22 Ott 2012 / 02:10

Scialatielli con baccalà e peperoni di senise

http://med.gamberorosso.it/media/2012/10/329599_web.jpeg

Versare la semola in una ciotola piuttosto capiente e unirvi l'acqua a poco a poco, iniziando a mescolare con le mani o con l'aiuto di una forchetta. La quantità di acqua necessaria può variare secondo il tipo di semola, dunque si consiglia di non versare tutta l'acqua subito e lavorare bene e a lungo il composto (più si fatica in lavorazione e più la pasta che si ottiene avrà dente!). In ogni caso l’impasto che si deve ottenere è piuttosto sodo. Far riposare in frigorifero per circa un'oretta.

 

In un tegame far soffriggere uno spicchio d'aglio in olio extravergine d'oliva, aggiungere il baccalà precedentemente pulito. Cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti, sfaldarlo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Eliminare semi e picciolo dai peperoni e tritarli fino a ottenere una polvere.

 

Dividere l’impasto in parti uguali, quindi stenderlo fino a ottenere delle sfoglie non troppo sottili (lo scialatiello deve essere piuttosto spesso). Ricavare dalle sfoglie dei rettangoli, ripiegarli  su se stessi nel senso della lunghezza e tagliare gli scialatielli. Adagiarli su un vassoio cosparso di semola.

 

Cuocere la pasta in acqua bollente e salata, scolare e saltare con il baccalà e il suo sughetto. Aggiungere un parte dei peperoni in padella e una parte sul piatto. Servire caldo.

 

Abbinamento: Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo Piè delle Vigne '10

 

Ricetta di Sara Bonamini, abbinamento di Giuseppe Carrus

 

Ricetta tratta dal mensile n. 249 del Gambero Rosso

Per abbonarti clicca qui

Versare la semola in una ciotola piuttosto capiente e unirvi l'acqua a poco a poco, iniziando a mescolare con le mani o con l'aiuto di una forchetta. La quantità di acqua necessaria può variare secondo il tipo di semola, dunque si consiglia di non versare tutta l'acqua subito e lavorare bene e a lungo il composto (più si fatica in lavorazione e più la pasta che si ottiene avrà dente!). In ogni caso l’impasto che si deve ottenere è piuttosto sodo. Far riposare in frigorifero per circa un'oretta.

 

In un tegame far soffriggere uno spicchio d'aglio in olio extravergine d'oliva, aggiungere il baccalà precedentemente pulito. Cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti, sfaldarlo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Eliminare semi e picciolo dai peperoni e tritarli fino a ottenere una polvere.

 

Dividere l’impasto in parti uguali, quindi stenderlo fino a ottenere delle sfoglie non troppo sottili (lo scialatiello deve essere piuttosto spesso). Ricavare dalle sfoglie dei rettangoli, ripiegarli  su se stessi nel senso della lunghezza e tagliare gli scialatielli. Adagiarli su un vassoio cosparso di semola.

 

Cuocere la pasta in acqua bollente e salata, scolare e saltare con il baccalà e il suo sughetto. Aggiungere un parte dei peperoni in padella e una parte sul piatto. Servire caldo.

 

Abbinamento: Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo Piè delle Vigne '10

 

Ricetta di Sara Bonamini, abbinamento di Giuseppe Carrus

 

Ricetta tratta dal mensile n. 249 del Gambero Rosso

Per abbonarti clicca qui

Informazioni aggiuntive

n persone:
4
Tipo portata:
Primi
Ingredienti:
500 g di semola di grano duro; 250 g di acqua; 400 g di baccalà già ammollato e dissalato; 2 peperoni essiccati di Senise; 1 spicchio d'aglio; olio extravergine d'oliva
Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition