7 Gen 2008 / 12:01

Pizza di scarola

Preparazione: 40 minuti + il tempo della lievitazione

Diluite il lievito in un quarto di litro di acqua appena tiepida. Setacciate la farina e impastatela con lo strutto, il lievito e un cucchiaino di sale. Dividete la pasta in due parti disuguali, formate due palle e sistematele in due terrine infarinate. Coprite con un canovaccio umido piegato in quattro e fate lievitare fino al raddoppio.

Lavate l'uvetta e fatela ammollare in acqua tiepida. Mondate la scarola privandola delle foglie esterne e di quelle sciupate, lavatela più volte e scottatela per pochi minuti in acqua salata in ebollizione. Scolatela, fatela intiepidire e strizzatela fra le mani.

Sciacquate i capperi per togliere il sale in eccesso. Lavate e diliscate le acciughe. Scaldate l'olio in una padella e, a fuoco moderato fate imbiondire gli spicchi d'aglio a fettine insieme ad un pezzetto di peperoncino.

Aggiungete le acciughe e, aiutandovi con una forchetta, fatele disfare. Unite la scarola tagliata grossolanamente, i capperi, le olive snocciolate e spezzettate, l'uvetta scolata e asciugata e i pinoli.

Salate poco e fate insaporire la verdura a fuoco vivace per una diecina di minuti mescolando spesso. Ungete d'olio un tortiera a pareti basse da 26 cm.

Stendete con le mani il pezzo di pasta più grande formando un disco di un cm scarso di spessore. Foderate con questo disco la tortiera, versatevi il composto di verdura distribuendolo in maniera uniforme e coprite con l'altro pezzo di pasta spianato.

Pizzicate tutto intorno per sigillare i due pezzi di pasta quindi pennellate la superficie con un goccio d'olio, bucherellate con uno stuzzicadenti e infornate a 200° per circa 45 minuti.

Servitela tiepida o fredda.

Preparazione: 40 minuti + il tempo della lievitazione

Diluite il lievito in un quarto di litro di acqua appena tiepida. Setacciate la farina e impastatela con lo strutto, il lievito e un cucchiaino di sale. Dividete la pasta in due parti disuguali, formate due palle e sistematele in due terrine infarinate. Coprite con un canovaccio umido piegato in quattro e fate lievitare fino al raddoppio.

Lavate l'uvetta e fatela ammollare in acqua tiepida. Mondate la scarola privandola delle foglie esterne e di quelle sciupate, lavatela più volte e scottatela per pochi minuti in acqua salata in ebollizione. Scolatela, fatela intiepidire e strizzatela fra le mani.

Sciacquate i capperi per togliere il sale in eccesso. Lavate e diliscate le acciughe. Scaldate l'olio in una padella e, a fuoco moderato fate imbiondire gli spicchi d'aglio a fettine insieme ad un pezzetto di peperoncino.

Aggiungete le acciughe e, aiutandovi con una forchetta, fatele disfare. Unite la scarola tagliata grossolanamente, i capperi, le olive snocciolate e spezzettate, l'uvetta scolata e asciugata e i pinoli.

Salate poco e fate insaporire la verdura a fuoco vivace per una diecina di minuti mescolando spesso. Ungete d'olio un tortiera a pareti basse da 26 cm.

Stendete con le mani il pezzo di pasta più grande formando un disco di un cm scarso di spessore. Foderate con questo disco la tortiera, versatevi il composto di verdura distribuendolo in maniera uniforme e coprite con l'altro pezzo di pasta spianato.

Pizzicate tutto intorno per sigillare i due pezzi di pasta quindi pennellate la superficie con un goccio d'olio, bucherellate con uno stuzzicadenti e infornate a 200° per circa 45 minuti.

Servitela tiepida o fredda.

Informazioni aggiuntive

Difficoltà:
Media
Minuti preparazione:
40
Minuti cottura:
40
n persone:
6
Tipo portata:
Pane, Pizze e Torte Salate
Tipo ricetta:
Verdura e Contorni
Ingredienti:
500 g di farina; 20 g di lievito di birra (o una bustina di lievito di birra liofilizzato); 2 cucchiai colmi di strutto; sale.Per il ripieno: 1,5 Kg di indivia scarola; 60 g di acciughe sotto sale; 100 g di olive nere di Gaeta; 1 cucchiaio di capperi sotto sale; 50 g di uvetta sultanina; 30 g di pinoli; 3-4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; peperoncino; sale.
Tipo cottura:
Al forno
Regione:
Campania
Autore:
Annalisa Barbagli
Autore:
Annalisa Barbagli
Cucina creativa:
N
Piatto freddo:
S
Stagione:
Autunno-Inverno
Ricorrenza:
Natale
Occasione:
Settembre in campagna
Consiglio:
La pizza di scarola, piatto tipico della cucina napoletana, viene preparata tradizionalmente la vigilia di Natale anche nella versione che prevede il ripieno chiuso fra due fogli di pasta.
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Gambero Rosso VIDEO
Macfrut2016
catalogo_eccell_right
trebicc2017_boxhome

Tour in Svizzera

vallese_box
Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition