20 Feb 2017 / 12:02

Docg Nizza Italian Open. Sport&vino

Un bel mix di storie quello che ruota attorno all’ultima grande doc piemontese, il Nizza docg, grande barbera.

A nizza monferrato, sport e vino

Un bel mix di storie quello che ruota attorno all’ultima grande doc piemontese, il Nizza docg, grande barbera.

E visto che da sempre nel Monferrato lo sport di tradizione va a braccetto con il buon vino è un appuntamento speciale quello che lunedì 20 febbraio vede la presentazione, alla Cantina di Nizza, della 7° edizione dei “DOCG NIZZA” ITALIAN OPEN. La pallapugno o pallone elastico (oggi più internazionalmente conosciuto come wallball)  è da sempre uno sport simbolo della cultura contadina e della tradizione piemontese: ne hanno parlato De Amicis, Pavese, Fenoglio, Arpino. E’ una bella notizia quindi sapere che il Club Italia della Federazione Italiana Pallapugno, il 4 e 5 Marzo 2017 riporterà a Nizza Monferrato il grande Wallball, erede diretto dell’Expulsim Ludere praticato nell’Antica Roma e oggi diffuso in oltre 35 nazioni nel mondo.

E il vino? E’ il“sostegno” ideale dei giocatori e del pubblico, e non caso l’evento, che gode del patrocinio della Città di Nizza Monferrato, vede il coinvolgimento, come sponsor dell’Associazione Produttori del Nizza. L’evento piemontese inaugura la stagione del Pro Tour, il circuito che riunisce i cinque tornei Open più prestigiosi d’Europa, che farà successivamente tappa a Londra in Agosto, a Valencia in Ottobre, a Huissignes (Belgio) e a Franeker (Olanda) in Novembre, con oltre 400 atleti coinvolti.

Ai “DOCG NIZZA” ITALIAN OPEN saranno 65 gli atleti a scendere in campo: 35 stranieri provenienti da Belgio, Francia, Irlanda, Olanda, Spagna e Stati Uniti; e 28 italiani provenienti da Liguria, Piemonte, Sicilia, Toscana e Veneto, e si affronteranno nei tornei di singolo e doppio, maschile e femminile. Giocatori e giocatrici, oltre a viaggiare per praticare lo sport preferito, hanno dimostrato di essere molto interessati all’offerta enogastronomica e alla produzione artigianale dei territori dove si svolgono i tornei. Sport, turismo ed enogastronomia: un bel tris che ha spinto l’Associazione Produttori del Nizza a diventare sponsor dell’edizione 2017 degli Open Italiani, che, grazie alla trasmissione in diretta streaming su TeleNizza, si trasformeranno in una bella vetrina per il territorio e per le sue eccellenze enogastronomiche.

Ma il 4 marzo diventa una data speciale per il Nizza docg anche con il Nordic, una serie di percorsi di nordic walking e cicloturismo che si snodano tra i vigneti de La Court dei Poderi Michele Chiarlo a Castelnuovo Calcea-Asti.

4 i percorsi possibili, a piedi o in bicicletta, disegnati su una mappa appositamente realizzata dall’Associazione Orme su La Cour: La Court a piedi, in bici, (2 km).- Sino alla terrazza degli Ulivi di Castelnuovo Calcea (3 km)- La Via Romana: dopo i Galli e i Celti, sulle terre dove sorge Castelnuovo Calcea (5 km).- Percorso dei due parchi - tra arte e natura (10 km).

In ognuno dei territori dei percorsi del Progetto Vivere La Court  sono state indicate le eccellenze da non perdere: castelli, borghi storici, chiese barocche, musei, personaggi illustri. In più c’è la possibilità di visitare le cascine e vivere realmente a contatto con il patrimonio della cultura contadina; la mappa segnala anche le caratteristiche e la lunghezza dei percorsi, la tipologia del terreno sui quali si snodano e il grado di difficoltà dei vari tratti.

Il programma della giornata,  messo a punto dalle Donne del Vino e in prima persona da Laura Botto Chiarlo, che cura l’ Ufficio Stampa Associazione Produttori del Nizza inizia alle 10, e al termine prevede un eno-incontro con il Nizza DOCG, la presentazione del  Nizza Monferrato 1050, veicolo di sviluppo, conoscenza e turismo consapevole.

 

Tutte le informazioni su www.lacourt.it

 

A cura di Rosalba Graglia

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Città del Gusto - Torino

La Città del gusto Torino ha cambiato sede e si propone con un rinnovato spirito innovativo. I nuovi spazi si trovano nella ex sede storica dell'Oréal di Corso Valdocco 2, uno splendido palazzo d'epoca diventato polo di networking della Copernico.

 

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition