11 Mar 2018 / 13:03

Campionato Mondiale del Pesto Genovese: la sfida a colpi di mortaio in Liguria

Torna l'appuntamento biennale con il Campionato Mondiale del Pesto Genovese, una gara aperta a tutti e dedicata agli amanti del celebre condimento ligure, quello tradizionale, con basilico, aglio, pinoli, parmigiano, fiore sardo, sale ed extravergine. Il programma e le iniziative correlate. 

Campionato Mondiale del Pesto Genovese: la sfida a colpi di mortaio in Liguria

Torna l'appuntamento biennale con il Campionato Mondiale del Pesto Genovese, una gara aperta a tutti e dedicata agli amanti del celebre condimento ligure, quello tradizionale, con basilico, aglio, pinoli, parmigiano, fiore sardo, sale ed extravergine. Il programma e le iniziative correlate. 

La tradizione del pesto genovese

Quella ligure è una cucina fatta di leggerezza e sapori autentici, una tavola in cui si mescolano prodotti di mare e dell'entroterra, perfettamente equilibrati tra loro nelle ricette della tradizione. Come sempre, ogni zona interpreta e rielabora i prodotti locali in maniera diversa: a Genova, per esempio, la storia gastronomica inizia dalla Corporazione dei Pastai, costituita nel 1574 con un proprio statuto, i “Capitoli dell'arte dei Fidelari”. Il capoluogo ligure, infatti, ha da sempre un legame stretto con la pasta, in primis quella al pesto. Nato formalmente a fine '800, il noto condimento genovese è una derivazione di salse pestate più antiche, come l'agliata. Il suo ingrediente base è una verità particolare di basilico che cresce nel territorio di Genova (in particolare, si utilizzano le foglie più giovani di basilico del quartiere Pra'). Trofie, pansotti, corzette: tanti i formati di pasta regionali, tutti da provare, anche se le più utilizzate per il pesto sono sempre le trenette, una sorta di spaghetto di sezione ellittica. Tante le varianti che si sono andate a creare negli anni, ma a prescindere da ingredienti, dosi e procedimento, una caratteristica deve essere - secondo i puristi del pesto alla genovese - comune a tutte le ricette: l'utilizzo del mortaio di marmo.

Il Campionato Mondiale del Pesto Genovese

Ed è proprio a colpi di mortaio che si sfideranno i cuochi amatoriali d'Italia e del mondo il prossimo 17 marzo 2018 a Palazzo Ducale, nel cuore della città, per la settima edizione del Campionato Mondiale del Pesto Genovese. Un appuntamento biennale dedicato alla più celebre delle specialità liguri, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, un prodotto versatile, profumato e ricco di gusto, per molti un “salva-cena” dell'ultimo minuto. Ma la preparazione del pesto, quello vero, in realtà è molto più complessa di quanto si possa immaginare, e richiede, oltre a un buon palato in grado di bilanciare i vari elementi, tanta pazienza e un po' di olio di gomito. Sì, perché la tradizione impone la “pestata” manuale, con mortaio e pestello. La gara di sabato è aperta a tutti, e soprattutto offre la possibilità ai più appassionati di scrivere e inviare all'Associazione Culturale Palatifini (organizzatrice dell'evento) storie, ricordi e aneddoti familiari, da condividere con gareggianti, pubblico e giuria. Inoltre, questa edizione presenta anche un angolo talk show destinato ai diversi contributi sulla cultura italiana del cibo, per valorizzare l'importanza delle tradizioni gastronomiche locali e sottolineare ancora una volta il desiderio della città di inserire il Pesto Genovese al Mortaio nell'elenco del patrimonio immateriale dell'Unesco.

La Settimana del Pesto dei Ristoratori Liguria

100 concorrenti – 50 liguri, 25 dal resto d'Italia e 25 dall'estero – e 30 giudici italiani e stranieri, fra giornalisti, esperti di alimentazione, ristoratori e degustatori. Questi i numeri della competizione, coordinata dal Presidente dell'Associazione Culturale Palatifini Roberto Panizza. Per la pausa pranzo, naturalmente, una buona pasta al pesto, mentre a merenda si potrà gustare l'insolito gelato al basilico fresco. Campionato a parte, per il capoluogo ligure questa è un'occasione unica per fare luce sulla propria storia culinaria, con una serie di iniziative collaterali pensate per coinvolgere il pubblico. A cominciare dal Campionato dei Bambini, dedicato ai piccoli aspiranti cuochi, per finire con la Settimana del Pesto dei Ristoratori Liguri, in scena dal 12 al 18 marzo per promuovere la candidatura del pesto all'Unesco. Menu a tema, “pestate” collettive, flash mob gastronomici, laboratori e degustazioni: questo il programma per i 7 giorni dedicati alla salsa di basilico, con tanto di raccolta firme per sostenere la richiesta all'Unesco. Anche in questo caso, spazio alla condivisione, stavolta quella social: con la Settimana del Pesto arrivano i “Pestimonial”, persone ligure famose che hanno accettato di diventare testimonial del pesto, raccontando a tutti il loro amore per questa specialità. Ma non solo: ogni buongustaio appassionato sarà chiamato sabato 17 a condividere foto e video di trofie e trenette con l'hashtag #WorldPestoDay.

Campionato Mondiale del Pesto – Genova – 17 marzo 2018 - www.pestochampionship.it/

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition