4 Gen 2018 / 13:01

Libri. 12 nuovi volumi da mettere nella calza della Befana

La cucina vegetariana e i ramen. Il libro delle erbe e quello che svela le malefatte delle industrie alimentari e le nostre colpe di consumatori non consapevoli, i dolci di un grande maestro pasticcere e i menu di un grande chef. 12 volumi da regalare per l'Epifania.

Libri. 12 nuovi volumi da mettere nella calza della Befana

La cucina vegetariana e i ramen. Il libro delle erbe e quello che svela le malefatte delle industrie alimentari e le nostre colpe di consumatori non consapevoli, i dolci di un grande maestro pasticcere e i menu di un grande chef. 12 volumi da regalare per l'Epifania.

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

Plenty more

Nato a Gerusalemme da padre italiano e madre tedesca, Yotam Ottolenghi è pasticcere,ristoratore, giornalista, volto televisivo e scrittore. Un personaggio da conoscere e seguire, capace di entusiasmare con un libro di cucina vegetariana (al suo secondo volume, oggi) anche se vegetariano non è. Uno che sa stupire, divertire, sorprendere, e lo fa dalle pagine di un libro di ricette (oltre 150 organizzate per metodi di cottura) che inneggia al potere dei vegetali, in cui mescola, lavora, cuoce, prepara, crea salse e marinature, unisce spezie e ingredienti esotici al solo servizio del gusto e del piacere. Una cucina di pancia, di testa, e di cuore: insalate vietnamite e salse libanesi, marinature di salsa di soia e peperoncino, ceci speziati con piselli, quinoa, bulgur e grano saraceno con un condimento agli agrumi, pudding, gelato all'halva e tahini. Creativa o tradizionale, ricca di invenzioni e scoperte, ma solo per approdare al piacere della buona tavola.

Plenty more - Yotam Ottolenghi – Bompiani – 352 pp. - 35€

 

Senza dolce non è vita

Dolce significa festa, che ci sia un evento da celebrare o meno. Perché è qualcosa che regala gioia, convivialità, conforto. Con questo spirito Luigi Biasetto, tra i più grandi pasticceri d'Italia Tre Torte nella nostra guida Pasticceri&Pasticcerie 2018, ci conduce per mano nel mondo della pasticceria. Che è un'arte complessa, dove la materia prima, seppur ottima, a sola non basta, e neanche la manualità: per la pasticceria sono necessari precisione, attenzione, ma anche passione e dedizione. Un dolce è un atto d'amore. Che Biasetto replica giorno dopo giorno nel suo laboratorio. E oggi dalle pagine di questo volume che mescola, in modo inusuale, ricette, trucchi, aneddoti e perle di saggezza. Così insegna a realizzare i suoi dolci del cuore, dai più semplici come tiramisù o panna cotta, a quelli più complessi come la sacher o il profiterole, ma sempre con accorgimenti da maestro. Un calendario dolce in cui, mese per mese, in base alla stagionalità degli ingredienti o alle ricorrenze, propone ricette, consigli e curiosità.

Senza dolce non è vita – Luigi Biasetto – Piemme – 176 pp – 17,50 euro

 

Atlante gastronomico delle erbe

Hanno caratteristiche uniche, talvolta proprietà nutraceutiche, sapori e aromi propri, alcune sono familiari altre sconosciute, in molti casi a essere oscuro è il nome, che acquista forme dialettali di chilometro in chilometro. Sono le erbe, di cui Slow Food fornisce un atlante illustrato che permette di districarsi nel labirinto di tipologie e nomi. Indicando, per ciascuna, caratteristiche botaniche ed etnobotaniche, stagionalità, note sensoriali, proprietà e uso in cucina, spesso retaggio di epoche passate. A corredo del volume, firmato dal rettore dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo,ricette della tradizione italiana, ovviamente a base di erbe.

Atlante gastronomico delle erbe – Andrea Pieroni - Guide Slow - 256 pp. - 24,50 euro

 

A tavola è già tardi

La buona alimentazione non comincia dalla tavola e neanche dalla cucina. Ma - secondo l'autore del libro, un nutrizionista-biologo - parte prima, da quando, cioè, si selezionano e acquistano gli ingredienti che useremo per i nostri pasti. Come fare la spesa è quindi il punto di partenza, che implica la capacità di scegliere le materie prime migliori, di leggere le etichette. A questo punto si passa allo step successivo: conservare in modo corretto i cibi, e solo successivamente cucinarli. Non si tratta di ricette, almeno non solo. Prima occorre decidere il metodo migliore di cottura, gli strumenti e i materiali da usare, tenere conto di molti fattori e altrettanti accorgimenti. Solo dopo si passa alle ricette, che devono mettere d'accordo gusto e attenzione ai valori nutrizionali e alle calorie. L'attenzione alla linea, però, deve nascere prima, al momento della spesa, perché “a tavola è già tardi”.

A tavola è già tardi - Domenicantoni Galatà - Lastaria Ed. - 150 pp. - 14,90€

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

Rivoluzione Langosteria

Illustrazioni, immagini, ricordi, suggestioni e, ovviamente, ricette per raccontare la storia di un ristorante, di una visione imprenditoriale e ancor più un sogno, raggiunto passo dopo passo: quello di Enrico Buonocore. Ex operaio, oggi imprenditore della ristorazione che con la sua creatura, la Langosteria, aperta nel 2007 a via Savona diventata in 10 anni un brand che conta 5 indirizzi e oltre 150 dipendenti, 600 coperti al giorno e un giro d'affari di 18 milioni di euro. Il suo segreto? Nessun segreto: sbagliare, inciampare, cadere e riprendersi, mettendo a fuoco, giorno dopo giorno, il progetto. Senza mai venir meno ai punti fermi: materia prima di qualità, semplicità dell'offerta gastronomica, centralità del cliente. Attorno al quale si costruisce l'intera esperienza, dall'atmosfera all'ambiente, al servizio.

Rivoluzione Langosteria- Roberta Schira – Rizzoli – 214 pp. - 39€
.

I miei nuovi menu

80 ricette firmate da Claudio Sadler, uno dei veterani dell'alta cucina che, dal suo locale omonimo a Milano, ha accompagnato l'evolversi dei gusti e l'ampliarsi delle conoscenze degli italiani a tavola. Sadler è stato un antesignano anche per quanto riguarda l'editoria: risale a circa 20 anni fa il volume Menu per quattro stagioni, con il quale metteva in parole e immagini l'idea di un pasto completo, equilibrato e coerente, declinandolo secondo occasioni, stagioni e suggestioni diverse. Oggi Sadler ritorna su quello stesso filone, proponendo 80 piatti che si collegano in insoliti menu a tema o percorsi formali per le occasioni canoniche.

I miei nuovo menu – Claudio Sadler – Giunti – 256 pp. - 28€

 

Il libro del ramen

Un libro tutto dedicato alla tipica minestra orientale, corredato di fotografie, storie, consigli, racconti, curiosità e informazioni per sapere tutto di questo piatto. Il volume è suddiviso in tre parti: la prima è dedicata alla storia del ramen, dalle origini all'apertura del primo locale a esso dedicato ai primi del Novecento a Tokyo, dalla sua presenza all'interno di film, libri o fumetti fino alla sua diffusione in Giappone. Nella seconda ci sono le ricette, a partire dai 7 ingredienti principali per finire alle versioni casalinghe, a quelle tradizionali, alle fusion e a quelle di locali blasonati. La terza parte, infine, è dedicata alle migliori rameya del Giappone e dell'Italia. È un libro che piacerà agli appassionati di questa minestra corroborante e ricchissima, a quelli che vogliono imparare a prepararla a casa o che, semplicemente, ne vogliono sapere di più.

Il libro del ramen - Stefania Viti – Feltrinelli - 160 pp. - 16,90 euro

 

Una straordinaria normalità. Cucina e ricette in casa Morandi

Prima di tutto chiariamo una cosa: si parla di Giorgio Morandi, non Gianni; Giorgio, il pittore e incisore bolognese famoso per le nature morte. In questo volume non si segue della sua opera di artista ma si ripercorre la sua storia personale sbirciando dal luogo della casa in cui ci si ritrova insieme e si condivide il rito quotidiano della tavola: la cucina. E nella cucina si incontrano anche le ricette. A partire da queste ricette di famiglia si tesse un ritratto dell'artista fatto di ricordi e frammenti di vita vissuta che i due autori hanno arricchito di ritratti, oggetti, opere e segreti che si racchiudevano nella cucina di casa Morandi.

Una straordinaria normalità – Simone Sbarbati Carlo Zucchini - Corraini ed. - 224 pp. - 20€

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

Regime alimentare

L'industria alimentare e i suoi misfatti. Ovvero tutto quel che si nasconde dietro la zootecnica, gli allevamenti di pesce, quali conseguenze queste e le nostre abitudini alimentari hanno sul mondo circostante. Lo spropositato costo ambientale che l'allevamento impone (circa 15mila litri di acqua per ogni chilo di carne bovina, foreste pluviali abbattute per fare spazio agli allevamenti intensivi, surriscaldamento climatico, inquinamento) e con esso tutte le pratiche legate alle nostre abitudini alimentari, legate al consumo di carne, di latticini, di pesce. Ci sono storie che meritano di essere raccontate. E altre che devono essere raccontate, perché il depauperamento delle nostre risorse è ancora in corso, e perché capire la nostra responsabilità in questo processo può aiutare a formare consumatori consapevoli che scelgono un approccio realmente sostenibile.

Regime alimentare - Richard Oppenlander – Chiarelettere - 234 pp. - 16 €

 

Pappamilano

Torna, per l'edizione numero 16, la guida ai ristoranti meneghini con un buon rapporto qualità-prezzo. A firmarla, Valerio Massimo Visintin, del Corriere della Sera. Il misterioso critico che, rigorosamente in incognito, prova i locali milanesi, e - con la sua famosa penna acuminata - li recensisce. In elenco 150 indirizzitra ristoranti, trattorie, indirizzi storici e nuove insegne, street food e locali di altro genere. Che sia milanese o di altre regioni, tradizionale o creativo, italiano o etnico, l'importante è che sia buono. Nella guida, in libretto smilzo e maneggevole, sono indicati anche i locali con cucina aperte fino a tardi o cantine particolarmente interessanti.

Pappamilano - Valerio Massimo Visintin - Terre di Mezzo ed. - pp 128 - 10 euro

 

50 ricette con una storia Dalle lenticchie di Esaù all'insalata caprese, vicende e aneddoti di piatti regionali italiani

Certe volte la ricetta, da sola, non basta a spiegare quel che si nasconde dietro a un piatto. Perché quel che portiamo sulle nostre tavole è la sintesi di una storia, lunga o corta, di leggende, aneddoti, episodi avventurosi o casi fortuiti, usi e costumi della società in cui si è sviluppata, tradizioni dei ceti sociali sociali più abbienti, e di quelli meno. Su questi racconti si concentra il libro di Daniela Garavini, che si muove, con disinvoltura, dai giorni nostri fino alla preistoria, ma sceglie di rimanere nei confini nazionali. Così da farci scoprire, pagina dopo pagina, cosa si cela dietro alle pietanze più familiari come l'insalata caprese.

50 ricette con una storia Dalle lenticchie di Esaù all¹insalata caprese, vicende e aneddoti di piatti regionali italiani - Daniela Garavini - Tecniche Nuove – 122 pp – 9.90 €

 

Fatto in casa da Benedetta 2

Si chiama Benedetta Rossi e la sua pagina Facebook piace a più di 3 milioni di persone. Forse per via di quell'appeal casalingo, e quell'andamento volutamente low-fi che non spaventa né allontana. Uno stile vincente, decisamente non patinato, su cui noi abbiamo provato a tirare le fila e che Benedetta ha replicato anche nel volume (il secondo) che prende a prestito il nome del la sua pagina virtuale: oltre 200 ricette, stuzzichini, primi, secondi e dolci per gli inviti conviviali di ogni giorno e per le occasioni speciali, i dolci per la colazione, tra creazioni originali e grandi classici.

Fatto in casa da Benedetta 2 - Benedetta Rossi – Mondadori Electa – 253 pp – 18,90 €

 

 

a cura di Antonella De Santis

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition