29 Lug 2015 / 10:07

Milano-Bruxelles-Caracas. Sulle rotte dello street food: l’Italia di Cibacco e la arepas di El Caminante

Sono due giovani napoletani gli ideatori del delivery service (in bici!) made in Italy per le strade di Bruxelles. In campo i sapori mediterranei della tradizione, parmigiana e lasagne in testa. Intanto a Milano arriva la cucina fusion e gourmet di El Caminante. 

Milano-Bruxelles-Caracas. Sulle rotte dello street food: l’Italia di Cibacco e la arepas di El Caminante

Sono due giovani napoletani gli ideatori del delivery service (in bici!) made in Italy per le strade di Bruxelles. In campo i sapori mediterranei della tradizione, parmigiana e lasagne in testa. Intanto a Milano arriva la cucina fusion e gourmet di El Caminante. 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

Immaginare un’Europa percorsa da rotte gastronomiche che si intrecciano contaminandosi l’un l’altra non è poi così difficile, se pensiamo al passato di dominazioni, conquiste, migrazioni e diaspore che ha contraddistinto il caro Vecchio Continente sin dall’epoca dell’impero romano. È altrettanto vero che oggi questi sentieri del gusto si sono trasformati al ritmo di uno street food imperante, che porta e riscoprire il gusto di viaggiare, magari a bordo di una cucina itinerante che non ha paura di confrontarsi con un pubblico ogni volta diverso e approdare su piazze nuove e stimolanti, pur molto diverse per gusti e cultura alimentare.

Cibacco. Il buon cibo all’italiana emigra a Bruxelles

Chi sembra aver intuito le potenzialità del cibo di strada – che da tradizione popolare radicata nell’Italia dei mercati e degli ambulanti di piazza si reinventa come business appetibile e scalabile – è il team di Cibacco: autentiche ricette italiane, ingredienti di stagione, una cucina laboratorio di stanza a Bruxelles, packaging funzionali e compostabili e una flotta di bici che sfrecciano per il capoluogo belga. Insomma, un delivery service all’italiana che si nutre dell’esperienza all’estero di due giovani fratelli napoletani (Luigi e Giuseppe Petito), lontani dai sapori di casa, ma non per questo intenzionati a trascurare la propria passione per il buon cibo, quello che la domenica mattina inondava la casa di profumi inebrianti in vista del pranzo in famiglia.

E la risposta partenopea a waffles e frites, onnipresenti a ogni angolo della città, è stata la cucina genuina di Cibacco; ogni giorno un menu diverso e piatti espressi preparati in laboratorio e consegnati porta a porta. Un tripudio di ingredienti mediterranei che emigrano al Nord, dalla Lasagna alla parmigiana agli Gnocchi alla Sorrentina, alla caponata siciliana, ma anche panini farciti con prodotti made in Italy come il prosciutto di Parma o il Parmigiano Reggiano. Tra le proposte dolci il classico tiramisù o la crostata della nonna con i frutti di bosco.

Intercettare le rotte di Cibacco è semplice tramite i social network, tracciare i percorsi della flotta altrettanto intuitivo, attraverso la geolocalizzazione delle bici consultabile online. I ragazzi sono attivi da poco più di due mesi in città, ma già si stanno facendo conoscere (e apprezzare), disponibili anche per pranzi di lavoro ed eventi, in puro stile street food.

 

El Caminante. Un food truck sudamericano a Milano: arepas e cotture moderne

Intanto a Milano arriva dritto dal Venezuela (almeno per le origini del suo promotore) il food truck El Caminante: sapori latini che incontrano il pubblico di Expo pronti a conquistare proseliti a suon di arepas, le focaccine sudamericane di mais bianco, acqua e sale, che a bordo di questa originale cucina itinerante (già avvistata nel nuovo polo gastronomico The Tank) si contaminano con farciture all’italiana, per un riuscito connubio sull’asse Venezuela-Italia (sono solo 8844 chilometri di distanza!). Dietro al progetto ci sono Pedro Hernandez e Monica Cabras: lui, arrivato a Milano per lavoro, si è definitivamente stabilito in città per amore di sua moglie (fashion designer e assidua viaggiatrice); l’idea si è concretizzata nell’incontro con il giovane chef Mattia Chiesa (Four Seasons, La Brisa, Enocratia alle spalle), che ha messo la sua cucina d’autore al servizio di uno street food gourmet che non teme i traguardi ambiziosi.

Così tutte le preparazioni sono eseguite sottovuoto a bassa temperatura e regalano farciture gustose, ma sane e leggere. Servite in strada, sette giorni su sette, a prezzi competitivi. Ognuna delle arepas, preparate artigianalmente e cotte al momento sulla piastra rovente, si presenta ai commensali con il nome di una città italiana, indizio che orienta nella scelta: c’è il Lecce con melanzane, pomodori datterini confit e stracciatella o il Parma con coppa di maiale, composta di cipolle, mela verde e pepe, l’Alghero con sarde impanate, caciocavallo, pesto di pomodori secchi e pecorino o la Bolzano, versione dolce ispirata al cheesecake con frutta fresca. E poi l’omaggio al Venezuela, la Caracas, con pollo, avocado, senape e succo di lime.

Non resta che scovare El Caminante in città, disponibile anche un pic nic sull’erba muniti di cestino gourmet.

a cura di Livia Montagnoli

www.cibacco.net

www.elcaminante.it

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition