mercoledì 14 ottobre dalle 19.00 alle 22.00   € 75,00... 03 Ottobre 2014
Tritare le verdure e spezzare le carcasse. Far rosolare prima le carcasse un poco. Aggiungere le verdure. Rosolare bene il tutto. Bagnare con il vino bianco o rosso. Evaporare e mettere i pomodori spezzati. Far cucinare bene e poi brasare poco alla volta con il brodo. Cottura circa 1 ora. Quando il sugo sarà ben fatto mettere il tutto al colino cinese premendo bene.

Per le alzavole:
In un tegame farle rosolare velocemente con 5 spicchi di aglio e un poco di odori salare e pepare. Dopo 2 minuti togliere le  alzavole  e introdurre 3 salsicce sminuzzate. Arrostire bene bagnare con il vino bianco, far evaporare e aggiungere il fondo di alzavola; far addensare ed aggiungere le alzavole disossate. Cucinare per pochi minuti e tenere da parte.   Per le trippe di baccalà:
cucinare le trippe di baccalà al pil pil con poco olio e 2 spicchi di aglio. Far cucinare per 40 minuti in acqua con poco sale, girando continuamente la polenta.   Sistemare la polenta sui piatti, aggiungere il ragout di alzavola, le trippe di baccalà, il parmigiano grattugiato e servire subito.     Ricetta di Mauro Uliassi  ... 18 Ottobre 2012
Lavare le ali sotto l'acqua corrente, asciugarle e metterle a marinare nel latticello (può essere sostituito con una miscela di acqua, latte e qualche goccia di succo di limone) aromatizzato con il tabasco per almeno 2 ore.   Scolare le ali, asciugarle e condirle abbondantemente con sale e pepe. Versare la farina in un sacchetto di plastica, salare e pepare anche questa e mescolare. Inserire 4 ali per volta nel sacchetto, chiudere e scuotere vigorosamente affinché la farina rivesta bene tutti i pezzi. Prelevarle dal sacchetto e scuoterle per eliminare la farina in eccesso.   Portare abbondanti strutto e olio a 180°C e immergervi le ali cuocendole per 5-6 minuti e rivoltandole spesso. Scolare, asciugare le ali su abbondante carta da cucina e servirle con i contorni d'ordinanza: patatine fritte, salse assortite e un'insalata di lattuga, pomodori e cipolle.   Ricetta tratta da Tuttifritti Per acquistare il ricettario clicca qui  ... 24 Settembre 2012
Sbucciare i fichi con delicatezza, facendo attenzione a non tirar via anche la polpa. Asciugarli tamponandoli con della carta assorbente e metterli da parte su un vassoio.
In una ciotolina lavorare il caprino con una forchetta fino a ottenere un composto cremoso. Riempire con la crema di caprino un sac à poche con bocchetta piccola e farcire i fichi: si devono farcire dalla base già bucata e si deve far attenzione a non esagerare, non appena iniziano a gonfiarsi interrompere la farcitura.
Dotarsi di due ciotole, una di media grandezza e un'altra più grande in grado di contenerla. Versare nella ciotola grande una decina di cubetti di ghiaccio, adagiarvi sopra l'altra ciotola e preparare la pastella. Mescolare con una frusta farina e birra fredda fino a ottenere la consistenza desiderata, in questo caso deve essere piuttosto densa.
Preparare un piattino con della farina. Passare i fichi prima nella farina, poi nella pastella e in ultimo nella padella con abbondante olio bollente. Scolare non appena appaiono dorati e salare. Servire i fichi ancora caldi.
Abbinamento:
Franciacorta Extra Brut 2007 - Ricci Curbastro
Ricetta di Sara Bonamini, abbinamento di Giuseppe Carrus.
La ricetta è tratta dal mensile Gambero Rosso 248 Per abbonarti clicca qui
... 18 Settembre 2012
Preparare tre ciotole, una con il pangrattato, una con le due uova sbattute e salate e una con la farina. Tagliare il Provolone Valpadana in quattro fettine spesse almeno un centimetro e mezzo. Passarle prima nella farina, poi nell'uovo e in ultimo nel pangrattato. Friggere in abbondante olio extravergine d'oliva bollente fin quando la “cotoletta” non sarà dorata e croccante. La cotoletta si può cuocere anche al forno, in questo caso si consiglia di spennellarne la superficie con un pennello imbevuto nell'olio, cuocere a 180° per almeno 15 minuti. Servire la cotoletta accompagnata da un'insalatina fresca.... 16 Luglio 2012
Pulire i totanetti e separare il corpo dai tentacoli. Pulire anche i tentacoli, tritarli e farli cuocere in padella per qualche istante con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva. Scottare la zucca tagliata a cubetti molto piccoli, in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine d’oliva. Salare e cuocere massimo per dieci minuti, la zucca deve rimanere croccante. Sbriciolare con le mani la mollica del panino all’olio e tritare al coltello una manciata di foglie di prezzemolo. Far rosolare per qualche minuto il pane e il prezzemolo in una padella antiaderente con un abbondante cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Tagliare a dadini piccolissimi il Provolone Valpadana e in una ciotola unirlo al pane croccante, la zucca e i tentacoli. Farcire i totani con il ripieno preparato, facendo attenzione a non incorporare troppa aria (potrebbero scoppiare durante la cottura) e chiudere con uno stecchino di legno. Cuocere in tegame con due cucchiai di olio extravergine d’oliva per circa 15 minuti (in questo caso i totanetti sono piccoli e non hanno bisogno di lunghe cotture). Servire tiepidi con una fresca salsina di olio e prezzemolo.
... 16 Luglio 2012
Preparare il chutney tagliando la frutta e la verdura a piccoli pezzi; aggiungere lo zucchero pectinato, il succo di lime più la sua buccia grattugiata, l’aceto, il peperoncino; far marinare per un paio d’ore. Cuocere il tutto finché non cominci a raddensarsi.
Tagliare le melanzane a fette, passarle al grill del forno; aggiungervi aglio e menta in foglie. Terminata la cottura, battere le melanzane a coltello e condirle con sale affumicato e olio extravergine di oliva.
Disossare le quaglie, passarle in padella con aglio e rosmarino, salarle, peparle e cuocerle per un paio di minuti.
Per il frappé di pomodoro, tagliare i pomodori a pezzi, marinarli con aglio e basilico e poi passarli in padella per un paio di minuti. Frullare il tutto aggiungendo 4 cucchiai di latte.
Porre il frappé di pomodoro in piccole fondine, aggiungervi una quenelle di melanzane battute e poi le quaglie; guarnire con qualche goccia di chutney di frutta.
Birra in abbinamento: ROSSA


Ricetta di Bruno Barbieri... 18 Giugno 2012
Tagliare tutte le verdure a piccoli pezzi; passarle in padella con aglio e olio per un paio di minuti tenendole croccanti e aggiustare di sale e pepe. A parte unire tutti i formaggi in una casseruola con la crema di latte, sale, pepe e fondere il tutto a bagnomaria: dovrà risultare una crema densa.
Saltare poi in padella i bocconcini di pollo con olio e aglio; aggiungervi le verdure e terminare la cottura. Porre un cucchiaio di fonduta di formaggi al centro del piatto; sovrapporvi il pollo e le verdure; nappare infine il tutto con un goccio di salsa yogurt e una brunoise (mele a cubettini) di mele leggermente scottate.   Birra in abbinamento: LAGER       Ricetta di Bruno Barbieri... 18 Giugno 2012
Con un piccolo coltello fare un’incisione sulla parte allungata dell’uovo, svuotarlo e separare il tuorlo dall’albume. Rompere l’albume, salarlo e cuocerlo per qualche minuto; aggiungervi un goccio di latte e poi, fuori dal fuoco, il tuorlo.   Riempire a strati il guscio con strapazzata, pomodoro, mozzarella, nocciole e pesto, fino al riempimento dell’uovo. Passarlo infine per qualche minuto nel forno molto caldo. Servire le uova su sale grosso.   Birra in abbinamento: PILS       Ricetta di Bruno Barbieri... 18 Giugno 2012
Tagliate a filetti e avvolgetelo con la gota legandolo appena e per poi rosolarlo con l’ olio, aglio intero e timo. Pestate le patate con la forchetta e le si insaporitele con olive tagliuzzate, erba cipollina e si disponete nei piatti. Infine affettate il tonno e appoggiatelo sulla purea guarnendo con pochissima mostarda di peperoncino.... 19 Aprile 2012
Pagina 1 di 33

Dal 1986 ad oggi

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition