1 Gen 2011 / 01:01

Douce

images/default_photo.png
Et voilà Michel Paquier, creativo come un Willy Wonka, pacato come un maestro Zen, sempre proiettato verso la migliore sintesi tra eleganza francese e qualità italiana. Interviene se un cappuccino è poco schiumoso, si prodiga in spiegazioni per raccontare la sua croque monsieur, litiga con il forno se il macaron non esce comme il faut. Tutta questa energia la ritrovi a colazione dove la parte del leone la fanno i lieviti leggiadri e puliti, come il croissant appena riempito, il pain au chocolat ancora caldo, le girelle al lampone, ma se volete "attraversare lo specchio" prendete una tartellette ai frutti, un gourmandise, un provence, allora il già squisito caffè decolla e tutto vi sembrerà ancora più buono. Anche la cucina fa l'inchino alla pasticceria proponendo viennois e croissant salati di memorabile bontà, oppure timballi di pasta, arrosti in crosta, millesfoglie di polpo per citare solo alcune chicche in carta. Aperitivo rinforzato dal salato maison a stuzzicare birre selezionate e vini francesi a bicchiere. L’ultimo Douce, in versione mignon, sfornato da Michel Paquier è la patisserie cafè inaugurata a luglio in via XX Settembre 61r.
Et voilà Michel Paquier, creativo come un Willy Wonka, pacato come un maestro Zen, sempre proiettato verso la migliore sintesi tra eleganza francese e qualità italiana. Interviene se un cappuccino è poco schiumoso, si prodiga in spiegazioni per raccontare la sua croque monsieur, litiga con il forno se il macaron non esce comme il faut. Tutta questa energia la ritrovi a colazione dove la parte del leone la fanno i lieviti leggiadri e puliti, come il croissant appena riempito, il pain au chocolat ancora caldo, le girelle al lampone, ma se volete "attraversare lo specchio" prendete una tartellette ai frutti, un gourmandise, un provence, allora il già squisito caffè decolla e tutto vi sembrerà ancora più buono. Anche la cucina fa l'inchino alla pasticceria proponendo viennois e croissant salati di memorabile bontà, oppure timballi di pasta, arrosti in crosta, millesfoglie di polpo per citare solo alcune chicche in carta. Aperitivo rinforzato dal salato maison a stuzzicare birre selezionate e vini francesi a bicchiere. L’ultimo Douce, in versione mignon, sfornato da Michel Paquier è la patisserie cafè inaugurata a luglio in via XX Settembre 61r.

c/o Palazzo Ducale p.zza Matteotti, 84r , Genova , (GE)

Chiusura:
sempre aperto
Parcheggio:
Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition