4 Set 2018 / 17:09

La Douja d'Or di Asti. Vini del territorio e percorsi alla scoperta della città in occasione del Salone nazionale Vini selezionati

Appuntamento dal 7 al 16 settembre ad Asti per scoprire vini e vitigni autoctoni del Monferrato, con un percorso sensoriale che si snoda nei luoghi simbolo della città. Il programma. 

La Douja d'Or di Asti. Vini del territorio e percorsi alla scoperta della città in occasione del Salone nazionale Vini selezionati

Appuntamento dal 7 al 16 settembre ad Asti per scoprire vini e vitigni autoctoni del Monferrato, con un percorso sensoriale che si snoda nei luoghi simbolo della città. Il programma. 

 

È il mese associato al vino e a tutti i suoi rituali, e settembre mantiene viva la tradizione ripagando gli enoappassionati di feste di piazza dedicate alla vendemmia in tutta la Penisola. Poi ci sono gli appuntamenti per addetti ai lavori, come la Douja D'Or legata ai vini nobili del Monferrato, la Barbera d'Asti e gli altri autoctoni delle colline piemontesi protette dall'Unesco. Va in scena ad Asti, dal 7 al 16 settembre, la 52esima edizione del Salone nazionale dei Vini Selezionati - che ospiterà il grande banco degustazione dei 283 vini premiati al Concorso “Douja d’Or”, mentre la vendita sarà proposta presso l’enoteca allestita a Palazzo Ottolenghi - e per l'occasione il Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato annuncia un calendario a corollario del salone, ricco di appuntamenti per tutti. E dedicato alla scoperta di un territorio ricco di spunti golosi e bellezze storiche e paesaggistiche. Dunque mentre la città rende omaggio alle migliori produzioni enologiche italiane, piazze e palazzi del centro storico diventano cornice ideale per valorizzare chi lavora in vigna e cantina sul territorio: dalla Douja del Monferrato a palazzo Altieri alle degustazioni guidate in piazza San Secondo, alla programmazione di assaggi dei Vini d'Autore abbinati ad altrettanti piatti d'autore.

 

Gli appuntamenti e il valore della promozione territoriale

Palazzo Altieri ospiterà, nella dimora che appartenne al poeta e drammaturgo astigiano, l'evento clou organizzato dal Consorzio, ma anche i ristoranti delle Colline Astigiane porteranno il proprio contributo, presentando un piatto in abbinamento ai vini del territorio. “Anche quest'anno le migliori etichette dei nostri produttori saranno tra le protagoniste del Salone nazionale che si svolge ad Asti e che ogni anno richiama molti visitatori ed estimatori dei nostri vini. La fama e il prestigio delle denominazioni che tuteliamo e promuoviamo stanno crescendo e con essi la partecipazione a eventi e fiere nazionali e internazionali. Basti pensare – racconta Filippo Mobrici, presidente del Consorzio – che quest'anno, in soli sei mesi da febbraio a luglio, i nostri produttori hanno preso parte attiva a quindici eventi enologici in giro per il mondo: Europa, America e Cina. Un segno tangibile di quanto sta crescendo la consapevolezza delle qualità e delle potenzialità delle produzioni vinicole del Monferrato, sulle quali il Consorzio continua a investire e lavorare”. In piazza Roma chiuderà il cerchio Asti fa goal, il mercato dedicato alle eccellenze agroalimentari del territorio, mentre l'11 settembre sarà Palazzo Borello a ospitare il convegno "Enoturismo: vino, paesaggio, cultura. Lo sviluppo competitivo e sostenibile del turismo di qualità" a cura di Ma.De.

 

Douja d'Or 2018 – Asti – dal 7 al 16 settembre – www.doujador.it

 

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition