22 Ott 2018 / 15:10

Restaurant & Bar Design Awards 2018. Tra i ristoranti più belli del mondo c'è l'Enoteca Regionale del Lazio di Vyta, a Roma

Alla decima edizione, il premio destinato ai progetti architettonici della ristorazione più originali e innovativi dispensa riconoscimenti ai locali che segnano le tendenze di design nel mondo. Per l'Italia c'è l'Enoteca di Vyta a Roma, riconosciuta come miglior progetto in Europa. 

Restaurant & Bar Design Awards 2018. Tra i ristoranti più belli del mondo c'è l'Enoteca Regionale del Lazio di Vyta, a Roma

Alla decima edizione, il premio destinato ai progetti architettonici della ristorazione più originali e innovativi dispensa riconoscimenti ai locali che segnano le tendenze di design nel mondo. Per l'Italia c'è l'Enoteca di Vyta a Roma, riconosciuta come miglior progetto in Europa. 

 

Il premio al miglior design per la ristorazione

Da dieci anni architetti, designer e imprenditori della ristorazione illuminati si ritrovano a Londra per la cerimonia di premiazione dei Restaurant & Bar Design Awards. Un riconoscimento alla progettazione d'autore applicata a contesti che sulla capacità di offrire uno spazio accogliente e allo stesso tempo in grado di sorprendere possono impostare una parte importante di quell'esperienza che oggi tutti cerchiamo quando andiamo a mangiare fuori. Non a caso la competizione riunisce ogni anno progettisti di fama internazionale (negli anni sono stati premiati, tra gli altri, lavori di Zaha Hadid, Foster & Partners, Alberto Alessi) alle prese con ambiziosi spazi destinati all'ospitalità, individuando i locali di tendenza di tutto il mondo, che si tratti di corner aeroportuali o caffetterie museali, ristoranti fine dining, cocktail bar o truck di design. Un paio di settimane fa, l'edizione 2018 del premio ha rivelato i nuovi vincitori, distribuendo medaglie in molti Paesi del mondo, con particolare attenzione al suolo inglese, che dalle origini del premio è attenzionato speciale della giuria. Ma due sono i vincitori assoluti di categoria: strappa il gradino più alto del podio come miglior ristorante di design la sala compassata e luminosa dello Sean Connolly di Dubai (studio Alexander and Co.); mentre il bar più bello del mondo si trova a Las Vegas, ed è il Rosina del Simeone Deary Design Group, sfavillante, opulento, optical come solo nella Mecca mondiale dei casinò potrebbe essere.

L'Italia c'è. Con l'Enoteca Regionale del Lazio di Vyta

Tra le altre 36 categorie, l'Italia riesce a conquistare un riconoscimento pari merito con la Spagna per il miglior ristorante di design in Europa, e il premio spetta a Daniela Colli, firma inconfondibile del rinnovamento architettonico degli spazi firmati Vyta in diverse città d'Italia. Nel 2016 era stato il progetto della caffetteria fiorentina alla stazione di Santa Maria Novella a meritare un posto nella top 10 del celebre sito internazionale di architettura e design Designboom; mentre ai Restaurant &Bar Design Awards 2018 si impone il restyling dell'Enoteca Regionale del Lazio di Roma, che un anno fa riapriva completamente rinnovata negli spazi e nell'offerta gastronomica (ora affidata a Dino De Bellis), con il grande bancone in rame rosa e marmo, e poi legno, metallo, cristallo nero e velluti a conferire personalità all'ambiente. L'Enoteca di via Frattina divide il podio europeo con il ristorante madrileno Romola (che stupiva con profusione di marmi e colori acidi), un'avventura già conclusa, un anno dopo appena dall'apertura.

 

Gli altri premiati. E le piastrelle made in Italy

Tra i riconoscimenti di categoria si segnalano anche il fiabesco Budapest Cafè di Chengdu (Cina), ispirato alle scenografie di Wes Anderson, vincitore di una menzione speciale per l'uso dei colori, e il The Garden di Edimburgo, premiato per il riuscito allestimento ecofriendly. Il progetto che meglio strizza l'occhio al lusso, invece, ci porta a Londra, dove il ristorante Mei Ume (fusion giapponese e cinese dell'hotel Four Seasons, progettato da Ab Concept) è anche il più apprezzato tra tutti i ristoranti inglesi in concorso. Un'altra medaglia per l'Italia la porta a casa Domenico Mori, in concorso ai Restaurant & Bar product design awards, competizione parallela alla prima, ma più giovane, quest'anno alla terza edizione per premiare oggetti e allestimenti innovativi applicati all'interior design del food&beverage. Così tra sedute ergonomiche e installazioni luminose, l'azienda fermana Diemme di Mori - dapprima fabbrica di laterizi e dagli anni Sessanta produttrice di ceramiche di pregio - conquista il premio riservato alle superfici grazie alla piastrella “Venezia” disegnata dall'artista sudamericano David Lopez Quincoces e prodotta a Porto San Giorgio, in opera al Sixieme Bistrot di Milano.

 

Tutti i premi dell'edizione 2018

 

a cura di Livia Montagnoli

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition