17 Gen 2017 / 17:01

Alle porte di Roma un corso professionale per chi vuole lavorare in campagna. Ed è gratuito

150 ore per imparare a coltivare la terra e allevare animali, valorizzando le aree rurali della regione Lazio. L’iniziativa, riconosciuta dalla Regione, fa capo alla Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, e c’è tempo fino al 31 gennaio per presentare la propria candidatura. Ecco i requisiti necessari per partecipare. 

Alle porte di Roma un corso professionale per chi vuole lavorare in campagna. Ed è gratuito

150 ore per imparare a coltivare la terra e allevare animali, valorizzando le aree rurali della regione Lazio. L’iniziativa, riconosciuta dalla Regione, fa capo alla Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, e c’è tempo fino al 31 gennaio per presentare la propria candidatura. Ecco i requisiti necessari per partecipare. 

Il ritorno alla terra. E il corso gratuito

Un corso regionale, e gratuito, per cercare di trovare la propria strada nel mondo del lavoro. E perché no, proprio ripartendo dalla terra. Negli ultimi tempi l’attività agricola rappresenta una risorsa alternativa da non sottovalutare, che – complice la crisi economica e occupazionale – sta lentamente riconquistando il posto che merita in un Paese come l’Italia che non ha mai dimenticato la propria vocazione rurale. Anche se, fino a qualche anno fa, il comparto faceva parlare di sé principalmente per la difficoltà di arginare il fenomeno dell’abbandono dei campi: lavoro duro, sveglia all’alba, rese spesso non soddisfacenti e raccolti in balia delle condizioni climatiche (si pensi agli ultimi danni causati dall’ondata di gelo che imperversa sul Centro Sud della Penisola) non sono per tutti. Eppure, dati alla mano, la percentuale di giovani che tornano a subire il fascino della terra è in crescita. E ora la Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, in partenariato con l’Associazione Culturale Minerva Formazione, organizza un corso di formazione per imprenditori agricoli professionali riconosciuto dalla Regione Lazio alle porte della Capitale.

Il corso della Comunità Montana alle porte di Roma. Chi può partecipare

150 ore per acquisire un numero di competenze pari alle molteplici opportunità che la campagna sa offrire a chi vuole “domarla”: coltivazione da fondo, selvicoltura, allevamento di animali ed attività connesse nel rispetto della tutela dell’ambiente e della qualità del prodotto. Al corso, che prenderà il via a febbraio presso la sede della Comunità Montana a Rocca Priora, possono partecipare profili diversi, a partire dai giovani imprenditori tra i 18 e i 41 anni già impiegati nel settore agricolo, alimentare o forestale che operano nel Lazio, o altri soggetti al lavoro nelle aree rurali della regione che hanno superato i 41 anni d’età. Ma c’è spazio anche per chi ancora non ha avuto modo di cimentarsi con il mondo del lavoro: possono presentare candidatura i possessori di titoli di studio, non universitari, inerenti discipline agrarie e forestali, biologiche, naturali, ambientali, chimiche, farmaceutiche, mediche e veterinarie, che non esercitino già attività professionale pubblica o privata.

Per farlo c’è tempo fino al 31 gennaio, termine ultimo per presentare domanda secondo i moduli disponibili sul sito della Comunità Montana (sezione albo pretorio online, avvisi), che poi procederà a organizzare il corso gratuito. L’obiettivo dell’iniziativa è duplice: consentire l’accesso al mondo del lavoro a persone qualificate che vogliono riscoprire il valore della terra e recuperare al contempo l’eredità rurale del territorio regionale, così che l’economia locale di tante aree agricole torni a girare. Perché solo il lavoro (di qualità) genera nuovo lavoro.

Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini | Rocca Priora (RM) | via della Pineta, 117 | tel. 06 9470820 | www.cmcastelli.it

 

a cura di Livia Montagnoli

 

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition