13 Nov 2014 / 16:11

In viaggio. Venezia: autunno in Laguna

a cura di
Che sia per fare un week end romantico o visitare la Biennale che è ancora nel pieno del suo svolgimento, Venezia a novembre ha un fascino incredibile. Un po' meno ingolfata di turisti e con quell'atmosfera così romantica... E poi in autunno ci sono le moeche. Motivo in più per visitare la città dei Dogi.
In viaggio. Venezia: autunno in Laguna
Che sia per fare un week end romantico o visitare la Biennale che è ancora nel pieno del suo svolgimento, Venezia a novembre ha un fascino incredibile. Un po' meno ingolfata di turisti e con quell'atmosfera così romantica... E poi in autunno ci sono le moeche. Motivo in più per visitare la città dei Dogi.
a cura di
Tutta la gallery
Chiudi gallery
A voler essere nel mainstream, diremmo che Venezia, a novembre, vive la sua bassa stagione: qualche pioggia in più, qualche grado in meno, minor flusso turistico. Eppure è proprio questo uno dei momenti in cui la città ci appare più ammaliante e più disponibile a mostrarsi ai suoi ammiratori. Siamo ancora nel pieno della Biennale di Architettura quindi, come sempre, Venezia non lesina piaceri agli appassionati di belle arti, come non ne lesina ai foodies.
Amanti del pesce e della cucina di mare, non scordatevi che siamo in laguna: uno scrigno di rarità, introvabili altrove, come le moeche, reginette delle tavole locali. La moeca è vera moeca poco dopo la perdita della corazza e prima che si ricostruisca, cioè quando il granchio verde arriva al culmine della fase di muta, che avviene, in autunno, tra ottobre e novembre, e in primavera, tra marzo e aprile. La pesca di questi prelibati frutti di laguna è cosa seria in quel di Burano, Giudecca, Chioggia e più in generale nella laguna nord di Venezia. I pescatori, una volta presi questi granchi con una particolare rete collocata nei fondali bassi della laguna, li separano dal pesce, li mettono in sacchi di juta, li selezionano e separano quelli prossimi alla muta, detti spiantani, da quelli a cui manca più tempo, i gransi boni, attentamente scelti dall'occhio esperto dei molecanti. Dopo queste operazioni vengono, poi, monitorati due volte al giorno per cogliere l'attimo in cui perdono la corazza e diventano moeche.
Per acquistarle, insieme agli altri prodotti lagunari, non c'è posto migliore del tradizionale mercato del pesce di Rialto, luogo perfetto per immergersi nella venezianità. Poco lontano, ci si può rinfrancare dalle passeggiate veneziane con il rito dei cicheti con l'ombra de vin: siamo in un locale storico, l'Osteria del Ca' d'Oro, meglio conosciuta come Alla Vedova. Gestito da sempre dalla stessa famiglia, il locale è luogo di incontro e convivialità per veneziani e turisti. Ci si serve da soli e si mangia al bancone, che è anche il luogo ideale per scambiare due chiacchiere con gli altri avventori. Qui si alternano piccole porzioni gustose, soprattutto di pesce: baccalà mantecato, polpetti con sedano, sarde in saor, insieme alle mitiche polpette della casa. Oltre a essere un bacaro, Alla Vedova è anche una trattoria vera e propria, con tanti piatti tipici e una bella atmosfera.
Poco distante, a San Polo, l'Osteria del Cason è il luogo giusto per gli amanti del pesce. Succursale di recente apertura di uno storico ristorante mestrino, il locale ha la sostanza tipica di Venezia, con un bel banco di cicheti da gustare in piedi con un calice di vino e un menu che comprende cappesante in padella, seppie al nero con polenta, sardoni alla greca, fritto misto. Il tutto con fascinosa vista su un tranquillo canale.

Mercato di Rialto | Venezia | San Polo, 92/93 | www.rialtovenezia.com
Osteria del Ca' d'Oro o alla Vedova | Venezia | via Ramo del Cà d'oro | tel. 041.5285324
Osteria del Cason | Venezia | calle del Cristo (fondamenta del Forner) San Polo, 2925 | tel. 041.2440060 | www.osteriadelcason.it

a cura di Pina Sozio

Articolo uscito sul numero di Novembre 2014 del Gambero Rosso. Per abbonarti clicca qui

Per leggere In viaggio. La Cina. Seconda tappa: Pechino e Shanghai clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Prima tappa: Xi’an, la capitale antica clicca qui
Per leggere In viaggio. Torino, il Salone del Gusto, la Reggia di Venaria clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Frusinate: tesori d'Appennino clicca qui
Per leggere In viaggio. Val Tidone, quei sapori tra le vigne clicca qui
Per leggere In viaggio. Cadore: i sapori delle Dolomiti clicca qui
Per leggere In viaggio. Cosa porta con sé la Scozia se vota per l’indipendenza? Angus, whisky e ostriche clicca qui
Per leggere In viaggio. Conero da cima a fondo. Le sorprese delle Marche e della costa Adriatica clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Sulcis Iglesiente, Carloforte e Sant'Antioco: la Sardegna tra mare e terra clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Langhe, Roero e Monferrato. Consiglia Davide Palluda clicca qui
Per leggere In viaggio. In Salento tra panorami marini, vigneti, olivi secolari e arte barocca clicca qui
Per leggere In viaggio. A Genova e dintorni per scoprire i profumi e i colori di una terra stretta fra monti e mare clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Costa Azzurra. Indirizzi golosi tra la Francia e l'Italia suggeriti da Mauro Colagreco clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Istria. Itinerario goloso tra negozi e ristoranti suggeriti da Ana Roš clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Formentera clicca qui
Per leggere In viaggio nel Pollino, il parco dei tesori clicca qui
Per leggere In viaggio da Trapani a Erice. Sale, aglio e genovese clicca qui
Per leggere In viaggio tra sassi e mare alla scoperta della provincia di Matera clicca qui
Per leggere In viaggio nella Penisola Sorrentina: oltre al mare c’è di più clicca qui
Per leggere nel cuore di Perugia. Indirizzi foodies e musica jazz clicca qui
Per leggere in Istria alla ricerca di sapori tra Croazia e Slovenia clicca qui
Per leggere In viaggio verso Foggia e la Daunia clicca qui
Per leggere In viaggio in Portogallo tra Porto e baccalà clicca qui
Per leggere In viaggio. In Trentino tra sapori di malga clicca qui
Per leggere In Viaggio. Sulle strade della mozzarella clicca qui
Per leggere In viaggio nel Gran Paradiso tra fontina e ghiacciai clicca qui
Per leggere In viaggio. In Alsazia tra Reseling e foie gras clicca qui
Per leggere Piceno in tour alla scoperta di pecorino e olive ascolane clicca qui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 1. Castel di Tusa, Palermo e Regale ali di Tasca clicca qui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 2. Da Agrigento a Trapani passando per Marsala e la valle dei templi clicca qui
Per leggere Castellammare, Gragnano, Agerola, Furore, Amalfi. Storie, sapori e testimonianze dell'altra costiera clicca qui
Per leggere Molise panorami e sapori di una regione da scoprire clicca qui
Per leggere alla scoperta di una Puglia insolita clicca qui
Per leggere Vulture in tour un viaggio tra cantine e paesaggi straordinari clicca qui
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition