8 Apr 2016 / 13:04

La lezione dello chef Luca Barbiero

Il passaggio alla nuova sede di via Ottavio Gasparri ha segnato un punto di svolta importante per il Gambero Rosso, che ha investito maggiori risorse nella formazione, sviluppando nuovi corsi e incrementando quelli esistenti.

La lezione dello chef Luca Barbiero

Il passaggio alla nuova sede di via Ottavio Gasparri ha segnato un punto di svolta importante per il Gambero Rosso, che ha investito maggiori risorse nella formazione, sviluppando nuovi corsi e incrementando quelli esistenti.

Più che mai un settore di punta di un’azienda che, attraverso una differenziazione funzionale dei suoi prodotti e servizi, attualmente è in grado di progettare ed erogare percorsi di formazione a tutti i livelli, dal mercato che vede coinvolti  i semplici appassionati del food & wine, a quello in cui a formarsi sono i futuri professionisti e manager di un settore merceologico che continua a macinare successi.

In questo senso, la Città del gusto di Roma rappresenta sempre più un polo sinergico in grado di valorizzare ed esaltare la ricca cultura enogastronomica italiana e i suoi protagonisti. Per comunicarla si avvale di professionisti in grado di trasmettere agli studenti quella passione necessaria per entrare in questo mondo e svolgere con profitto questa professione, al di là delle singole capacità. 

Luca Barbiero: Finanziera

Finanziera

Dopo lo chef Alfredo De Luca del ristorante Malcandrino a Monteroni di Lecce è il turno del torinese Luca Barbiero, chiamato a tenere una lezione sulla cucina tradizionale del nord Italia. Lo chef, docente presso varie scuole di cucina e appassionato di tecniche di cottura come il sottovuoto e l’american barbecue, inizia a dedicarsi all’insegnamento e alla consulenza dopo sedici anni di attività ristorativa. Oggi collabora con diverse scuole di cucina e vanta apparizioni televisive in programmi come Hell’s Kitchen e Geo.

Luca Barbiero: vitello tonnato

Vitello tonnato

“L’insegnamento per me deve essere uno scambio tra docente e allievo” – ci spiega – “il docente deve trasmettere ciò che ha appreso e che continua ad apprendere durante ore e ore di studio, cercando di stimolare quella curiosità e quella voglia di sperimentare che consente di andare oltre la semplice ricetta e di capire come si trasforma il cibo, divenendo protagonisti attivi in cucina anziché semplici esecutori. Allo stesso tempo il docente cresce, perché si arricchisce di nuove esperienze, di nuova conoscenza, di nuovi punti di vista e di nuovi modi di fare”.

Luca Barbiero: canederli

Canederli


Tra le ricette spiegate agli studenti, la finanziera, il vitello tonnato, i canederli e il goulash. 

Luca Barbiero: goulash

Goulash

Previous
Next

Join the discussion

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

IT edition