3 Ago 2015 / 10:08

I prodotti del mese. Agosto

Pomodori, melanzane, peperoni e zucchine: l'orto nel mese di agosto è ricco di ortaggi golosissimi, perfetti per risolvere la cena, ma ideali anche per realizzare conserve che possano accompagnarci per tutto l'anno. È il momento della passata di pomodori, delle melanzane sottolio e di tante altre prelibatezze.
I prodotti del mese. Agosto
Pomodori, melanzane, peperoni e zucchine: l'orto nel mese di agosto è ricco di ortaggi golosissimi, perfetti per risolvere la cena, ma ideali anche per realizzare conserve che possano accompagnarci per tutto l'anno. È il momento della passata di pomodori, delle melanzane sottolio e di tante altre prelibatezze.

Anche se le città non sono più così vuote come accadeva fino a qualche decennio fa, per molti ancora agosto coincide con le ferie estive. Biglietti alla mano, bagagli pronti, che sia alla scoperta di nuove frontiere o in pieno relax, in paesini montani o isole deserte, agosto è comunque il mese della villeggiatura. Ma non solo: è anche il mese delle conserve.

 

Le verdure

I pomodori in agosto sono al meglio: se non lo avete mai fatto mettetevi alla prova con passata e conserve varie. Scegliete con cura i pomodori, i San Marzano sono ideali per la salsa, ma provate con pachino, cuore di bue, lavateli e poi via con salse, pelati, barattoli di pomodori tagliati a pezzettoni, sughi leggeri profumati con basilico e quanto vi altro la vostra gola e la fantasia vi suggeriranno. Magari iniziate con pochi barattoli per mettere a punto le ricette e procedere poi con le quantità per superare l'inverno. L'importante è sterilizzare per bene i barattoli prima di riporli. Se avete voglia di lanciarvi in prove di abilità casalinga provate anche con melanzane, peperoni, zucchine sottolio, sperimentando abbinamenti sempre nuovi. L'importante è scegliere materie prime ben mature, integre e di qualità. Preparate qualche porzione in più di parmigiana di melanzane da mettere in freezer e mangiare quando l'estate non sarà che un ricordo. Non dimenticate poi che questo è il periodo dei fagioli freschi, potete fare scorta: sgranatene un po' e fate delle porzioni, il freezer sarà di nuovo un vostro alleato.

 

La frutta

Agosto è il paradiso della frutta:albicocche, cocomeri, lamponi, mele, meloni, mirtilli, more, pere, prugne, susine ribes, uva, uva spina, fichie pesche. È un vero tripudio in ogni parte d'Italia. Ogni altitudine e ogni clima ha i suoi frutti, ogni regione le sue qualità e non è raro riuscire a scovare ancora specie antiche o piccolissime realtà tipiche di alcuni angoli d'Italia. Frutti dolcissimi o più aspri, ma consumare freschi, da soli o in ricche macedonie, oppure come composte realizzate con cotture lievi, ideali per completare dolci o arricchire semplici gelati. Come la verdura, anche la frutta si presta per conserve di ogni tipo. Provate confetture arricchite con spezie o erbe aromatiche: le pesche con la lavanda, le albicocche con il rosmarino, le mele con la cannella e lo zenzero. Provate succhi di frutta, chutney, frutta sciroppata o candita, provate e ancora provate e vedrete che non si finirà mai di scoprire nuovi abbinamenti. Ma non perdete l'occasione di trasformare la frutta più matura in fresche granite. Ci vuole pochissimo ed il dolce è pronto.

 

Il pesce

Acciughe,orate, rombi, scorfani sono i pesci di agosto. Uniti agli altri prodotti del mese danno vita a piatti irresistibili, ma anche così, cotti semplicemente in forno, sono gli ideale protagonisti della tavola estiva. Le acciughe, così versatili, sono la carta vincente per piatti golosi ma semplici ed economici: fatene un tortino mettendole in forno alternate a strati di pomodorino e pangrattato, provate a variare aggiungendo patate, erbe aromatiche, melanzane o altre verdure. Provate anche in abbinata con la scamorza. Friggetele dopo averle panate, oppure usatele per condire la pasta, con finocchietto selvatico, pangrattato e scorza di limone, o magari insieme a uvetta e pinoli, o ancora cuocetele appena e unitele a pane e burro, nel classico matrimonio di sapori. Se il mare vi regala uno scorfano la zuppa di mare è d'obbligo: aggiungete qualche altro pescetto, quello che trovate, qualche bel pomodoro ed è presto fatto.

 

a cura di Antonella De Santis

 

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition