15 Gen 2014 / 12:01

Eataly Roma ospita il multiculturalismo del progetto Roma Integra. E i bambini scoprono che il gusto di unire le diversità

Le migrazioni come risorsa di nuove scoperte in cui fragranze e sapori lontani si uniscono per creare nuove pietanze. Le scolaresche presenteranno i lavori che hanno svolto nell’ambito del progetto dedicato al confronto tra culture.
Eataly Roma ospita il multiculturalismo del progetto Roma Integra. E i bambini scoprono che il gusto di unire le diversità
Le migrazioni come risorsa di nuove scoperte in cui fragranze e sapori lontani si uniscono per creare nuove pietanze. Le scolaresche presenteranno i lavori che hanno svolto nell’ambito del progetto dedicato al confronto tra culture.
Roma Integra è un progetto promosso dalle associazioni S.O.N.I.A., OMVCI, con la partnership di Slow Food Lazio e finanziato dalla Regione Lazio. L’obiettivo è di sensibilizzare le nuove generazioni alle risorse che possono derivare dall’incontro tra le differenti culture che convivono nello stesso territorio. A novembre 2013 è stato chiesto ad alcune scolaresche di produrre degli elaborati che avessero l’integrazione come tema e sabato 18 gennaio Eataly Roma presenterà questi lavori. Ma non solo. Oltre all’assegnazione di riconoscimenti per l’impegno dei giovani studenti, durante tutta la giornata, saranno organizzati corsi, seminari e degustazioni per toccare con mano le fragranze che le culture lontane portano con sé nel corso delle migrazioni. Ed ecco che ingredienti e materie, più o meno note, si presentano come ambasciatori della cultura delle terre d’origine. Le molteplici vie del cioccolato, così come l’esempio per eccellenza dei benefici che possono arrivare da una migrazione, offerto in natura con il caso delle api e del miele, saranno vettore per sensibilizzare grandi e piccini al tema dell’integrazione tra popoli.“Tramite laboratori gastronomici e sensoriali”, spiegano gli organizzatori, “avvicineremo i più piccoli alle tematiche dell’alterità, illustrando le condizioni dei migranti che vivono nelle loro città, a Roma e a Zagarolo. Si farà capire il valore della biodiversità tramite gli ingredienti presenti nelle diverse culture e si realizzerà un ricettario con le ricette dei vari Paesi di provenienza in modo da valorizzare, tramite il gioco, l'importanza di un consumo critico ed equo”.
Tra le varie iniziative in programma anche Dialog-Arte/mangi-Arte, tre laboratori dedicati a tre casi eccellenti di migrazione: Le mille vie della cioccolata; I profughi del mondo: le spezie; Le api migranti: il miele.

Eataly Roma | sala congressi | 18 gennaio 2014, h 10.15 | info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition