8 Lug 2018 / 13:07

Dove mangiano gli chef in vacanza. I ristorante del cuore di Mario Sposito e Matteo Metullio

a cura di

Durante le vacanza estive, fra visite ai musei ed escursioni, è sempre l'ora giusta per godersi un buon pasto, soprattutto se circondati da panorami incantevoli. Dove? Ecco le insegne consigliate da Mario Sposito e Matteo Metullio. 

Dove mangiano gli chef in vacanza. I ristorante del cuore di Mario Sposito e Matteo Metullio

Durante le vacanza estive, fra visite ai musei ed escursioni, è sempre l'ora giusta per godersi un buon pasto, soprattutto se circondati da panorami incantevoli. Dove? Ecco le insegne consigliate da Mario Sposito e Matteo Metullio. 

a cura di

 

 

Continua il nostro viaggio per lo Stivale alla ricerca dei ristoranti migliori al mare o in montagna, grazie alle preziose indicazione degli addetti ai lavori. Ancora una volta, due punti estremi della Penisola: a Nord, Matteo Metullio, giovane chef triestino alla guida della cucina de La Siriola dell'Hotel Ciasa Salares a Bolzano, che ci consiglia quattro insegne diverse; a Sud, Mario Sposito, che dopo una laurea a Londra e un diploma da sommelier, è tornato a casa, da Taverna Estia a Brusciano, Napoli, per orchestrare con garbo e competenza la sala e gli aspetti gestionali dell'attività di famiglia.

Mangiare ad alta quota

Per gli amanti della montagna, non c'è niente di meglio di un pasto corroborante in un rifugio, fra i sapori netti e decisi della selvaggina e tutti i profumi delle erbe selvatiche della natura circostante. Che sia estate o inverno, in Alta Badia è il Rifugio Scotoni, a San Cassiano, nel Parco Naturale Fanes-Sennes-Braie, il punto di riferimento per gli amanti del gusto. “È noto per la qualità della carne: le grigliate sono strepitose, poi c'è una carta dei vini contenuta ma curata, con qualche etichetta di nicchia, vini naturali di livello e selezioni particolari”. L'atmosfera è quella tipica dei rifugi, tutti pietra e legno, con ingredienti del territorio e gusti autentici, e la possibilità di dormire. D'estate è ancora più affollato grazie alla presenza di un piccolo parco giochi per bambini e un recinto per gli alpaca, mentre d'inverno è il luogo perfetto per tutti gli sciatori affamati.

Nella laguna: Venezia

Dalla montagna alla laguna, passando a una trattoria veneziana semplice e gustosa, una cucina di pesce nella località di Compalto, a Venezia, da tempo considerata covo di ristoranti turistici di bassa qualità, ma in realtà custode di indirizzi interessanti e tavole golose.“Le ricette sono molto essenziali, senza fronzoli, ma fatte di materie prime eccezionali, un pesce freschissimo che stupisce ogni volta. A mio avviso, il ristorante di pesce più buono della città”. Trattoria Al Passo è un'attività di famiglia attiva da oltre 70 anni, arredata con gusto nella sala-veranda così come nello spazio interno, giocato sui colori e le forme del mare. Crudi, grigliate, fritti misti e tanti primi piatti dal sapore iodato sono la firma inconfondibile della trattoria.

Nelle città portuali: Trieste

Triestino doc, quando ha un po' di tempo libero, Matteo non rinuncia a una gita nella sua città, dove va a rilassarsi da Harry's Piccolo Restaurant & Bistrot, proprio in Piazza Unità d'Italia, con vista mare: “La formula è quella del bistrot a pranzo e ristorante la sera: a cena, piatti più ricercati ed elaborati con tecnica ineccepibile e grande manualità; a pranzo, proposte semplici ma sempre raffinate, con prodotti di prima scelta”. Un luogo intimo dall'offerta dinamica, con un menu in continuo movimento, tra piatti di pesce e carne ben eseguiti e una carta dei vini di ampio respiro.

Ristoranti d'albergo a Forte dei Marmi

Scendiamo verso il Centro Italia, fino ad approdare sulla costa toscana, a FortedeiMarmi, una località gastronomicamente molto attiva e ricca, che abbiamo già avuto modo di analizzare la scorsa volta insieme ad Andrea Papa. Qui, Matteo consiglia La Magnolia dell'Hotel Byron, per un pasto in giardino a bordo piscina all'insegna del relax. Ai fornelli, Cristoforo Trapani, “un amico di vecchia data e collega che stimo moltissimo”, chef campano che si è affermato puntando a una cucina d'autore che punta su ingredienti di livello che vanno dall'anguilla alle erbe di campo. Fiore all'occhiello del menu, la pasta secca, a cui Cristoforo ha sempre dedicato un'attenzione particolare, realizzando piatti ricercati anche nella versione dolce.

Il mare d'Abruzzo

Rimaniamo sulla costa centrale, ma spostandoci dall'altro lato, sul versante Adriatico. Più precisamente, in Abruzzo, sulla splendida Costa dei Trabocchi, un tratto di litorale che va da Ortona a San Salvo e che negli ultimi anni ha iniziato a destare sempre più l'attenzione degli appassionati gastronomi, grazie a una serie di indirizzi notevoli e una cucina dai sapori schietti e sinceri. Mario Sposito, molto legato alla terra abruzzese, ha scelto L'Angolino da Filippo a San Vito Chietino, insegna storica che “ha un grande potenziale, un'ottima materia prima e una cornice splendida”, come meta prediletta per le vacanze. Da sempre punto di ritrovo per tutti turisti e abitanti in cerca di piatti classici in un ambiente caratteristico, il ristorante ha come punto di forza anche il servizio cordiale e accogliente.

L'Abruzzo dell'entroterra

Ancora in Abruzzo, ma stavolta nella provincia dell'Aquila, nel bellissimo borgo di Pescocostanzo: “Mi piace molto La Corniola, il locale perfetto dove rilassarsi e mangiare bene in un contesto semplice e familiare”. Un indirizzo che coniuga tratti rustici ed eleganti, con l'ambiente tipico di montagna, tra pareti in pietra e pavimento in cotto, e una cucina solida fortemente legata alla tradizione abruzzese, ma interpretata con estro e creatività. Ricette storiche, dunque, ma alleggerite e proposte in una nuova veste, sempre con i prodotti del territorio protagonisti. Abbinamenti convincenti e mano precisa emergono in ogni piatto, dai primi ai secondi, da ordinare alla carta o gustare in uno dei tanti menu degustazione a disposizione.

In Campania, la semplicità nel piatto

Concludiamo il tour tornando nella terra di Mario, la Campania. Tanti i ristoranti del cuore, ma uno fra tutti si distingue per la bontà dei prodotti e delle ricette: è Maria Grazia, “un locale che non ha bisogno di molte presentazioni, fra i più apprezzati in zona”, indirizzo di qualità a Massa Lubrense, Napoli, nato nel 1901 ed evolutosi nel tempo mantenendo sempre il carattere autentico degli inizi. Scialatielli, involtini di melanzane, peperoni ripieni, alici marinate, provola e pomodori, frittura di calamari: i sapori sono quelli semplici della terra e del mare della Campania, che in questa tavola si incontrano da sempre in perfetta armonia. “Per chi volesse assaggiare la vera cucina campana, questo è il ristorante giusto”.

a cura di Michela Becchi

GLI INDIRIZZI

L'Angolino da Filippo – San Vito Chietino (CH) – loc. Marina via Sangritana, 1 – 087261632 -

La Corniola – Pescocostanzo (AQ) – via dei Mastri Lombardi, 24 – 0864642470 – www.lacorniola.com

Harry's Piccolo Bistrot – Trieste – Piazza Unità d'Italia, 2 - 040660606
 - www.harrystrieste.it/it/

La Magnolia dell'Hotel Byron – Forte dei Marmi (LU) – 0584787052 – www.hotelbyron.net

Maria Grazia – Massa Lubrense (NA) – loc. Marina del Cantone via Cantone, 65 – 0818081011 – www.ristorantemariagrazia.come

Rifugio Scotoni – San Cassiano (BZ) – Alpe Lagazuoi, 2 - 0471847330 - www.scotoni.it/it/

Trattoria Al Passo – Venezia – loc. Campalto via Passo Campalto, 118 - 041900470 - www.facebook.com/pages/Trattoria-Al-Passo/138168179562453

GLI CHEF

La Siriola dell'Hotel Ciasa Salares – San Cassiano (BZ) – fraz. Armentarola s.da Pre de Vì, 31 – 0471849445 – www.ciasasalares.it

Taverna Estia – Brusciano (NA) – via G. de Ruggiero, 108 – 0815199633 – www.tavernaestia.it

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition