8 Lug 2016 / 14:07

Mangiare sulle isole siciliane. 10 indirizzi per l'estate 2016

La sabbia scura, il vento battente, le tartarughe, i vulcani, le vigne. Le isole della Sicilia sono una riserva di panorami mozzafiato e tesori a cielo aperto. Custodiscono materie prime straordinarie e tradizioni gastronomiche che uniscono terra e mare.

Mangiare sulle isole siciliane. 10 indirizzi per l'estate 2016

La sabbia scura, il vento battente, le tartarughe, i vulcani, le vigne. Le isole della Sicilia sono una riserva di panorami mozzafiato e tesori a cielo aperto. Custodiscono materie prime straordinarie e tradizioni gastronomiche che uniscono terra e mare.

Panarea

Hycesia

 

Hycesia

Non solo ristorante: la bella struttura ha infatti anche alcune camere che permettono di riposare in terraferma dopo una buona cena, magari gustata nel bel giardino interno. Questo è uno degli indirizzi di riferimento per gli amanti del buon mangiare e del buon bere che girano per le Eolie: Gaetano Nanì in cucina e sua moglie Andrea in sala e alla cantina sanno il fatto loro. Il pesce ha un ruolo fondamentale in menu: dai gamberetti di nassa in tempura alla surra (la parte grassa del tonno) al vapore con melanzane lesse alla menta, dalla zuppetta di cozze appena piccante allo spaghettone integrale al ragù di tonno. Tra i dolci maison ricordiamo con piacere il gelato al moijto e il semifreddo alla cassata con salsa di arance. Da bere centinaia di referenze italiane e straniere con diverse verticali di etichette di pregio.

Hycesia | Panarea (ME) | via San Pietro | tel. 090 983041 | www.hycesia.it

 

Da Pina

È uno degli indirizzi più noti dell'isola, "la Perla delle Eolie". A firmare la cucina Pina Cincotta Mandarano che gestisce con grande affabilità un girotondo di personaggi famosi e meno famosi che arrivano qui per godere dei sapori del Mediterraneo. Le due ampie sale immerse in un verde lussureggiante, arredate con tavoli in pietra lavica decorati e oggetti tipici eoliani richiamano atmosfere d'altri tempi come d'altri tempi è il rimando gastronomico, con piatti di cucina di tradizione eoliana: gnocchi di melanzane con pomodorini ricotta rucola e aromi, spaghetti con vongole e zucchine, spiedini mare e monti, salsiccia di pesce spada alla griglia e vini isolani.

Da Pina | Panarea (ME) | contrada San Pietro, 3 | tel. 090 983032 | www.dapina.com

 

Salina

Signum

La famiglia Caruso è protagonista di un cambio di generazione che riempie di entusiasmo: Luca (in sala) e Martina (in cucina) affiancano infatti i genitori nel bel locale – albergo e ristorante - di Malfa, in cima all'isola di Salina. Che vi fermiate anche per soggiornare o no, cercate di non perdere l'appuntamento col tramonto che, ammirato dalla splendida terrazza che guarda Stromboli e Panarea, è indimenticabile. Soprattutto se accompagnato da un buon bicchiere scelto dalla bella carta dei vini. La cucina di Martina Caruso è schietta e raffinata, e si sta imponendo, sempre più, per intensità ed eleganza. La parte del leone la fanno il mare (ma non mancano anche carni) e gli aromi mediterranei: finnocchietto, pomodoro, capperi in piatti elaborati con ritmo puntuale e ben ponderato, per esempio gambero con acqua di pomodoro e ricotta, spatola panato con pesto di mandorle e zuppa di olive verdi, battuta di manzo con salsa d'uovo, nocciole, gelato di Ragusano e pepe di Sarawak, linguine con latte di mandorla e vongole. Buoni anche i dolci, fra tutti la zuppa di latte, nocciola e caffè.

Signum | Salina (ME) | via Scalo, 15 | tel. 090 9844222 | www.hotelsignum.it

 

Vulcano

Il Cappero

Cappero del Therasia Resort

Non c'è niente da fare: il fascino di una terrazza sul mare è difficilmente eguagliabile, soprattutto quando il sole si abbassa e la luce cambia colore, e ci si prepara alla cena con un buon cocktail e qualche sfizio. In cucina Giuseppe Biuso che mette insieme, con fantasia certa, le materie prime che la Sicilia e il mare delle Eolie possono offrire, e non solo quelle. L'impronta è quella della Trinacria e isolana, ma rinnovata da uno spirito contemporaneo in cui ogni intuizione ruota intorno alla materia prima scelta con cura e attenzione alle tipicità e alla stagionalità. Il servizio è accurato e professionale, mai formale. Se potete trascorrete qualche giorno in questa magnifica struttura poliedrica e funzionale, dotata pure di pizzeria di stile napoletano con forno a legna.

Cappero del Therasia Resort | Vulcano (ME) | loc. Vulcanello | tel. 090 9852555 | www.therasiaresort.it

 

Marettimo

Il Veliero

Il più gradevole approdo gastronomico di Marettimo è il Veliero, locale sul lungomare dotato di una fila di tavoli esterni da cui è piacevole godersi il tramonto e ascoltare le onde infrangersi sugli scogli. Il menu varia in base al pescato del giorno; la specialità della casa è la fiorentina di tonno ma sono gradevoli e dalla porzioni generose anche i primi piatti con i condimenti classici di tradizione siciliana, gustose e profumatissime, e a volte si trova anche la zuppa d'aragosta. In alta stagione il servizio può soffrire per l'alta affluenza e non consentendo la prenotazione è necessario arrivare presto per garantirsi un tavolo con affaccio sul mare.

Il Veliero | Marettimo (TP) | corso Umberto, 22 | tel. 0923 923274

 

La Cambusa

Informale, disinvolto, goloso, ideale per chi vuole una pausa dalla cucina di mare, la Cambusa è una gastronomia di qualità, con un ottimo bancone delle carni con pronto-cuoci e rosticceria d'asporto, selezione di salumi, formaggi siciliani anche rari e specialità locali come i "kabuci" su richiesta farciti come pane cunzato. È possibile anche fermarsi anche per una birra o un aperitivo stuzzicando qualcosa di ritorno da lunghe giornate di bagni di sole e di mare.

La Cambusa | Marettimo (TP) | via Garibaldi, 5b | tel. 0923 923441 | https://www.facebook.com/La-Cambusa-Marettimo

La Nicchia

Pantelleria

La Nicchia

In circa 30 anni di attività la Nicchia continua a essere un riferimento per qualità e costanza. Ricavato all'interno di un vecchio dammuso ristrutturato presenta un ambiente di quelli che non si dimenticano, con un bel giardino pantesco con al centro uno splendido albero d'arancio, in cui ripararsi dal vento che batte l'isola praticamente per tutto l'anno. La cucina propone piatti tradizionali preparati con materie prime selezionate, acquistate solo da piccoli produttori della zona. Si inizia con l'insalata di polpo o lo sformato di melanzane, per poi assaggiare le linguine con spada e zucchine o gli spaghetti con i gamberi. Come secondo, ricciola panata, gamberoni arrosti o coniglio alla pantesca. Imperdibile la chiusura con il bacio di Pantelleria. In cantina una selezione mirata di etichette regionali e non solo.

La Nicchia | Pantelleria (TP) | contrada Scauri Basso, 11 | tel. 0923 916342 | www.lanicchia.it

 

Favignana

Antica Tonnara di Favignana

È uno dei punti di riferimento cittadini, nel centro storico del paese, e racconta tutti i sapori e la tradizione della lavorazione del tonno rosso del Mediterraneo. I prodotti sono in vendita e in degustazione: tonno sott'olio, bottarga, musciame, ventresca, tarantello, ficazza, coccole di tonno affumicato e altre specialità ittiche. Ma la famiglia Tammaro ha anche un altro indirizzo, l'Antica Tipicheria Siciliana Tammaro in largo San Leonardo 7, all'ingresso del porto: semplice e spartano, propone in degustazione prodotti locali e taglieri delle conserve di pesce maison, ma anche irresistibili panini a tutto gusto, un esempio è quello con il tonno dolce pepe e arancia. Perfetto per un tip stop tra una gita e l'altra.

Antica Tonnara di Favignana | Favignana (TP) | via Nicotera, 6 | tel. 0923 921610 | www.anticatonnaradifavignana.com

 

Lampedusa

Martorana

La cucina siciliana è servita in tanti dei suoi piatti forti in questo indirizzo storico dell’isola, tappa fissa per foodies isolani e turisti. Gli arancini sono strepitosi, asciutti, dorati e farciti con diversi gusti: melanzane, ragù, burro, gamberetti, quattro formaggi. Una festa per gli appassionati del genere. Non mancano sfincioni e pizze ripiene e una bella carrellata di primi piatti, come la pasta alla norma o le melanzane alla parmigiana da mangiare sul posto, ai tavoli esterni sul corso principale della città, o da portare via magari per un pranzo in spiaggia in perfetto stile isolano. Da assaggiare anche il pane e panelle, i calamari ripieni, ravioli fatti in casa, timballini e cous cous.

Martorana | Lampedusa (AG) | via Roma, 92 | tel. 0922 970796 

 

Filicudi

Villa La Rosa

Un indirizzo a gestione familiare dove gustare la migliore espressione della cucina isolana sia di mare che di terra, preparata con materie prime selezionate. Un locale gettonatissimo, da prenotare con largo anticipo, nel quale è possibile anche pernottare approfittando delle deliziose camere a disposizione, affacciate sul mare. Dal menu si possono scegliere i vari carpacci di pesce (spada, tonno, e via dicendo) e l'insalata di polpo, per cominciare. Tra i primi, gli spaghetti con totani e Pachino, le lasagne di tonno, i "pizzichi" Pachino e pecorino, gli anelli al sugo di aragosta e i bucatini con le sarde e l'uvetta passita. E poi totani ripieni, coniglio alle mandorle e parmigiana di tonno e melanzane. Ma è disponibile anche una discreta pizza. Dolci classici, come i cannoli alla ricotta, per chiudere in dolcezza. In cantina alcune tra le migliori etichette regionali. Il servizio è cordiale e attento.

Villa La Rosa | Filicudi (ME) | via Rosa, 24 | tel. 090 9889965 | www.villalarosa.it

 

a cura di Antonella De Santis

 

 

 
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition