16 Mar 2017 / 13:03

Fatto in casa da Benedetta. L'autodidatta che spopola nel web

a cura di

Si chiama Benedetta Rossi e la sua pagina Facebook piace a 2 milioni e mezzo di persone. Perché? Abbiamo cercato di capirlo intervistandola.

Fatto in casa da Benedetta. L'autodidatta che spopola nel web

Si chiama Benedetta Rossi e la sua pagina Facebook piace a 2 milioni e mezzo di persone. Perché? Abbiamo cercato di capirlo intervistandola.

a cura di

È un fenomeno che non riuscivamo proprio a spiegarci, così ce lo siamo fatti decrittare dalla diretta interessata. Lei si chiama Benedetta Rossi, è nata nel 1972 a Porto San Giorgio e qualche anno fa ha cominciato a realizzare delle video ricette e a caricarle su YouTube. Prima, approfittando del canale dell'agriturismo di famiglia, poi aprendo nel 2011 il suo personalissimo: “Fatto in casa da Benedetta”. Dietro al progetto - visti i numeri, di “progetto” si deve parlare - solo lei e il marito Marco. Lei (la Benedetta) studia e replica le ricette; Marco gira, monta, decide colonna sonora e color correction. Insieme gestiscono il canale YouTube, i cui video superano spesso le 100mila visualizzazioni, la pagina Facebook, che piace a 2 milioni e mezzo di persone, e il profilo Instagram con 178mila follower. Il tutto in maniera impeccabile, rispettando tempi, temi, tag da social media manager scafati. Eppure nemmeno lei è riuscita a sciogliere del tutto i nostri dubbi. Come può una coppia di “improvvisati” (così si autodefiniscono, non è una nostra malignità) avere tutto questo seguito?

Come e quando è nata l'idea di realizzare delle video ricette?

Ho cominciato nel 2009, quando lavoravo nell'agriturismo di famiglia e gli ospiti mi chiedevano spesso le ricette dei piatti che servivamo. Così, oltre a dare la ricetta, giravo per loro un mini video e lo caricavo nel canale YouTube dell'agriturismo. Senza che me accorgessi questi video superarono ben presto le 100.000 visualizzazioni.

Così hai deciso di creare un canale YouTube ex novo: Fatto in casa da Benedetta

Sì. Con la collaborazione di mio marito, nel 2011, abbiamo deciso di creare un nuovo canale, dedicato al "fatto in casa".

Lavori ancora nell'agriturismo di famiglia?

Non più, l’agriturismo di famiglia c’è ancora ma da oltre 10 anni ne abbiamo uno nostro nella campagna Marchigiana, molto più piccolo, dove lavoriamo e viviamo.

La tua giornata tipo?

La mia vita sta un po' cambiando, prima seguivo l'orto e quando faceva buio mi mettevo a girare i video. Ora mi alzo comunque presto, comincio assieme a mio marito a rispondere ai messaggi e poi faccio le prove.

Le prove prima di girare?

Sì, minimo 3.

Perché?

Perché per il successo del video i movimento devono essere essere fluidi.

E di seguito si monta.

Esatto. Poi, di notte, Marco monta i video.

Come ti definisci: una food blogger? Una cuoca?

Nulla di tutto questo. Sono una che ha piacere di condividere le proprie conoscenze.

Sei autodidatta?

Sì. Ovviamente tante ricette derivano dalla tradizione di famiglia, ed è anche per questo che non sono mai complicate, sono composte da pochi ingredienti, tutti reperibili a casa, e sono facilmente rivisitabili.

Alcune ricette sono di Life&Chiara. Che tipo di partnership hai con loro?

Navigando abbiamo visto che Chiara e il suo ragazzo avevano un canale YouTube ben fatto e coprivano un settore di cui non ho assolutamente conoscenza. Così abbiamo chiesto loro di collaborare quando si tratta di fare dei video a tema vegetariano, di cui proprio non so nulla dato che sono onnivora!

Vuoi farci credere che dietro ad un progetto con questi numeri ci siete solo tu e tuo marito, entrambi autodidatti?

Assolutamente sì.

Ci teniamo i nostri dubbi...

È solo il frutto di ore e ore di lavoro, accontentando le varie richieste delle persone. Siamo diventati “esperti” in base alle nostre sensazioni.

Insomma, siete degli improvvisati con milioni di fan.

Se per improvvisati si intende due persone che prima facevano tutt'altro, sì. Non abbiamo studiato ma abbiamo cercato di capire e intercettare le richieste e i desideri di chi ci segue.

Ad esempio oggi quali sono i desideri e le richieste?

In questo periodo ci stanno chiedendo la ricetta delle zeppole di San Giuseppe. E noi li accontenteremo.

Molto poetico. Ma è innegabile il fatto che i post, per esempio, vengano lanciati negli orari perfetti e con la caption impeccabile. Ci riproviamo: siete sicuri di fare tutto da soli? Neppure l'aiutino di un social media manager?

È tutto frutto di esperienza fatta sul campo!

Le ricette sono semplicissime. È questo il vostro segreto?

Fin dall'inizio abbiamo voluto diffondere ricette alla portata di tutti, rispondendo di volta in volta alle tante domande. Ci siamo impegnati giorno e notte per curare i nostri impegni.

Il successo dei tuoi video è dovuto anche al fatto che usi ingredienti facilmente reperibili, ma non entri mai nel merito della loro qualità. Perché? Non sarebbe più utile parlarne e fare un po' di cultura?

Non deve essere questo il mio compito, non sono un'esperta e tanto meno una nutrizionista. Parto dal presupposto che chiunque vede la mia ricetta debba essere in grado di rifarla, sentendosi libero di usare gli ingredienti che meglio crede.

Imporre dei diktat allontana le persone?

Probabilmente sì. La mia fortuna è stata quella di dare totale autonomia nella scelta degli ingredienti e nella possibilità di cambiare, rivisitare la ricetta.

Parliamo di guadagni. Dove e quanto guadagnate?

Come ben sapete Facebook e Instagram non pagano, qualcosa ci arriva dal sito (principalmente per via dei banner) e il restante dal canale YouTube.

Parlando di numeri?

Si tratta di uno stipendio normale.

Partecipi ad eventi?

No.

E gli sponsor?

Ho cominciato una grande collaborazione con Electrolux.

Considerando che gli altri brand ambassador sono Carlo Cracco ed Ernst Knam, non ti sembra un po' fuori scala?

Ci ho perso il sonno per capirlo. Il boom c'è stato un anno fa, quando abbiamo postato due, tre video virali. Da lì è bastato essere presenti, rispondere puntualmente alle domande, affinché si creasse una sorta di community, fatta di persone normali che dispensano consigli e indicazioni, in cui le signore interagiscono tra loro togliendomi a volte l'onere delle risposte. La mia non vuole essere una pagina di cucina, sono piuttosto un'amica che condivide con te i suoi “segreti”.

Sei la youtuber della porta accanto?

Mettiamola così.

 

https://www.fattoincasadabenedetta.it

 

a cura di Annalisa Zordan

 

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition