La storia del primo canale di wine&food in Italia. Memorie, aneddoti e programmi tirati fuori dall'archivio di redazione e dai ricordi di chi c'era. Con uno sguardo alla nuova programmazione e al futuro della televisione tematica. Commenta il critico Tv Simonelli.... 05 Luglio 2014

Impastare lentamente il burro, l’ uovo e la metà della farina. Quando l’impasto comincia ad essere omogeneo aggiungere la restante farina e il sale; se dovesse risultare troppo secco o facesse fatica ad incorporare tutta la farina aggiungere l’acqua fredda.

Formare un panetto di spessore omogeneo e coprire con pellicola laimentare; lasciar riposare un giorno in frigorifero prima di utilizzare. Stendere dello spessore desiderato e cuocere in forma scelta a 180°C fino a colorazione; lasciar freddare prima di utilizzare.

 

Tagliare le mele a cubetti regolari e saltarle in padella a fuoco vivace con lo zucchero e il burro fino a ottenere un colore dorato e una consistenza morbida. Disporre le mele spadellate sul fondo dello stampo scelto e schiacciarle fino a compattarle; lasciar intiepidire prima di usare.

 

Cuocere il caramello su fuoco moderato fino a colorazione ambrata; usare come previsto nella ricetta.... 21 Ottobre 2011

Pan di spagna Montare in una planetaria le uova con lo  zucchero l’interno della secca di vaniglia fino ad avere le uova molto spumose, aggiungere a neve la farina con l’aiuto di una paletta da pasticceria e facendo attenzione mescolando delicatamente dall’alto verso il basso. Scegliere la tortiera dove cuocere il pan di Spagna e ritagliare sul fondo, in base alla forma della tortiera, un foglio di carta forno, imburrare e infarinare i bordi e versare il composto, dal bordo dovranno restare liberi almeno 5 cm. perché cuocendo il pan di Spagna non debordi. Cottura a 180° verificando la cottura con un ago o uno stuzzicadente da spiedino, quando questo ultimo ne uscirà completamente asciutto il pan di Spagna sarà cotto, levarlo dallo stampo e farlo raffreddare sopra una griglia.    Crema pasticcera Mettere in una casseruola il latte con la stecca di  vaniglia tagliata in due per il lungo e portare a bollore. Riunire in una ciotola i tuorli d'uovo e lo zucchero; batterli con  una frusta fino a che la preparazione diventa bianca. Versare sopra alle uova la  farina mescolando rapidamente, ma  senza lavorarla molto altrimenti il tutto si indurisce troppo per via della  farina. Una volta bollito il latte, versarne un terzo sopra  alla preparazione di uova e farina, mescolare e rimettere il latte a  bollire versando la preparazione delle uova in un colpo  solo e mescolando bene. Rimettere sul fuoco e, come iniziano ad apparire in superficie 3 o 4  bolle, togliere la preparazione dal fuoco travasandola in una  ciotola. Raffreddare   Montaggio del dolce In una pirofila, stendere uno strato di pan di spagna, bagnarlo con dell' alchermes Q.B., aggiungere uno strato di crema pasticcera e ripetere l'operazione per un altro strato, cambiando il liquore con il rhum, far raffreddare per almeno un paio d'ore. La zuppa inglese può essere servita con uno strato di meringa leggermente bruciacchiata in superficie
... 12 Aprile 2011
Impastare lentamente nello sbattitore, utilizzando l’apposita paletta, lo zucchero, il burro,  l' uovo e la metà della farina. Quando l’impasto comincia ad essere omogeneo aggiungere la restante farina.  Lasciar riposare 1 giorno prima di utilizzare. Formare dei rotoli del diametro preferito, lasciar riposare un paio d'ore in frigorifero, in seguito avvolgere i rotoli con dello zucchero di canna, tagliare con un coltello dei biscotti di 1,5 cm di larghezza e infornare su di una placca, foderata di carta forno alla temperatura di 170° fino a colorazione
... 12 Aprile 2011
Impastare gli ingredienti come una pasta frolla, aggiungendo alla fine le frutta secca, stendere l'impasto tenendo uno spessore di 30 mm e poi riporlo in frigorifero per almeno un paio d'ore. Dopo averlo lasciato riposare in frigorifero, tagliare delle strisce larghe 30 mm e in seguito di 8 mm. Stendere i biscotti du una placca foderata di carta forno e cuocere fino a colorazione ad una temperatura di 170°  ... 12 Aprile 2011
Impastare lentamente nello sbattitore, utilizzando l’apposita paletta, lo zucchero, il burro,  i tuorli, la vaniglia,  e la metà della farina. Quando l’impasto comincia ad essere omogeneo aggiungere la restante farina.  Lasciar riposare 1 giorno prima di utilizzare. Formare dei rotoli del diametro preferito, lasciar riposare un paio d'ore in frigorifero, in seguito avvolgere i rotoli con dello zucchero di canna, tagliare con un coltello dei biscotti di 1,5 cm di larghezza e infornare su di una placca, foderata di carta forno alla temperatura di 170° fino a colorazione
... 12 Aprile 2011
Pasta Frolla  Lavorare il burro con la farina, mescolare le uova con lo zucchero e aggiungerle alla farina e il burro lavorare lentamente e delicatamente. Quando l’impasto è omogeneo riporlo in frigorifero per almeno 6 ore prima dell’utilizzo.   Preparazione Preparare lo sciroppo con l’acqua, lo zucchero la vaniglia. Appena raggiunge il bollore aggiungere il succo di limone e le pere precedentemente tagliate in due, levato il torsolo e sbucciate. Far riprendere il bollore per 1 minuto e spegnere tenendo coperta la pentola, lasciando le pere in infusione per almeno 6 ore. Nel frattempo stendere la frolla all’interno di una tortiera del diametro di 26 cm, precuocerla fino alla non completa colorazione. A parte preparare l’impasto di cioccolato; sciogliendo a bagnomaria il cioccolato con il burro, in una ciotola capiente sbattere a mano le uova con lo zucchero, aggiungere l’impasto di cioccolato e burro e infine la panna calda, miscelare bene fino ad avere un impasto omogeneo. Stendere all’interno della crostata una parte d’impasto di cioccolato che fungerà da base e sopra posizionare bene a raggio le pere, adagiandole con la parte tagliata verso il basso e infine aggiungere l’altra parte d’impasto al cioccolato facendo attenzione a non coprire del tutto le pere. Cuocere a 170° per 15/20 minuti, degustare a temperatura ambiente.
... 12 Aprile 2011
Crema di Limone Unire tutti gli ingredienti in una pentola di rame e cuocere a fuoco basso sino ad avere un principio d’ebollizione,ritirare dal fuoco e passare al setaccio. Per una migliore conservazione far raffreddare subito la crema prima di metterla in frigorifero,si conserva benissimo per 3/4 giorni.   Pasta Frolla Impastare lentamente nello sbattitore, utilizzando l’apposita paletta, lo zucchero, il burro, la vaniglia, la farina di mandorle, le uova e la metà della farina. Quando l’impasto comincia ad essere omogeneo aggiungere la restante farina e il sale.  Lasciar riposare 1 giorno prima di utilizzare.   Preparazione Stendere la pasta frolla all’interno della tortiera e cuocerla in forno a 180°, senza portare a termine la cottura. Versare la crema di limone, arrivando quasi al bordo della pasta frolla e rimettere in forno per 5/7 minuti a 150°. Lasciare intiepidire e servire.  Servire la fetta di tarte accompagnandola con a fianco della frutta di bosco ben disposta sul piatto e con qualche goccio di salsa di frutti di bosco ottenuta frullando 200 gr. di frutti di bosco con 80 gr. di zucchero, il succo di ½ limone e passandola al passino per eliminare i semini.  ... 12 Aprile 2011
Impastare lentamente nello sbattitore, utilizzando l’apposita paletta, lo zucchero, il burro, la buccia di limone, le uova e la metà della farina. Quando l’impasto comincia ad essere omogeneo aggiungere la restante farina.  Lasciar riposare 1 giorno prima di utilizzare.   Dopo aver lasciato riposare la frolla, stenderla all'interno di una tortiera, raffeddarla di nuovo in frigorifero ed infine farcirla con la marmellata e cuocerla in forno a 160 °
... 12 Aprile 2011
Sbattere i tuorli con lo zucchero, il sale e l’aroma scelto (la polpa di vaniglia o la scorza di agrume grattuggiata finemente); montarli fino ad avere un composto soffice e spumoso. Aggiunge l’olio, il latte e miscelare. In ultimo unire la farina setacciata con lievito aiutandosi con una spatola da pasticceria. A perte montare gli albumi e incorporarli al composto precedentemente ottenuto. Versare in uno stampo da ciambellone (diametro 28 cm) e cuocere in forno caldo a 180°C per  40/45 minuti. Controllare la cottura cottura con uno stecchino e lasciar freddare su una  grata prima di sformare.  ... 12 Aprile 2011
Pagina 1 di 2

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition