11 Dic 2016 / 15:12

Pranzo di Natale gourmet ad alta quota. Menu stellati in volo con Perbellini e Berasategui

Menu di Natale sì, ma ad alta quota. L’ultima frontiera della cucina gourmet è la gastronomia in volo: per alcune compagnie è ormai un’immagine sbiadita quella dei menu asettici e poco invitanti serviti sui lunghi tragitti. E qualche azienda si è spinta anche oltre, chiedendo a chef rinomati di creare il menu di Natale per i passeggeri in volo.

Pranzo di Natale gourmet ad alta quota. Menu stellati in volo con Perbellini e Berasategui

Menu di Natale sì, ma ad alta quota. L’ultima frontiera della cucina gourmet è la gastronomia in volo: per alcune compagnie è ormai un’immagine sbiadita quella dei menu asettici e poco invitanti serviti sui lunghi tragitti. E qualche azienda si è spinta anche oltre, chiedendo a chef rinomati di creare il menu di Natale per i passeggeri in volo.

I menu di Natale ad alta quota

Chi ricorda le carotine sottovuoto dei tempi d’oro resterà sicuramente sorpreso: non solo i pasti serviti sugli aerei - low cost a parte - non sono più quelli di una volta, ma adesso le compagnie sembrano scommettere sul cibo come attrattiva per i passeggeri, proponendo menu gourmet per gli appassionati, con varianti vegane e vegetariane all'occorrenza, proposte dedicate a chi ha intolleranze e gluten free, piatti kosher e halal. E pure gli chef di una certa caratura, sempre più attratti da scali internazionali e compagnie aeree, hanno cominciato da tempo a cimentarsi con l'ideazione di menu d'autore di bordo, che ai viaggiatori possano assicurare un'esperienza gastronomica all'altezza della spesa elevata che spesso si profila per chi sceglie di volare in business class. Per le feste alle porte, infatti, quando in molti prenoteranno un volo per tornare in famiglia o godersi una meritata vacanza, diverse compagnie aeree hanno scelto di contrastare la concorrenza puntando proprio sulla qualità della ristorazione di bordo, assoldando testimonial di tutto rispetto.

 

Giancarlo Perbellini su Air Dolomiti

La compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa per il Natale 2016 ha puntato su un nome di sicuro successo: Giancarlo Perbellini. Dal 22 dicembre al 6 gennaio 2017, i passeggeri che viaggeranno in business class verso Monaco di Baviera potranno gustare in volo il menu del bistellato patron di Casa Perbellini, a Verona. Sono 4 i piatti natalizi proposti dallo chef ad alta quota: due insalate, una a base di pasta con fagioli, lenticchie e pomodoro confit, l’altra di faraona, topinambur, castagne e melograno, il Risino, la Crostata di zuppa inglese.

La piacevole sensazione di ritrovarsi in un ambiente familiare, rappresenta un valore molto importante, dove sentirsi coccolati, dove ritrovare i piaceri del gusto più genuino”,ha spiegato lo chef,“è proprio questo che ho cercato di realizzare nel menu di bordo proposto. Ho voluto creare dei piatti con ingredienti rigorosamente di stagione, facilmente trasportabili perché questa era l’esigenza, ma che nel contempo dessero l’idea del calore evocando i simboli del nostro Natale a tavola”. Insieme alle creazioni dello chef i passeggeri potranno gustare le etichette della cantina Aneri: Pinot Bianco Aneri, Pinot Nero Aneri o Prosecco Aneri N°5.

 

Martin Berasategui su Air Europa

A chi volesse assaggiare le creazioni dello chef pluristellato (8 i macaron appuntati sul petto) Martin Berasategui, invece, sarà sufficiente prenotare un volo con Air Europa. In business class, dallo scorso 1 dicembre, i viaggiatori possono sperimentare un menu ideato dallo chef spagnolo. Tra i piatti proposti da Berasategui? Lasagna di acciughe e verdure su gazpacho basco, Merluzzo con emulsione di anguilla affumicata e Presa di maiale iberico “Zubigain” (un taglio proveniente dal collo del maiale appena al di sotto della coppa). Naturalmente, su tutti i voli della compagnia, restano disponibili i menu classici, che saranno affiancati a quelli dello chef, in un’ottica di rinnovamento sul lungo periodo.“La decisione di far salire a bordo la cucina gourmet dello chef spagnolo” hanno spiegato i responsabili di Air Europa, “fa parte di una strategia di modernizzazione della compagnia. Siamo sicuri che in futuro l’alta cucina diventerà un elemento importante non solo per la scelta del viaggio, ma anche per la scelta della compagnia aerea”.

www.airdolomiti.it

www.aireuropa.com

 

a cura di Francesca Fiore

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition