15 Apr 2018 / 10:04

Fuorisalone 2018. Gli appuntamenti a tema enogastronomico della Milano Design Week. Quarta tappa

Sacher torte tra i gioielli, tofu drink e specialità asiatiche. Ma anche ricette musicali, bistrot d'autore in galleria e cucina romana all'ombra della Madonnina. Ancora qualche suggerimento per vivere il Fuorisalone 2018, dal 17 al 22 aprile. 

Fuorisalone 2018. Gli appuntamenti a tema enogastronomico della Milano Design Week. Quarta tappa

Sacher torte tra i gioielli, tofu drink e specialità asiatiche. Ma anche ricette musicali, bistrot d'autore in galleria e cucina romana all'ombra della Madonnina. Ancora qualche suggerimento per vivere il Fuorisalone 2018, dal 17 al 22 aprile. 

 

Ancora Fuorisalone, ancora qualche suggerimento per non perdere gli appuntamenti più golosi di quella che è una grande festa di tutta la città, dal 17 al 22 aprile. Che si tratti di eventi che coinvolgono l'intero quartiere o iniziative dei singoli, da scovare tra cortili segreti, gallerie d'arte e ristoranti di Milano, c'è tutto un indotto della Settimana del Design che dipende dalla capacità di valorizzare l'innovazione creativa attraverso il cibo e i suoi protagonisti, spesso con il supporto di designer in arrivo da tutto il mondo. Ma di questa liturgia della gastronomia che ama la contaminazione sono paladini anche gli chef, anch'essi, a loro modo, sotto i riflettori del Fuorisalone. Proseguiamo la rassegna, dunque, con l'invito a recuperare le puntate precedenti ai link in calce.

 

Porta Venezia in Design: tra i primi distretti meneghini a proporre un percorso a tema tra locali, negozi, showroom e bellezze architettoniche del quartiere, Porta Venezia festeggia quest'anno la sesta edizione del circuito che animerà l'intera settimana del design. L'idea è sempre la stessa: guidare alla scoperta dei luoghi nascosti o meno conosciuti votati all'artigianalità e all'ospitalità, insegne gastronomiche comprese. Sul sito del progetto la mappa dei locali partecipanti.

portaveneziaindesign.com

 

Asia Design Pavilion: 4000 metri quadri all'interno dell'hangar della Magawatt Court di via Watt per il debutto del padiglione dedicato al design asiatico, che vede la partecipazione di Cina, Giappone, Thailandia, Cambogia India, Corea, Singapore, Turchia, Iran e Qatar,. Tutti i giorni dalle 10 alle 20, con l'opportunità di scoprire anche le culture gastronomiche dei Paesi invitati: Oriental (food) Design Week è il progetto curato da Vittorio Castellani all'interno della fiera, che proporrà approfondimenti teorici e assaggi cucinati sul posto. Oriental, invece, proporrà happy hour a base di sake e whisky giapponesi, che diventano ingrediente principe per un'idea di miscelazione insolita. Mentre l'installazione Tofoo inizierà il pubblico meneghino ai tofu drink. Con una sorpresa nel cilindro: il padiglione sarà raggiungibile anche in battello, risalendo il Naviglio Grande.

Megawatt Court – via Watt, 15 – asiadesignpavilion.com

 

 

Al Cortile: Riapre in occasione del Fuorisalone lo spazio dedicato alla ristorazione di Food Genius Academy, che dal 2015 lavora sulla formazione di giovani cuochi, pasticceri e personale di sala, poi arruolati nella brigata del ristorante, che funziona così da banco di prova. Sempre piacevole pranzare nel dehors ripensato come un cortile della Vecchia Milano, per la primavera 2018 va in scena un menu romano-milanese (in città è proprio scoppiato l'amore per la cucina romana, a giudicare dall'ondata di aperture sul tema, da Trapizzino a Felice, a BaGhetto), con supplì, carbonara e ossobuco. A cena, invece, sono protagonisti gli ortaggi in arrivo dalla Vertical Farm di via Col Di Lana.

Al Cortile – via Giovenale, 7 – 02 89093079 – alcortile.com

 

Atelier Swarovski a Palazzo Serbelloni: Cornice d'eccellenza per esaltare i gioielli della celebre maison austriaca, che nel cortile del palazzo allestisce una serra su misura per regalare a Milano la suggestione di una pasticceria viennese: al pop up del Daniel's Cafè gli ospiti potranno curiosare tra le collezioni Swarovski mentre gustano una Sacher torte.

Palazzo Serbelloni – corso Venezia, 16

 

Il BistRo di Aimo e Nadia: Fresco di apertura, il nuovo progetto di Alessandro Pisani e Fabio Negrini firmato Aimo e Nadia prende forma negli spazi della galleria di Rosanna Orlandi, guru del design milanese. Ma ora al numero 14 di via Bandello si può anche mangiare, a tutte le ore del giorno, negli spazi ideati proprio dalla Orlandi, in collaborazione con Etro. Si comincia dalla colazione al bar, per proseguire verso la sala che ospita una trentina di coperti (ma c'è anche un social table da 14 posti), per pranzo e cena. Cucina semplice, tanta italianità e grande qualità del prodotto. E poi cocktail per il dopocena. Il Fuorisalone potrebbe essere un'ottima occasione per andare in avanscoperta.

Via Bandello, 14 – dalle 7.30 alle 23 – 391 3336789  - bistroaimoenadia.com

 

Ricette Musicali al FutureDome: Al FuturDome di via Paisiello (il nuovo spazio di Ventura Projects, che da Lambrate si trasferisce in un palazzo liberty in zona Loreto) lo chef-performer Jasper Udink ten Cate propone un insolito approccio per fondere musica e cibo. Le ricette musicali sono un kit completo di canzoni, piatto in ceramica e ricetta da replicare che riprende i piatti preferiti dagli artisti delle canzoni. Lo chef olandese esporrà per l'occasione anche un particolare tavolo da cocktail.

Via Paisiello, 6 – futuredome.com

 

Fuorisalone, prima tappa

Fuorisalone, seconda tappa

Fuorisalone, terza tappa

 

a cura di Livia Montagnoli

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition