25 Mag 2015 / 12:05

Arriva Fuudly, il nuovo social del cibo. Chef, blogger e fuudler sulla piattaforma tematica per amatori e professionisti

Il nuovo social network dedicato ai food addicted e ai professionisti del settore gastronomico nasce in Italia, per iniziativa di un gruppo di giovani startupper. Un modo semplice e gratuito per condividere video, ricette e consigli. Nasce un nuovo business del food?
Arriva Fuudly, il nuovo social del cibo. Chef, blogger e fuudler sulla piattaforma tematica per amatori e professionisti
Il nuovo social network dedicato ai food addicted e ai professionisti del settore gastronomico nasce in Italia, per iniziativa di un gruppo di giovani startupper. Un modo semplice e gratuito per condividere video, ricette e consigli. Nasce un nuovo business del food?

Fuudly: il Social del cibo

Una decina di anni fa circa nasceva Facebook, da quel momento si sono susseguite altre centinaia di social network generici, una parte dei quali sono entrati prepotentemente nella nostra quotidianità. Negli ultimi tempi il trend e le esigenze sono cambiate e si stanno diffondendo piattaforme più specifiche, dedicate a temi più definiti, così come stanno cambiando anche i contenuti che li popolano. Prima erano le foto le regine incontrastate, oggi i video stanno rapidamente prendendo piede; non è casuale che gli algoritmi che stanno alla base ad esempio di Facebook ed Instagram, diano una maggiore e marcata visibilità, proprio a questa tipologia di contenuti.
In questo panorama di cambiamenti, è arrivato Fuudly: un nuovo social network dedicato al cibo: non solo uno spazio per gli appassionati del food, ma nido e trampolino di lancio per chef, blogger, aziende, produttori, locali, ristoranti, ovvero tutti quei soggetti e quelle realtà che gravitano nella dimensione gastronomica.

Come funziona. Ruoli, obiettivi, contenuti. Passione o business?

Video e video lezioni sono il punto focale di questa piattaforma, sia in versione gratuita che a pagamento. Ogni utente o azienda ha la possibilità di caricare sul server le proprie video-ricette o preparazioni e decidere poi se renderle visibili a tutti o accessibili tramite l’acquisto di un ticket.
La verticalità è un’altra delle sue principali peculiarità: non vi sono particolari ostacoli, ognuno può scegliere tra tre tipologie di profili (chef, blogger e fuudler), mettersi in contatto molto facilmente con chiunque e seguirlo; aspetto molto interessante poiché, trovando una ricetta attraverso il motore di ricerca semantico orizzontale, si può chiedere direttamente in chat a chi l’ha pubblicata un chiarimento o una spiegazione su un determinato passaggio o ingrediente.
Le ricette possono essere caricate con la descrizione di tutti i passaggi o con il solo inserimento di ingredienti, foto, descrizione e un link che rimanda poi al blog dove sono pubblicate; carburante prezioso per i blogger che sono alla continua ricerca di follower.
Per aziende e produttori può rappresentare una svolta molto importante, hanno un “luogo” dove possono facilmente trovare consumatori interessati alla loro tipologia di prodotti, evitando quasi completamente l’inevitabile dispersione che avviene invece ad esempio su social network generalisti.
I suoi creatori? Un gruppo di giovani startupper, il progetto inizialmente partito a marzo con una versione beta, è ora attivo a tutti gli effetti anche grazie a un'App gratuita disponibile sia per i sistemi iOS che Android. Cambia la comunicazione, cambiano i rapporti interpersonali, anche il cibo ha una nuova casa, per il momento italiana, prossimamente anche internazionale.


a cura di Paolo Pojano


www.fuudly.com


Questo e molti altri temi verranno approfonditi nel corso di Gourmet.
Gourmet | Expoforum | Horeca Food & Beverage | 22-24 novembre 2015 | Lingotto Fiere Torino | www.gourmetforum.it
Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition