10 Mag 2016 / 10:05

Mangiare agli Internazionali di Tennis 2016 di Roma. Con Gabriele Bonci, Carapina e altre golosità

È uno dei principali eventi sportivi nel mondo del tennis il torneo romano ospitato al Foro Italico, ma oltre allo sport c'è di più. Per esempio tante proposte per mangiare di qualità, dalla pizza di Gabriele Bonci al gelato di Carapina, all'autentica focaccia di Recco.  

Mangiare agli Internazionali di Tennis 2016 di Roma. Con Gabriele Bonci, Carapina e altre golosità

È uno dei principali eventi sportivi nel mondo del tennis il torneo romano ospitato al Foro Italico, ma oltre allo sport c'è di più. Per esempio tante proposte per mangiare di qualità, dalla pizza di Gabriele Bonci al gelato di Carapina, all'autentica focaccia di Recco.  

Internazionali di Tennis. Non solo sport

Domenica scorsa, tra i campi di tennis del Foro Italico la cucina protagonista è stata soprattutto quella siciliana al profumo di gelsomino e mandarini. E al Distretto turistico Antichi Mestieri, sapori e tradizioni popolari di Sicilia sono arrivati pure il cuciniere Carmelo Chiaromonte – con una selezione di ricette in degustazione dedicate alla cucina d'amore siciliana – e il cioccolato dell'Antica Dolceria Bonajuto di Modica, proposto al pubblico nella variante alle rose rosse. Con loro Maria Grazia Cucinotta, in veste di ambasciatrice eccellente dell'identità regionale. Questo per dire che l'appuntamento con gli Internazionali di Tennis di Roma - grande spettacolo per gli amanti dei campi in terra rossa che ogni anno per dieci giorni ritrovano tutti insieme i propri beniamini – non è solo sport, ma anche tutto ciò che gli gira intorno, in primis passerella privilegiata della movida capitolina, che quest'anno ha aperto i battenti il 2 maggio e si concluderà il 15 del mese. E per rifocillare l'orda di tifosi, team al seguito dei numerosi campioni, curiosi, romani che non sanno resistere al fascino di una serata all'aperto al Foro Italico vestito a festa gli spazi adibiti a food court sono distribuiti in tutto il villaggio, con stand in stile street food che nascondono diverse belle sorprese.

Cosa si mangia. Da Bonci a Carapina, da Recco a Eataly

Dopo il battesimo dell'anno scorso, anche stavolta Gabriele Bonci non rinuncia a distribuire pizza romana a chi è in cerca di una pausa golosa, che non ha nulla da invidiare alle prelibatezze di via della Meloria. Ma in questo caso “si tratta di una proposta di pizzeria in stile anni Settanta”, con una proposta semplice di margherita, bufala, funghi rossa e diverse varianti dei mitici crostini che tanto andavano di moda nelle pizzerie romane vecchia maniera. Le farine sono a marchio Selezione Casillo, lo stand che ospita la “comparsata” di Gabriele agli Internazionali. Con le farine del mulino pugliese, Bonci ha ideato un impasto realizzato per l'occasione, come sempre particolarmente digeribile e, soprattutto, genuino. E se della qualità della pizza a taglio la platea del Foro Italico non può proprio lamentarsi, lo stesso discorso vale per il gelato, che vede Carapina (e il suo ideatore Simone Bonini) schierati in prima linea, anzi, in balconata, con tanto di tavolini affacciati sui campi per non perdere neanche una battuta del match. I gusti, anche in questo caso, sono i più classici, realizzati però con la consueta attenzione alle materie prime che ha reso celebre il gelato fiorentino di Bonini: limone, fragola, cioccolato, crema, nocciola e pistacchio.

Tra i presenti anche Eataly con gli hamburger di carne La Granda, le griglie di T-Bone Station (presenza fissa agli Internazionali), gli stand della Piadineria e di Vesyouvio per uno snack al volo di impronta regionale, che si tratti della piada romagnola o di un cuoppo fritto alla napoletana. Ma tra gli sfizi regionali c'è n'è anche uno che annovera una storia antica, indiscutibilmente goloso come può essere il formaggio filante che farcisce la focaccia di Recco. Presso lo stand del Consorzio della Focaccia di Recco, che ha recentemente ottenuto l'Igp, i forni sono in attività continua per accontentare la fila di astanti che si raduna a tutte le ore. E poi c'è la proposta insolita di Solo Crudo, una giovane realtà capitolina specializzata in cucina vegano crudista che dopo aver conquistato i Parioli molto presto aprirà una seconda sede nel quartiere Prati. Sempre all'insegna di prodotti rigorosamente raw, come le proposte presentate al pubblico degli Internazionali. Fino al 15 maggio, lo stand di Solo Crudo al Foro Italico è l'ideale per chi è in cerca di una centrifuga dissetante di frutta, di una zuppa estiva o di un carpaccio di verdure. Insomma, chi ha acquistato un biglietto per non perdere il duello tra i propri campioni del cuore sicuramente non morirà di fame.

 

a cura di Livia Montagnoli

Internazionali di Tennis 2016 | Roma | Foro Italico | dal 2 al 15 maggio | www.internazionalibnlditalia.com

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition