7 Gen 2015 / 12:01

Chef's Cup 2015. In Alta Badia con la cucina d'autore di chef italiani e internazionali, da Norbert Niederkofler a Virgilio Martinez

Torna l'appuntamento con l'alta cucina tra le montagne dell'Alto Adige, dove Norbert Niederkofler tiene le redini di una manifestazione gastronomica di successo – giunta alla sua decima edizione – che sa coniugare percorsi nel gusto all'offerta turistica dell'area votata agli sport invernali. Dal 18 al 23 gennaio appuntamento con dibattiti, incontri, lezioni di cucina e pranzi gourmet nei rifugi alpini con tanti chef italiani e internazionali.

Chef's Cup 2015. In Alta Badia con la cucina d'autore di chef italiani e internazionali, da Norbert Niederkofler a Virgilio Martinez

Torna l'appuntamento con l'alta cucina tra le montagne dell'Alto Adige, dove Norbert Niederkofler tiene le redini di una manifestazione gastronomica di successo – giunta alla sua decima edizione – che sa coniugare percorsi nel gusto all'offerta turistica dell'area votata agli sport invernali. Dal 18 al 23 gennaio appuntamento con dibattiti, incontri, lezioni di cucina e pranzi gourmet nei rifugi alpini con tanti chef italiani e internazionali.

Tutta la gallery
Chiudi gallery

ALTA BADIA PARADISO GOURMET

Anticipata dalle molteplici iniziative di cui la comunità turistica dell'Alta Badia si fa portatrice anno dopo anno, anche nel 2015 torna la Chef's Cup, giunta ormai alla sua decima edizione. La manifestazione gastronomica - che richiama un pubblico di appassionati gourmet e riesce a coinvolgere gli ospiti della rinomata località alpina che nel mese di gennaio arrivano in questo angolo dell'Alto Adige per dedicarsi agli sport invernali – continua a beneficiare del cardine di due realtà della ristorazione altoatesina che proprio in Alta Badia sono riuscite a trovare una dimensione privilegiata guidate dal talento di alcuni tra gli chef più interessanti del panorama nazionale.
Dal 18 al 23 gennaio il St. Hubertus del Relais e Chateux Rosa Alpina – e il suo mentore Norbert Niederkofler – e La Siriola dell'Hotel Ciasa Salares - oggi guidata dal giovane Matteo Metullo - accoglieranno chef da tutto il territorio nazionale e internazionale, amici e colleghi riuniti per celebrare la qualità dei prodotti territoriali, l'importanza della materia prima e dell'artigianalità applicata all'alta cucina. A triangolare con i due indirizzi altoatesini anche il Pomireau di Seregno (e il suo chef Giancarlo Morelli) che darà supporto all'iniziativa.


LA CHEF'S CUP: GLI APPUNTAMENTI IMPERDIBILI

La Chef's Cup si protrarrà dunque per un'intera settimana all'insegna del confronto tra grandi chef, pubblico e aziende, offrendo un calendario gourmet che si concretizzerà nella connessione tra percorsi gastronomici e attività sportive; all'idea originale che nel 2004 segnò le origini dell'iniziativa su impulso di Norbert Niederkofler si è infatti accostata con gli anni la voglia di coinvolgere una platea sempre più vasta, così come è cresciuto progressivamente il numero di adesioni da parte di chef e operatori del settore (nell'ultima edizione se ne contavano mille).
Si alterneranno così dibattiti, incontri, approfondimenti, dimostrazioni e lezioni di cucina; tra gli appuntamenti imperdibili la cena di gala - il 20 gennaio - aperta al pubblico con chef italiani e internazionali insieme in cucina per beneficenza (quest'anno in favore di CBM Italia Onlus): sono attesi Virgilio Martinez da Lima, Riccardo Monco dall'Enoteca Pinchiorri, Claude Bosida Londra, Tanja Grandits da Basilea, Karl e Rudi Obauer da Werfen in Austria. Poi ci saranno Moreno Cedroni, Gennaro Esposito, Enrico Bartolini, Felice Lo Basso e molti altri.


Chef's Cup 2015 | Alta Badia | Dal 18 al 23 gennaio| Per il programma completo www.chefscup.it

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition