9 Ott 2016 / 16:10

Mondo blog. Campidifragolepersempre: storie di cibo, per immagini

La cucina raccontata per immagini, quelle firmate Ilaria Guidi. Studi in fotografia e montaggio cinematografico, un passato da cantante e una passione per il cibo, da cucinare, mangiare e fotografare.

Mondo blog. Campidifragolepersempre: storie di cibo, per immagini

La cucina raccontata per immagini, quelle firmate Ilaria Guidi. Studi in fotografia e montaggio cinematografico, un passato da cantante e una passione per il cibo, da cucinare, mangiare e fotografare.

Strawberry fields forever

Dal cinema alla fotografia, e dalla fotografia al cibo, e “l'amore, tutto casalingo, per la cucina”. Questo il percorso di Ilaria Guidi, autrice di campidifragolepersempre.com che oggi è un sito autonomo, ma fino a pochissimo tempo fa era all'interno della piattaforma iFood, e prima ancora, quando è nato circa 2 anni fa, un blog. “Sentivo il bisogno di avere uno spazio mio” dice spiegando la scelta di correre da sola. Consapevole del fatto che uscire dal IFood avrebbe avuto conseguenze in termini di contatti e visibilità. Ma tant'è: nella vita, a un certo punto, bisogna prendere una strada propria. La passione per i Beatles e il debole per Lennon, spiegano il nome del sito “cercavo un brano che avesse un riferimento con il cibo e suonasse bene anche in italiano”. Strawberry fields forever era perfetto.

 

gnocchi

 

La fotografia e la luce naturale

Alle spalle un passato come cantante e l'istituto Roberto Rossellini di Roma dove ha studiato fotografia e montaggio cinematografico. “Ma è una fotografia molto diversa: si lavora in studio e con luce artificiale”. Proprio quella che, pur conoscendola molto bene, ha scelto di non usare. “sento un'emozione diversa quando scatto con la luce naturale, puntandola diretta su un punto preciso e lasciando più sfumato il resto” dice. Le sue immagini sono spesso ombrose, dai contorni morbidi, drammatiche.

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

ciambelle

 

Un salto indietro in un tempo impreciso che si accende di pochi guizzi: un frutto maturo, un piatto colmo, il profilo di un viso, un tavolo antico. Ricorda un po' Renato Marcialis: “ma con un gusto più contadino e moderno, in alcuni casi, meno classico” sorride Ilaria. “Nei miei post voglio narrare attraverso le immagini: non solo il piatto, ma raccontare storie di cucina, momenti di vita quotidiana”. Per questo ogni post richiede un po' di tempo: “Quando sono in forma un post alla settimana, ma ci lavoro parecchio: le foto le faccio in momenti diversi. In genere per prima cosa la preparazione degli ingredienti e della ricetta, poi il giorno successivo il piatto finito, infine scatto altre immagini di contorno: un albero, uno scorcio della casa, un paesaggio di campagna”. I frammenti che raccontano la storia.

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

Followers e followings

I post che piacciono di più? “Quelli sui dolci, sicuramente: torte e biscotti, semplici e casalinghi, riscuotono molto più interesse di un piatto salato”dice, ma poi aggiunge: “comunque funzionano meglio i post in cui ci sono più fotografie: non solo 1 o 2, ma una decina”. Chi sono i tuoi lettori? “Sono soprattutto lettrici, soprattutto blogger”. Italiani, per l'80%, con un restante 20% di stranieri che arrivano sul sito dagli account Pinterest e Instagram. Donne sono anche i suoi punti di riferimento per quanto riguarda le immagini. “Mi piace chi fotografa in modo intimo, chi racconta una storia e non ritrae semplicemente un cibo, anche se bellissimo. Seguo molti blogger e fotografi, e guardando loro e le loro immagini, mi è venuta voglia di provare anche io”. Ilaria fa l’impiegata e la mamma: oggi la fotografia rimane una parte collaterale della sua vita. Ma è ancora tutto da fare.

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

 

http://campidifragolepersempre.com/

 

a cura di Antonella De Santis

 
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition