1 Feb 2018 / 17:02

DADO alla Città del gusto Palermo. Come combattere le patologie alimentari in cucina: i corsi per i genitori

L'iniziativa promossa e finanziata dalla Fondazione Sicilia coinvolge nutrizionisti ed esperti in un ciclo di lezioni teoriche e pratiche dedicate ai genitori di ragazzi con patologie alimentari. E insegna loro come trasformare un problema in opportunità, che si tratti di allergie, obesità, diabete. Con gli chef di Gambero Rosso Academy. 

DADO alla Città del gusto Palermo. Come combattere le patologie alimentari in cucina: i corsi per i genitori

L'iniziativa promossa e finanziata dalla Fondazione Sicilia coinvolge nutrizionisti ed esperti in un ciclo di lezioni teoriche e pratiche dedicate ai genitori di ragazzi con patologie alimentari. E insegna loro come trasformare un problema in opportunità, che si tratti di allergie, obesità, diabete. Con gli chef di Gambero Rosso Academy. 

L'importanza dell'educazione alimentare

L'educazione alimentare è una forma di sensibilizzazione al buon gusto e al mangiare sano che dovrebbe essere insegnamento garantito nel percorso formativo di ciascuno di noi, sin dai primi anni di vita. Quello che non si impara con l'esperienza sul campo – perché la scoperta progressiva del cibo, e delle consuetudini sociali e culturali che gli ruotano intorno, è un legame da coltivare in autonomia con costanza, curiosità e apertura mentale – può farlo il confronto con nutrizionisti e addetti ai lavori, chiamati a fornire gli strumenti per orientarsi con maggior consapevolezza tra le corrette abitudini di una sana alimentazione. E se insieme ai bambini anche i genitori tornassero tra i banchi di scuola? DADO è l'acronimo di Dieta, Allergia, Diabete e Obesità. E identifica il progetto in partenza alla Città del gusto di Palermo di Palazzo Branciforte con la collaborazione della Scuola di cucina della Gambero Rosso Academy. Promosso e finanziato dalla Fondazione Sicilia, Dado si rivolge ai genitori dei ragazzi affetti da patologie alimentari, per fornire loro una nuova prospettiva su cucina e alimentazione, dimostrando pure che, nonostante le limitazioni imposte da scelte obbligate, un disturbo alimentare si può vivere senza ansia, ritagliando per sé e i propri figli momenti di condivisione e divertimento ai fornelli e in tavola. Nella pratica, il progetto si articola in 9 lezioni frontali, 3 per ogni tematica affrontata dall'iniziativa: allergie, diabete, obesità.

 

Teoria e cucina. Le lezioni per i genitori

Le lezioni saranno precedute da una fase interlocutoria con i genitori, guidati da esperti del Cnr e dell'Università alla scoperta della patologia trattata; seguirà la lezione di cucina, per realizzare due ricette che tengano conto, naturalmente, dei limiti che la patologia prevede a livello alimentare. E anzi, quei limiti li trasformino in opportunità per inventare qualcosa di nuovo (con la supervisione dell'Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare IBIM, del gruppo di Ricerca di Allergologia e Pneumologia Pediatrica, del Laboratorio Sviluppo & Degenerazione, dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Paolo Giaccone, e con la collaborazione di Daniele Gilberti di ViviSano Onlus). La partecipazione è limitata a un numero massimo di 20 partecipanti, che in cucina saranno guidati dagli chef Gioacchino Trapani, Mario Puccio Pietro Pupillo, ognuno focalizzato su un modulo del progetto.

 

Si parte il 19 febbraio con le allergie (completano il ciclo gli appuntamenti del del 26 febbraio e del 5 marzo, della durata di 3 ore ciascuno, dalle 19 alle 22): cosa sono, quali sono i cibi a rischio, come si individua una reazione allergica, qual è il ruolo degli antiossidanti, come si convive con il problema in casa e al ristorante. Il 12, 19 e 26 marzo sarà la volta del diabete: i dati di incidenza del diabete infantile, il ruolo della dieta mediterranea, la dieta bilanciata e la terapia specifica per la patologia, l'esercizio fisico e i cibi sconsigliati. Chiude l'iniziativa il modulo sull'obesità, il 16, 23 e 30 aprile: le cattive abitudini e il calcolo delle calorie, la piramide alimentare e l'analisi sociale del fenomeno, “l'epidemia del secolo”. Per informazioni sono a disposizione i recapiti della Città del gusto di Palermo.

 

DADO alla Città del gusto Palermo – Palazzo Branciforte, via Bara all'Olivella, 2 – 0916406000 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition