9 Ott 2015 / 17:10

Mondo blog. Occhiovunque, la tavola dei sogni

Una ricetta qualche disegno e alcune foto. Un mondo fatato di zucchero e illustrazioni lievi. È quello di Valentina Scannapieco e del suo blog occhiovunque. Che poi è anche il nome del suo fedele cagnolino.

Mondo blog. Occhiovunque, la tavola dei sogni

Una ricetta qualche disegno e alcune foto. Un mondo fatato di zucchero e illustrazioni lievi. È quello di Valentina Scannapieco e del suo blog occhiovunque. Che poi è anche il nome del suo fedele cagnolino.

Tutta la gallery
Chiudi gallery

Il blog

Credo nel potere dei sogni, delle matite colorate, delle fiabe e del cucinare insieme...benvenuti nel mio angolo di magia”.Quella del buon cibo raccontato dalle figurette esili che si rincorrono sul foglio e nelle giornate di Valentina Scannapieco, giovane consulente di marketing e appassionata illustratrice e cuoca.

Il blog esiste da un paio di anni, prima come pagina personale in cui parlavo un po' di tutto”dice“ma da poco più di un anno ha cambiato nome e ha preso la forma attuale”. Che è quella di un piacevole mix tra cibo, viaggi, racconti, foto e illustrazioni. Protagonisti dei suoi sogni ad occhi aperti, alcuni piccoli personaggi delicati, primo tra tutti l'alter ego cartaceo del suo cane: Occhi Ovunque, un volpino curioso e vivace che l'accompagna sempre. E occhiovunque è anche il titolo di questo food blog che nasce sotto una buona stella. Quella della fantasia.

 

I post

I suoi post, circa uno a settimana, sono ormai un centinaio, lievi e colorati, brevi e delicate deviazioni dal reale, ma agganciate ad esso proprio dallo spunto iniziale, sia esso un ingrediente, un'immagine rubata dal suo album di viaggi o, semplicemente, qualcosa che ha colpito e sospinto la sua fantasia. Parte un raccontino e con esso la ricetta (replicabile, ci tiene a precisare), e poi i personaggi della sua storia illustrata che interagiscono con gli oggetti, e la foto che mescola tutto. “Non riesco a raccontare le cose in un altro modo che non sia questo: attraverso delle piccole storie inventate. Potrebbe sembrare che così parlo di altro e tutto diventa impersonale, ma in realtà è il contrario: solo raccontando fiabe riesco a scrivere di cibo. È qualcosa molto personale”. E ai lettori piace: “in un mese si contano circa 1 milione di visualizzazioni, che portano ad avere 10.000 contatti online”. Qualche premio qua e là (non ultimo il Food Blog Award nella categoria Design), la collaborazione con Zuegg per la sua pagina ufficiale e il desiderio di creare una linea di merchandising con le sue illustrazioni. Oggi nella piattaforma Ifood.

 

Le ricette

Le ricette sono perlopiù tradizionali, quando non familiari. Piatti tipici della sua Campania o di luoghi che visita, o anche quelli di altre cucine, come i pancakes e le cheese cake. I suoi lettori? Italiani e più di qualche straniero, americani soprattutto, che interagiscono chiedendo spiegazioni sulle ricette o inviando i risultati del loro impegno in cucina. I post più seguiti sono quelli che uniscono viaggio e cucina, come quello sulla Costiera Amalfitana (amato soprattutto oltreoceano) e quello sul Portogallo, con la sua bella ricetta tradizionale fornitagli da alcuni portoghesi. Ma sono soprattutto le atmosfere a colpire, quel mix di reale e immaginario che si rincorre tanto nelle immagini quanto nelle parole, a formare un mondo fatato, tutto colori tenui e delicate armonie. A proposito: quali sono le tue ricette preferite? “I biscottini di pasta frolla e tutti i dolci in generale”. Non avevamo dubbi!

http://www.occhiovunque.it/

 

a cura di Antonella De Santis

 

Articolo uscito sul numero di Ottobre 2015 del Gambero Rosso. Per abbonarti clicca qui

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Gambero Rosso Channel

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition