3 Mag 2017 / 10:05

Milano Food City. Gli appuntamenti golosi della Food Week: tra orti e grandi chef arrivano pure Vito e Giorgione

Orientarsi a Milano durante la Food Week che trasformerà la città dal 4 all’11 maggio, in concomitanza con Tuttofood. Per la prima edizione di Milano Food City sono oltre 300 gli eventi previsti in città. Qualche suggerimento. 

Milano Food City. Gli appuntamenti golosi della Food Week: tra orti e grandi chef arrivano pure Vito e Giorgione

Orientarsi a Milano durante la Food Week che trasformerà la città dal 4 all’11 maggio, in concomitanza con Tuttofood. Per la prima edizione di Milano Food City sono oltre 300 gli eventi previsti in città. Qualche suggerimento. 

Aspettando Milano Food City

Se Milano Food City è il grande contenitore che dal 4 all’11 maggio trasformerà il capoluogo lombardo in un festival diffuso del gusto, per promuovere temi come l’alimentazione consapevole e sostenibili e l’eccellenza gastronomica e agroalimentare, il cappello della Milano Food Week raccoglierà i moltissimi eventi collaterali che esulano dagli appuntamenti istituzionali e dalle principali macroaree individuate sulla mappa della manifestazione. In totale, dunque, si prevedono oltre 320 iniziative in tutta la città, con il coinvolgimento di mercati e musei, gallerie e spazi culturali, negozi e ristoranti. Alla Fondazione Feltrinelli, tra i centri più attivi durante l’intera rassegna, spetterà il compito di accogliere la cerimonia inaugurale nella serata del 3 maggio, quando ad animare l’incontro dedicato alle sfide del futuro in campo alimentare (diritto al cibo, sostenibilità, e tutte le urgenze anticipate da Expo) ci sarà Don Pasta con il suo Artusi Remix. Ma l’appuntamento inaugurale sarà anche occasione per fare del bene, aderendo alla campagna di solidarietà in favore di Banco Alimentare e Caritas. Poi, dal 4 maggio, ognuno potrà scegliere il percorso più incline alle proprie corde. Del programma ufficiale abbiamo anticipato molti dei ritrovi quotidiani che proporranno attività, degustazioni e incontri per tutta la rassegna. Di seguito qualche altro consiglio utile per orientarsi meglio in città. A cominciare dal distretto di Tortona, solitamente associato a moda e design, che per l’occasione presenterà una Food Week di quartiere ricca di appuntamenti.

La Food Week di Tortona

Già il 3 maggio, Coldiretti inaugurerà un orto urbano con sei tipi di ortaggi ed erbe aromatiche in rappresentanza delle sei vie principali del quartiere: 1200 piantine saranno donate agli abitanti coinvolti per dare vita simbolicamente a un grande orto condiviso e collettivo. E il giorno successivo spetterà sempre a Coldiretti coordinare il mercato ortofrutticolo ospitato all’interno di Base fino a sera, quando lo spazio si trasformerà in un djset aperto al pubblico. Tutti i giorni, invece, si rinnova il calendario dello Spazio Bergognone 26, dove per onorare la formula della storycooking – un po’ storytelling, un po’ cooking show – interverranno diversi chef, a cominciare da Enrico Bartolini, che il suo quartier generale, al Mudec, lo dirige a pochi metri di distanza. In programma anche l’intervento di Filippo La Mantia (il 6 maggio alle 12), Alessandro Negrini e Fabio Pisani (alle 18.30, sempre il 6 maggio), e poi il 7 Luigi Taglienti eTano Simonato, e lunedì 8 Daniele Canzian. Chiude la kermesse Sergio Mei, che durante il suo show festeggerà 50 anni di carriera in cucina. Ma gli highlight in zona non finiscono qui, con la Street Food Parade ospite di Base per tutta la durata della manifestazione, il Wunder Mrkt della Torneria Tortona il 6 e 7 maggio, le degustazioni di sake, la mostra collettiva di food photography De Cibo, con otto autori per raccontare l’eccellenza degli ingredienti italiani, negli spazi Archiproducts di fronte al Mudec.

Laboratori al museo

Partecipa alla manifestazione anche il Museo delle Scienza e Tecnologia di via San Vittore, che da tempo ospita la mostra per chi ha fame d’innovazione FoodPeople, dedicata ai cambiamenti, anche sociali, che hanno segnato il nostro modo di mangiare negli ultimi 150 anni. La mostra è compresa nel prezzo d’ingresso al museo. Durante il fine settimana, invece, in uno dei laboratori didattici del complesso ci sarà spazio per l’approfondimento sul Latte e i suoi derivati, per bambini dagli 8 anni in su. Tra ipotesi ed esperimenti, i più piccoli potranno assistere alla produzione del burro, scoprendo tante curiosità sul mondo di un alimento complesso e importante per la nostra alimentazione.

I volti di Gambero Rosso Channel a piazza Cordusio 

Ma Milano Food City sarà pure vetrina privilegiata per i protagonisti più amati di Gambero Rosso Channel, che animeranno lo Spazio Sky di piazza Cordusio con tre appuntamenti d’intrattenimento e cooking show. Venerdì 5 maggio sarà Maurizio Rosazza Prin ad aprire le danze: cucina conviviale al motto di Chissenefood. Il 9 maggio, invece, a condividere il palco sarà una coppia inedita: Max Mariola Fabrizio Nonis insieme ai fornelli per conquistare il pubblico dello Spazio Sky. Mentre mercoledì 10 Vito Giorgione si spalleggeranno a vicenda per dar vita a uno spettacolo di cucina all’insegna del divertimento, ricco di colpi di scena.

 

Per il calendario completo degli eventi www.milanofoodweek.com

 

a cura di Livia Montagnoli

In copertina, Foto di un Posto a BASE, bar con cucina in linea di BASE. Credits Serena Eller Vainicher

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Dal 1986 ad oggi

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition