11 Gen 2015 / 11:01

Tornano a Roma la Cene Clandestine. Alta cucina per beneficenza al Mandrione con Giovanni Passerini e Cristiano Tomei

L’iniziativa promossa nel corso del 2014 da Pippo Onorati&Co torna nel 2015 con un nuovo calendario di appuntamenti che portano nel super studio open space del Mandrione gli chef più interessanti del panorama gastronomico italiano. Il 16 gennaio si comincia con Giovanni Passerini, di ritorno da Parigi per portare il suo contributo, mentre il 6 febbraio sarà la volta di Cristiano Tomei da Lucca. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.
Tornano a Roma la Cene Clandestine. Alta cucina per beneficenza al Mandrione con Giovanni Passerini e Cristiano Tomei
L’iniziativa promossa nel corso del 2014 da Pippo Onorati&Co torna nel 2015 con un nuovo calendario di appuntamenti che portano nel super studio open space del Mandrione gli chef più interessanti del panorama gastronomico italiano. Il 16 gennaio si comincia con Giovanni Passerini, di ritorno da Parigi per portare il suo contributo, mentre il 6 febbraio sarà la volta di Cristiano Tomei da Lucca. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.
Tutta la gallery
Chiudi gallery
CENE CLANDESTINE AL MANDRIONE

Hanno fatto breccia nello scenario gastronomico capitolino nel corso del 2014, proponendosi come iniziativa di solidarietà – e raccolta fondi per buone cause – ma distinguendosi ben presto per l’alto profilo dell’esperienza culinaria offerta. Le Cene Clandestine organizzate da Pippo Onorati&Co, di casa una volta al mese nel suo studio al Mandrione (nella Roma popolare di Pasolini) hanno finora proposto al pubblico capitolino i grandi protagonisti della ristorazione nazionale, che si sono avvicendati nella messa in scena di uno spazio gastronomico votato alla condivisione di idee, cibo e bottiglie.
Serate conviviali all’insegna dell’amicizia, dell’alta cucina e – per l’appunto – della solidarietà che tornano nel 2015 con un calendario ricco di incontri con grandi chef che rappresentano la cucina nazionale in Italia e nel mondo.


ARRIVANO GIOVANNI PASSERINI E CRISTIANO TOMEI

Come Giovanni Passerini, protagonista della prima cena il prossimo 16 gennaio (già sold out), in esclusiva nella Capitale per contribuire all’iniziativa solidale. Lo chef romano che da qualche anno (dopo l'epopea capitolina di Uno e Bino) ha trasferito la sua visione gastronomica in Francia, portando il bistrot d’alta cucina Rino - oggi chiuso -  tra gli indirizzi gourmet più amati dai parigini, cucinerà nel super studio di Mammanannapappacacca a favore di Parent Project Onlus, associazione di genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker, attiva dal 1996.
Il 6 febbraio sarà la volta di Cristiano Tomei, vulcanico chef toscano alla guida del ristorante l’Imbuto di Lucca, un incredibile caso di successo all'interno di un museo di arte contemporanea. Come negli incontri precedenti i commensali (per un massimo di 40 partecipanti, si prenota solo via web) godranno dell’atmosfera conviviale favorita dal lungo tavolo sociale (20 metri) che domina l’open space del Mandrione. E ognuno dovrà portare con sé da casa la propria tovaglia per imbandire un’unica grande tavola patchwork. Ogni cena prevede un contributo tra 60 e 70 euro a persona, devoluti in beneficenza (a esclusione delle spese vive).
E Il 14 febbraio tornerà anche il Teatro Clandestino (iniziativa inaugurata lo scorso ottobre) con lo spettacolo di Babilonia Teatri che porta in scena Pinocchio, rappresentazione intensa e toccante.



Cene Clandestine | Via del Mandrione 105, Roma | Prossima cena disponibile: il 6 febbraio con Cristiano Tomei | Per info e prenotazioni tel. 335 6334699/ Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.ceneclandestine.it
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition