7 Gen 2008 / 12:01

Risotto di pesce

Sciacquate più volte le vongole e mettetele a spurgare per qualche ora in abbondante acqua tiepida salata.

Pulite le seppie staccando per prima cosa i tentacoli dalle piccole sacche, svuotate queste ultime, spellatele, lavatele e tagliatele a pezzetti. Togliete gli occhi e il becco dai ciuffi di tentacoli, lavateli e spezzettateli. Lavate i gamberetti, sgusciateli e divideteli in due.

Mettete teste e gusci dei gamberetti in una piccola casseruola, unitevi circa 3/4 di litro d'acqua fredda, salate e fate bollire a fuoco moderato per circa mezz'ora quindi filtrate il brodo ottenuto.

Raschiate le cozze tenendole sotto il getto dell'acqua quindi mettetele in una padella insieme alle vongole. Incoperchiate e mettetele sulla fiamma per qualche minuto, fino a che si saranno tutte aperte.

Tirate su i molluschi con una schiumarola, sgusciateli scartando quelli rimasti chiusi, filtrate il liquido e unitelo al brodo di pesce. Tritate la cipolla e, separatamente, anche lo spicchio d'aglio con il prezzemolo.

Scaldate l'olio in una casseruola e, a fuoco moderato, fatevi appassire la cipolla tritata. Quando comincia a prendere colore, unitevi il trito di prezzemolo e aglio, mescolate e, dopo un minuto, unitevi anche le seppie.

Rialzate la fiamma, lasciatele insaporire per pochi minuti e quando si saranno asciugate, bagnatele con il vino e fatele cuocere dolcemente per una decina di minuti.

A questo punto unitevi il riso e lasciatelo insaporire nel sugo per tre-quattro minuti mescolandolo continuamente quindi cominciate ad aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta, continuando ad aggiungerne via via che viene assorbito.

Circa a metà cottura [dopo sei o sette minuti], unite al risotto i gamberi, le cozze e le vongole e regolate il sale.

Quando il risotto è pronto, versatelo nel piatto da portata e spolveratelo con il prezzemolo tritato e con una macinata di pepe.

Sciacquate più volte le vongole e mettetele a spurgare per qualche ora in abbondante acqua tiepida salata.

Pulite le seppie staccando per prima cosa i tentacoli dalle piccole sacche, svuotate queste ultime, spellatele, lavatele e tagliatele a pezzetti. Togliete gli occhi e il becco dai ciuffi di tentacoli, lavateli e spezzettateli. Lavate i gamberetti, sgusciateli e divideteli in due.

Mettete teste e gusci dei gamberetti in una piccola casseruola, unitevi circa 3/4 di litro d'acqua fredda, salate e fate bollire a fuoco moderato per circa mezz'ora quindi filtrate il brodo ottenuto.

Raschiate le cozze tenendole sotto il getto dell'acqua quindi mettetele in una padella insieme alle vongole. Incoperchiate e mettetele sulla fiamma per qualche minuto, fino a che si saranno tutte aperte.

Tirate su i molluschi con una schiumarola, sgusciateli scartando quelli rimasti chiusi, filtrate il liquido e unitelo al brodo di pesce. Tritate la cipolla e, separatamente, anche lo spicchio d'aglio con il prezzemolo.

Scaldate l'olio in una casseruola e, a fuoco moderato, fatevi appassire la cipolla tritata. Quando comincia a prendere colore, unitevi il trito di prezzemolo e aglio, mescolate e, dopo un minuto, unitevi anche le seppie.

Rialzate la fiamma, lasciatele insaporire per pochi minuti e quando si saranno asciugate, bagnatele con il vino e fatele cuocere dolcemente per una decina di minuti.

A questo punto unitevi il riso e lasciatelo insaporire nel sugo per tre-quattro minuti mescolandolo continuamente quindi cominciate ad aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta, continuando ad aggiungerne via via che viene assorbito.

Circa a metà cottura [dopo sei o sette minuti], unite al risotto i gamberi, le cozze e le vongole e regolate il sale.

Quando il risotto è pronto, versatelo nel piatto da portata e spolveratelo con il prezzemolo tritato e con una macinata di pepe.

Informazioni aggiuntive

Difficoltà:
Media
Minuti preparazione:
60
Minuti cottura:
30
n persone:
4
Tipo portata:
Primi
Tipo ricetta:
Riso
Ingredienti:
350 g di riso fino o superfino; 400 g di seppie molto piccole; 500 g di cozze; 500 g di vongole veraci; 300 g di gamberetti; 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; 1 piccola cipolla; 1 spicchio d'aglio; 2 dita di vino bianco secco; prezzemolo; sale e pepe
Tipo cottura:
In tegame o Padella
Autore:
Annalisa Barbagli
Autore:
Annalisa Barbagli
Cucina creativa:
N
Piatto freddo:
N
Stagione:
Estate
Occasione:
Cena in Terrazza
Consiglio:
Il brodo di pesce. Per preparare il brodo dovete procurarvi dal vostro pescivendolo una certa quantità (7-800 gr.) di teste e lische di pesce: merluzzo, scorfano, rombo, coda di rospo, sogliole, triglie,. Agli scarto potete aggiungere anche 3 o 400 gr. di pescetti da zuppa: tracine, scorfanetti, piccoli merluzzi etc. che dovrete ovviamente svuotare. Dopo aver ben lavato pesci e scarti, metteteli in una casseruola insieme ai soliti odori da brodo mondati e spezzettati (cipolla, sedano, carota, prezzemolo) e a mezzo cucchiaino di pepe in grani. Coprite con circa un litro di acqua fredda, salate, fate alzare il bollore e lasciate cuocere a fuoco dolcissimo per circa tre quarti d'ora. A cottura ultimata, filtrate il brodo e utilizzatelo per tutti i tipi di risotto a base di pesce. Potete anche prepararlo con molto anticipo e conservarlo nel freezer, pronto per i vari usi.
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition