... 12 Novembre 2009

Sgombro marinato:

Pulire gli sgombri, sfilettarli e, aiutandosi con una pinzetta, eliminare tutte le spine. Lavare i filetti sotto l’acqua corrente, asciugarli con carta da cucina e immergerli per un quarto d’ora nella salsa di soia.

Scolarli, asciugarli ancora ed eliminare la pellicina trasparente che ricopre la pelle del pesce. Sistemare i filetti in una terrina coprendoli abbondantemente di olio.

Completare con una macinata di pepe nero, coprire con pellicola da cucina e conservare in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.


Insalata:

Sbucciare le cipolle e tagliarle a cubetti versandole man mano in una ciotola colma di acqua, ghiaccio e qualche cucchiaio di aceto. Pelare le patate, tagliarle a cubetti e lessarle in acqua salata per 10 minuti.

Scolare e tenere da parte. Pelare i caroselli, eliminare la parte centrale dei semi e tagliarli a cubetti; tagliare a cubetti anche i pomodori privati dei semi.

Unire in una ciotola tutte le verdure e condirle con sale, pepe, abbondante olio, qualche cucchiaio di aceto e foglioline di origano fresco.


Al momento di servire versare l’insalata nei bicchierini e completare con un filetto di sgombro arrotolato e infilzato su uno spiedino.... 21 Ottobre 2009

Togliete il bisso alle cozze quindi, tenendole sotto il getto dell’acqua, passatele energicamente con una spazzolina dura.

Risciacquatele ancora diverse volte, mettetele senza alcun condimento in una pentola munita di coperchio e lasciatele sul fuoco fino a quando saranno tutte aperte.

Tenete da parte qualcuna delle più belle, sgusciate le altre e conservate il liquido di cottura. Tuffate il pomodoro in acqua in ebollizione, passatelo sotto l’acqua fredda, pelatelo, privatelo dei semi e tagliatelo a dadini.

Scaldate l’olio in una padella e fatevi appassire dolcemente la mezza cipolla tritata e lo spicchio d’aglio tritato insieme al peperoncino.

Quando il soffritto comincia a prendere colore, bagnate con liquido delle cozze, rialzate la fiamma e dopo qualche minuto unite le cozze e i dadini di pomodoro proseguendo la cottura per altri tre o quattro minuti.

Nel frattempo avrete lessato le linguine, scolatele al dente, versatele nella padella e mantecatele per un minuto.

Trasferitele nel piatto da portata e completate con abbondante basilico sminuzzato e con le cozze non sgusciate.... 19 Ottobre 2009
Preparazione: 20 minuti + il riposo

Tuffate i pomodori per pochi secondi in acqua in ebollizione quindi passateli sotto l’acqua fredda, pelateli, privateli dei semi e tagliateli a dadini.

Lavate i peperoni e, dopo averli aperti, eliminate i semi e le costole chiare interne quindi tagliateli a julienne sottile. Raccogliete in una ciotola i pomodori e i peperoni, unitevi lo spicchio d’aglio diviso a metà, il peperoncino tritatissimo, una manciata di foglie di basilico sminuzzate, l’olio, sale e pepe.

Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per una mezza giornata.

Trascorso questo tempo, fate lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata e versate tutto il contenuto della ciotola in una padella.

Scolate gli spaghetti molto al dente e fateli saltare per un paio di minuti con le verdure. Fuori dal fuoco, completate con il cacioricotta grattugiato e servite.... 19 Ottobre 2009
Grattugiate la bottarga e tagliuzzate qualche filo di erba cipollina. Pelate la patata, sciacquatela e tagliatela a fettine piccole e sottili.

Fate cuocere gli spaghetti insieme alle fettine di patata in abbondante acqua salata e nel frattempo scaldate l’olio in una padella e fatevi rosolare dolcemente gli spicchi d’aglio schiacciati. Quando sono imbionditi, scartateli e spegnete la fiamma.

Quando l’olio è un po’ intiepidito, versate nella padella la bottarga, l’erba cipollina e una macinata di pepe e mescolate.

Scolate la pasta con le patate, versate il tutto nella padella con il condimento e mescolate a fondo.

Servite gli spaghetti caldi o tiepidi con un pizzico di prezzemolo tritato.... 19 Ottobre 2009
Scegliete uno o più meloni maturi ma sodi e molto profumati. Eliminate scorza e semi e tagliate la polpa a cubetti. Sistemateli in una ciotola e cospargeteli di zucchero e succo di limone.

Sigillate con la pellicola trasparente e lasciate macerare per qualche ora o anche per tutta la notte. Scolate la frutta, recuperate il succo e versatelo in una casseruola.

Unite l’aceto, il bastoncino di cannella, i chiodi di garofano e i grani di pepe e fate bollire a fuoco vivace per una ventina di minuti fino a quando il liquido avrà una consistenza sciropposa.

Filtratelo, unitevi i cubetti di melone e fateli bollire dolcemente fino a quando saranno molto teneri e trasparenti. Versate la conserva bollente nei vasetti caldi e chiudete subito.
Ottima per accompagnare un arrosto freddo di maiale oppure formaggi cremosi e saporiti.... 19 Ottobre 2009
Sbucciate le pere e tagliatele a tocchetti, raccoglietele in una casseruola con lo zucchero e il succo di limone e mescolate.

Mettete la casseruola sul fuoco e fate cuocere a fuoco vivace fino a quando le pere saranno tenere.

Scolatele completamente e rimettete il succo sul fuoco insieme ai rametti di menta fresca.

Lasciate bollire fino a quando il liquido sarà diventato uno sciroppo denso quindi scartate la menta e mettetevi le pere.

Mescolate delicatamente e proseguite la cottura per una decina di minuti. Versate la confettura bollente nei vasetti caldi e chiudete subito.... 19 Ottobre 2009
Passate i limoni con una spazzolina tenendoli sotto il getto dell’acqua quindi asciugateli e tagliateli a fettine sottili dpo aver scartato i due coperchi.

Sbucciate le mele, dividetele a spicchi, togliete il torsolo e tagliatele a fette non troppo sottili.
Versate mele e limoni in una casseruola a fondo pesante, amalgamateli con lo zucchero e fate cuocere a fuoco non troppo vivo, mescolando delicatamente ogni tanto, fino a quando le fettine di limone saranno diventate morbide e le mele quasi sfatte.
A questo punto versate la marmellata bollente nei vasetti caldi e chiudete subito.... 19 Ottobre 2009
Sbucciate le mele, dividetele a spicchi e scartate la parte che racchiude i semi. Spezzettatele in maniera grossolana e raccoglietele in una casseruola di acciaio a fondo pesante.

Unitevi, mezzo bicchiere d’acqua, lo zucchero e le bacche di ginepro e mettete la casseruola sul fuoco.
Fate alzare l’ebollizione e proseguite la cottura a fuoco vivace per quaranta minuti, mescolando ogni tanto. Versate la confettura ancora bollente nei vasetti caldi e chiudete subito.
Oltre che per gli usi tradizionali, provate a gustare questa confettura insieme alle braciole di maiale cucinate alla griglia o alle salsicce cucinate allo stesso modo.... 19 Ottobre 2009
Lavare i pomodori, tagliarli in quattro spicchi, versare i semi e l'acqua in una ciotola e conservare da parte le falde di polpa. Passare al colino, premendo bene, i semi e l'acqua, versare quindi il liquido ottenuto in un pentolino e scaldare leggermente.   Aggiungere all'acqua di pomodoro caldo la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata, versare il tutto nei bicchierini e mettere in frigo a rassodare.   Infine, pestare grossolanamente il basilico con l'aglio, i pinoli, sale, pepe e quanto basta di olio extravergine d'oliva per ottenere un pesto piuttosto lento. Versare il pesto sulle gelatine ormai rapprese e servire.... 06 Ottobre 2009

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition