8 Apr 2017 / 10:04

Bottega Portici apre a Bologna. Le colazioni di Fabbri, il market, i tortellini da passeggio sotto le Due Torri

Street food, ristorazione veloce, vendita a scaffale delle eccellenze regionali. Palazzo Bega si trasforma in food hall dell'orgoglio bolognese a tavola. A cominciare dai tortellini in brodo, da consumare sulla terrazza con vista o nel bicchierone pret à porter. E per colazione le brioche di Gino Fabbri. 

Bottega Portici apre a Bologna. Le colazioni di Fabbri, il market, i tortellini da passeggio sotto le Due Torri

Street food, ristorazione veloce, vendita a scaffale delle eccellenze regionali. Palazzo Bega si trasforma in food hall dell'orgoglio bolognese a tavola. A cominciare dai tortellini in brodo, da consumare sulla terrazza con vista o nel bicchierone pret à porter. E per colazione le brioche di Gino Fabbri. 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

Inaugura Bottega Portici a Palazzo Bega

L'apertura in sordina, a patto che nel silenzio possa passare una delle inaugurazioni più attese nel panorama gastronomico bolognese, risale a un paio di settimane fa. E certo anche la centralità di Palazzo Bega, imponente costruzione razionalista di piazza di Porta Ravegnana, nell'ultima settimana avrà portato più di qualche curioso a varcare l'uscio della Bottega Portici, che ai primi avventori si è mostrata in tutta la sua regionalità, con tanto di sfogline in vetrina per ribadire la centralità del concept nato in via Indipendenza un anno fa, e ora pronto a fare il grande salto. Non a caso l'affluenza dei primi giorni ha superato ogni aspettativa, e l'inaugurazione prevista per sabato 8 aprile non farà che sancire il piglio  deciso di un'operazione imprenditoriale che ha tutte le carte in regola per rafforzare il brand cresciuto nell'alveo dell'hotel I Portici, di cui Riccardo Bacchi Reggiani è diretto responsabile. Nei mesi scorsi proprio lui ci aveva raccontato gli obiettivi che la nuova grande Bottega all'ombra delle Due Torri avrebbe voluto perseguire, partendo dalla cucina del territorio più autentica, quella orgogliosa della sua sfoglia fresca all'uovo, per offrire una ristorazione informale e pret à manger distribuita nell'arco di tutta la giornata. Così da perfezionare un modello replicabile, e quindi esportabile oltre il perimetro bolognese.

Sfogline, tortellini e brioche

E quindi, su due livelli con terrazza in pieno centro città, ecco le sfogline all'opera con tortelloni, tagliatelle, tortellini in vendita a portar via o proposti in brodo da passeggio, nel bicchierone già famoso tra gli abituée di via Indipendenza. E poi la proposta della cucina (a vista), affidata a Elia Frascella, allievo di Agostino Iacobucci, che comunque insiste sulla pasta: tagliatelle al ragù, gnocchi al pomodoro, tortellini in brodo e tortelloni burro e salvia. A prezzi contenuti, un piatto per 7-8 euro, si ordina in cassa, si ritira il piatto, ci si accomoda anche in terrazza. Oltre alla linea di caffetteria, con i dolci di Gino Fabbri e le miscele di Manuel Terzi, perché Bottega Portici è anche una dimostrazione di come sia possibile varare un progetto destinato a fare grandi numeri contando sull'alleanza tra eccellenze locali.

In vendita a scaffale anche diverse specialità regionali confezionate a marchio Bottega Portici, dai sughi pronti alle confetture, all'aceto balsamico, ai formaggi selezionati da Roberto Guermandi. Street food, ristorazione veloce di qualità, market in un unico spazio aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 22. Oggi, alle 18, la grande festa inaugurale open air. Intanto ecco le foto che mostrano il nuovo volto di Palazzo Bega.

Bottega Portici | Bologna | piazza di Porta Ravegnana, 2 | www.bottegaportici.it

 

a cura di Livia Montagnoli

 

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Dal 1986 ad oggi

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition