24 Feb 2014 / 17:02

Un milione di bottiglie in più per la Doc Bolgheri: il 2013 si chiude con un aumento del 22%

La denominazione toscana prosegue i progressi sul mercato estero. Il presidente del Consorzio, Federico Zileri: "Abbiamo interpretato al meglio le risorse di questo territorio"
Un milione di bottiglie in più per la Doc Bolgheri: il 2013 si chiude con un aumento del 22%
La denominazione toscana prosegue i progressi sul mercato estero. Il presidente del Consorzio, Federico Zileri: "Abbiamo interpretato al meglio le risorse di questo territorio"
Un milione di bottiglie in più rispetto allo scorso anno, a quota 5,5 milioni. Il Consorzio Bolgheri Doc chiude il 2013 in positivo con un incremento del 22% delle quantità vendute, con 700mila pezzi inviati fuori confine, in particolare in Nord Europa, Stati Uniti, Canada e Asia. Soddisfatto il presidente Federico Zileri: "Abbiamo saputo interpretare al meglio le risorse eccezionali di Bolgheri pur in un territorio relativamente piccolo. La superficie a Doc Bolgheri è di 1.220 ettari circa, di cui 1.050 destinati alla Doc Bolgheri e 170 circa per l’Igt Toscana".
Nel 2012 sono state prodotte 4.560.000 di bottiglie, di cui 2.900.000 di Bolgheri Rosso e 960.000 di Bolgheri superiore e Bolgheri Sassicaia. Da Bolgheri arrivano alcune delle etichette più note all'estero: Sassicaia, Ornellaia, Masseto, Cavaliere, Paleo, Messorio, Grattamacco, Guado al
Tasso, rossi che derivano dal 90% della superficie vitata della Doc suddivisi Cabernet Sauvignon (40%), Merlot (25%), Cabernet Franc (10%), Syrah (7%), Petit Verdot (6%) e Sangiovese (2%).

a cura di Gianluca Atzeni

http://www.bolgheridoc.com/
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition