15 Lug 2017 / 09:07

Estate in montagna. Enogastronomia in quota sulle Alpi, tra Bettelmatt, chef sostenibili e malghe friulane

Agli amanti della montagna e del buon cibo i prossimi weekend sulle Alpi proporranno un ricco calendario di appuntamenti. Dalla corsa tra gli alpeggi del Bettelmatt agli chef di Cook the Mountain in Alta Badia, ai pranzi in malga in Carnia. E la curiosa Cena dei 3 Paesi. 

il piatto dello chef martin mairhofer in montagna

Agli amanti della montagna e del buon cibo i prossimi weekend sulle Alpi proporranno un ricco calendario di appuntamenti. Dalla corsa tra gli alpeggi del Bettelmatt agli chef di Cook the Mountain in Alta Badia, ai pranzi in malga in Carnia. E la curiosa Cena dei 3 Paesi. 

Estate in montagna

Un anno dopo l'altro, il grande esodo estivo che svuotava le città si conferma un ricordo legato a ben altre congiunture economiche. E sempre più italiani ripiegano sul weekend mordi e fuggi per ricaricare le energie lontano dalla routine quotidiana. Anche in piena estate, quando il rimedio migliore alle impennate del termometro, per chi può concedersi qualche giorno di stacco, è rifugiarsi al mare, o in montagna, scegliendo tra le molteplici località turistiche che l'Italia può offrire. E la variabile enogastronomica, per una fetta crescente di viaggiatori (italiani e non), influenza la scelta più di quanto si possa immaginare, specie quando non ci si accontenta di ritrovarsi con le gambe sotto al tavolo di un ristorante, e l'itinerario sul territorio da scoprire diventa pretesto per approfondire la conoscenza di tradizioni rurali e tipicità locali, ecosistemi e usanze gastronomiche che hanno definito nel tempo l'identità dei luoghi e delle comunità che li abitano. Ecco allora qualche valido suggerimento per trascorrere all'insegna delle attività all'aria aperta e del buon cibo – dalla tradizione alla cucina d'autore – i prossimi fine settimana lungo tutto l'arco alpino, dal Piemonte alla Carnia, passando per l'Alto Adige.

 

Cook The Mountain Taste on Tour

Cominciando proprio dalle Dolomiti altoatesine per segnalare l'iniziativa nata sotto l'egida di Cook The Mountain, movimento per la riscoperta dei prodotti di montagna fondato da Norbert Niederkofler sette anni fa, e cresciuto col tempo a comprendere un numero crescente di ambasciatori della cucina autentica e sostenibile da tutto il mondo. Per l'estate 2017 in Alta Badia – località turistica e prestigiosa meta gastronomica di cui Niederkofler si è fatto portavoce negli ultimi due decenni – Cook The Mountain propone Taste on Tour, in collaborazione con Mo-Food e IDM. Tre appuntamenti (il primo è già andato in scena lo scorso 12 luglio) con le creazioni di sei chef del territorio – Paolo Donei, Stefano Ghetta, Armin e Martin Mairhofer, Reimund Brunner, Mario Porcelli -  che salgono in rifugio, in concomitanza con la chiusura al traffico del Passo Sella. Sei i rifugi dolomitici coinvolti, tutti dislocati in prossimità del passo, tra la Val Gardena e la Val di Fassa. Semplice partecipare all'iniziativa, che prevede itinerari a piedi o in bicicletta a partire dall'Info Point Passo Sella, dove i partecipanti potranno ritirare il carnet (prenotato entro il giorno precedente) per prendere parte alla degustazione.

Due i circuiti alternativi, in entrambe le date (26 luglio e 30 agosto, dalle 12 alle 15): il Gardena tra il rifugio Comici, il Passo Sella Mountain Resort e il rifugio Salei, il Fassa tra il rifugio Valentini, il Friedrich August e il Des Alpes. Ogni ospite gusterà un menu di tre portate, una per tappa, in abbinamento ai vini del territorio: costo del carnet 30 euro. Per spaziare tra tataki di salmerino con rafano, mela verde e croccante di polenta e maialino alla brace di faggio con olio di betulla e fiori di achillea, Ravioli, pecora di Funes, finferli, olio di pino mugo e Yogurt con fragoline di bosco, sambuco, menta, cialda al cacao. Si può consumare anche una singola portata con calice al costo di 15 euro, fino a esaurimento.

Bettelmatt Ultra Trail. Alla scoperta del formaggio d'alpeggio

Già questo weekend, invece, gli appassionati di sport all'aria aperta e formaggi si ritrovano nella “regione” del Bettelmatt, tra Val Formazza e Valle Antigorio, all'estremità nord orientale del Piemonte, in provincia di Verbania. Proprio dal caratteristico formaggio prodotto solo ad alta quota (tra 1800 e 2400 metri) durante la stagione estiva delle malghe prende il nome la Bettelmatt Ultra Trail, che quest'anno si corre il 15 e 16 luglio. La But è una manifestazione sportiva agonistica che sfida la resistenza degli atleti su uno spettacolare circuito d'alta montagna di 83 km (la partenza è alle 2 di notte), e di fatto rappresenta una bella vetrina per un territorio ancora particolarmente selvaggio abitato dalla comunità Walser. La corsa, infatti, tocca i sette alpeggi che producono tra la fine di giugno e l'inizio di settembre il Bettelmatt, specialità (molto antica) a latte crudo con stagionatura minima di 60 giorni. E ogni anno richiama moltissimi curiosi e turisti che popolano le strutture ricettive della zona. Anche questo è un bel modo di valorizzare il territorio, e le sue eccellenze.

Carnia, eccellenze in malga

Dal prossimo weekend invece, l'attenzione si sposta tra le montagne dell'Alto Friuli per Carnia, eccellenze in malga. La manifestazione enogastronomica avrà luogo il 22 e 23 luglio, e il fine settimana successivo, il 29 e 30 del mese. Anche in questo caso il contesto non cambia: a valorizzare le performance di 11 chef coinvolti per l'occasione saranno panorami e prodotti delle malghe di Carnia e Val Canale, quattro rifugi alpini (in avvicendamento) tra Sauris, Chiusaforte, Paluzza e Monte Zoncolan. A partire dalle 11 gli show cooking condotti da Fabrizio Nonis, in compagnia di tre personalità del mondo gastronomica italiano. A seguire degustazione dei piatti e dei prodotti della malga in abbinamento con i vini delle cantine locali. Costo del pacchetto 40 euro, solo su prenotazione. I nomi dei partecipanti? Nicola Portinari, Luca Veritti, Hiro, Max Mariola, Giuliano Baldessari, Terry Giacomello, Stefano Buttazzoni, Giacomo della Pietra, Fabrizia Meroi, Roberta Clapiz Sonia Peronaci.

 

La Cena dei 3 Paesi

E chiudiamo con un'iniziativa curiosa, che in poco più di 4 ore promette di visitare tre diverse regioni di confine: primo piatto in Italia, secondo in Austria, dolce in Slovenia per la Cena dei 3 Paesi che si snoda intorno a Kranjska Gora ogni mercoledì sera, per tutta l'estate. L'idea, anche in questo caso, è quella di valorizzare le cucine locali con un tour tra specialità del Friuli, della Carinzia e dell'Alta Carniola. È un bus a facilitare gli spostamenti tra baite, tavole rinomate e osterie, una portata e via verso la tappa successiva. Costo del tour 39 euro a persona.

 

Cook the Mountain Taste on Tour | Alta Badia, Passo Selva | il 26 luglio e il 30 agosto, dalle 12 alle 15 | 30 euro | per info e prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.| www.n-n.it/it/cook-the-mountains.htm

Bettelmatt Ultra Trail | Val Formazza e Val Antigorio (VB) | il 15 e 16 luglio | http://bettelmattultratrail.it/home/

Carnia, eccellenze in malga | Carnia (Friuli) | 22-23 e 29-30 luglio, dalle 11 | 40 euro | www.cuciniamocon.it/

Cena dei 3 Paesi | Kranjska Gora (Slovenia) | ogni mercoledì, dalle 18 | 39 euro | https://www.hit-alpinea.si/it/cena-dei-3-paesi

 

a cura di Livia Montagnoli

In copertina il piatto dello chef Martin Mairhofer per Cook the Mountain Taste on Tour

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition