Non più Colline Ciociare, ma solo Salvatore Tassa, cuciniere. A indicare come il ristorante, negli anni, sia sempre più un tutt'uno con l'evoluzione e la ricerca di Salvatore, un percorso che dopo tanto vagare è un ritorno alla terra. Segno evidente - nel nuovo logo del ristorante - ne siano le radici che dalla T del cognome si spingono verso il basso, nel nuovo marchio del locale. Terra dunque: e con la terra, fuoco, istinto e cultura ruvida che esprime un suo fare artigiano fatto di gesti, materia prima, rigore.... 01 Gennaio 2011
Coniugare in un unico prodotto specialità territoriali, costanza, capacità e attenzione per i propri luoghi natii non è cosa da poco, soprattutto quando tutti questi elementi si fondono nella preparazione di una birra.

Riccardo Franzosi del ... 01 Gennaio 2011
Giovane, creativo, con un apprendistato importante e un presente luminoso. È uno dei volti noti della bistronomia, tutto cucina, ricerca, sneakers e informalità. Anche se poi, a ben guardare, il suo Septìme ha garbo e stile non proprio rude. Diremmo contemporanei. Scanzonato? Si, ma non troppo. Schietto, gio... 01 Gennaio 2011
Svelare gli ingredienti segreti, quelli senza documenti d'identità, attraverso l'esplorazione dello spazio: marino, delle Ande, delle estreme altitudini montane, della bassa e alta selva. Trovare paesaggi che invitano le diverse discipline a partecipare a un viaggio per molti”.
A leggere queste righe sul... 01 Gennaio 2011
Dalla parte di mamma suo nonno e il nonno di suo nonno erano cuochi, dalla parte di padre erano tutti agricoltori, lui non poteva che essere l'esponente principale della Gastrobotanica.     Stiamo parlando del madr... 01 Gennaio 2011
Lo svedese Magnus Nilsson, chef al ristorante Fäviken Magasinet, è senza dubbio una delle stelle della Cucina Nordica. Classificatosi nel 2012 al trentaquattresimo posto nella guida San Pellegr... 01 Gennaio 2011
Cucinare è un atto politico. Come lo è ricercare la semplicità, la genuinità, l'identità dei cibi nei racconti delle nonne e delle mamme per riproporli sulle tavole di oggi. È l'ideologia culinaria che Daniele De Michele alias Don Pasta rivendica nei suoi spettacoli, nei teatri o nelle piazze italiane ed europee. La parmigiana e la rivoluzione è il suo "manifesto politico per una cucina militante" in cui indaga da un lato le sue radici gastronomiche regionali, mentre dall'altro evidenzia alcuni aspetti oscuri legati alla produzione alimentare.... 01 Gennaio 2011
Sarà per quel suo aspetto da gigante buono, ma un Cannavacciuolo che urla e strepita contro ristoratori in panne non ce lo figuriamo proprio, anche se la mole e la bravura potrebbero incutere un sano timore reverenziale. Fatto sta che la versione italiana di ... 01 Gennaio 2011
È successo di nuovo, un altro bravo chef ha preso armi e bagagli e si è trasferito all'estero. Poco importa se in questo caso il “trasloco” è nelle sale lussuose del National, un albergo storico di Mosca dell'inizio del '900 che ha ospitato grandi nomi del mon... 01 Gennaio 2011
Forma e sostanza. Leggerezza e gusto. La cucina di Andrea Berton, protagonista del prossimo evento firmato Gambero Rosso, presso Il Teatro della Cucina della Città del gusto di Roma, esprime uno stile molto personale, con piatti raffinati, di impeccabile esecuzione, che alternano proposte innovative a rivisitazion... 01 Gennaio 2011
Pagina 1 di 2

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition