20 Mar 2016 / 17:03

Arriva alle Isole Eolie il primo bio-distretto della Sicilia. È il dodicesimo in Italia

Sostenibilità e produzione biologica a favore della biodiversità dell’arcipelago. È questo l’intento primario del nuovo bio-distretto promosso sulle isole Eolie. Le dichiarazioni di Alfio Furnari. 

Arriva alle Isole Eolie il primo bio-distretto della Sicilia. È il dodicesimo in Italia

Sostenibilità e produzione biologica a favore della biodiversità dell’arcipelago. È questo l’intento primario del nuovo bio-distretto promosso sulle isole Eolie. Le dichiarazioni di Alfio Furnari. 

È nato la scorsa settimana il bio-distretto Eolie, il dodicesimo in Italia promosso dall'Aiab e il primo in Sicilia. Il bio-distretto è un'area geografica dove agricoltori, cittadini, operatori turistici, associazioni e pubbliche amministrazioni stringono un accordo per la gestione sostenibile delle risorse locali, partendo dal modello biologico di produzione e consumo. “I nostro obiettivi” ha detto presidente di Aiab Sicilia, Alfio Furnari, "sono lo sviluppo ecosostenibile, il mantenimento della straordinaria biodiversità di interesse agricolo e alimentare e la destagionalizzazione del turismo, principale risorsa dell'arcipelago". A coordinare la squadra di lavoro per il prossimo triennio sarà Danilo Conti, enotecario e anche distributore di vino delle Eolie. Il primo bio-distretto italiano è stato attivato nel 2009 nel Cilento. A seguire sono arrivati i bio-distretti di Grecanico (Calabria), della Via Amerina e delle Forre (Lazio), di Greve in Chianti, quello del Chianti storico e quello di San Gimignano (Toscana), della Val di Gresta (in Trentino Alto Adige), della Val di Vara (Liguria), delle Valli Valdesi (Piemonte), del Piceno (Marche), della Valle Camonica (Lombardia).

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition