Cultura Enogastronomica

Le tre macro aree si suddividono in 8 moduli e due laboratori esperienziali:

  • Il Sistema Enogastronomico e Agroalimentare Food
  • Wine e Mass Media
  • Food & Wine Marketing
  • Food Advertising: teorie e tecniche della Pubblicità nel settore Food & Wine
  • Editoria e Critica Enogastronomica
  • Gli eventi Enogastronomici e il ruolo delle Pubbliche Relazioni
  • Storia e Cultura enogastronomica
  • Il mondo del Vino

Laboratorio di marketing emotivo: questo laboratorio prevede l’apprendimento delle tecniche di indagine neuroscientifica applicata alla promozione del Food & Wine Il laboratorio si svolgerà presso il Brain & Behaviour Lab, nato dalla collaborazione tra IULM e mondo delle imprese, e in particolare da una recente partnership con Mind Room, società leader in Italia in tecniche di mental training e di biofeedback.

Come gli esperti – e ormai anche i consumatori – sanno bene, l’esperienza enogastronomica non si riduce al consumo dei prodotti ma abbraccia un universo sensoriale molto ampio, che implica forme estese di comunicazione del cibo e del vino a tutti i livelli, online e offline.

Elementi distintivi del corso:

  • Accesso agevolato alle specialties Gambero Rosso
  • Visibilità sui canali Gambero Rosso
  • Field project
  • Estesa pratica laboratoriale tecnico-pratica
  • Stage, garantito a tutti i partecipanti, retribuito secondo le norme vigenti
  • Accesso alla banca dati IULM
  • Confronto con i professionisti Gambero Rosso in tema di comunicazione enogastronomica

Il master in Food and Wine Communication è organizzato da Gambero Rosso in partnership con la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano e rappresenta un’opportunità unica per conoscere il mondo dell’enogastronomia specializzandosi nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi di settore.

Cosa comprende la quota di iscrizione:

• Accesso alla banca dati e alla biblioteca dell’Università Iulm, i cui cataloghi contengono una ricca e variegata bibliografia di referenze sui temi oggetto di studio trattati durante il Master e sugli argomenti correlati

• Dispense e accesso alla community online dove sarà pubblicato il materiale didattico e dove ci saranno forum e spazi di discussione con i partecipanti, tutor e docenti

• Accesso agevolato con sconto del 25% alle specialties Gambero Rosso

• Stage retribuito Titoli rilasciati Al termine del master, e dopo aver sostenuto gli esami volti a verificare il livello di apprendimento e il grado di capacità di applicazione delle competenze acquisite, verrà rilasciato il Diploma (frequenza minima richiesta: 90% delle attività formative).

Il master si svolge dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00

Master in Food and Wine Communication ha un costo di 9.500,00 euro (comprensivo di IVA) così suddivisi:

Quota di preiscrizione: 100 € I rata: 3.500 € contestualmente all’immatricolazione

II rata: 3.000 €

III rata: 3.000 €

Il versamento di 100 € che sarà detratto dalla prima rata della retta in caso di conferma dell’iscrizione. Nessun rimborso sarà dovuto in caso di rinuncia all’iscrizione o di mancato superamento della selezione.

L’iscrizione al Master è subordinata al superamento delle selezioni costituite da un colloquio. Per informazioni e iscrizioni al corso usa il form su questo sito, contatta la segreteria della Città del gusto a te più vicina o la segreteria IULM. Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM Sede di Milano Via Carlo Bo, 1 – 20143 Milano Tel. 02 891411 – Fax: 02 891414000 info@sdc.iulm.it.

L’alta formazione