Sbattete leggermente le uova. In una padella antiaderente versate un po’ di olio d’oliva, versate il composto delle uova , fate cuocere un po’ e dopodiché disponete il pesto  lungo tutto il diametro della frittata. Chiudete la frittata a metà, fate cuocere fino a quando l’esterno risulterà dorato e l’interno morbido. Togliete dal fuoco e tagliate la frittata a tranci . Servite il tutto mettendo in risalto l’interno verde del pesto.... 19 Aprile 2012
Dividere il coniglio disossato in sei fettine piuttosto regolari (abbastanza larghe e lunghe per formare i rotolini). Lessare le patate con tutta la buccia, scolarle e lasciare che si raffreddino. Tagliare al coltello le olive e mettere da parte. Spellare le patate e schiacciarle con lo schiacciapatate, unire le olive e impastare fino a ottenere un composto omogeneo. Adagiare su ciascuna fetta di coniglio una fettina di prosciutto cotto e un cucchiaio di patate e olive, se occorre anche di più. Arrotolare bene il coniglio e chiudere con lo spago da cucina. Far rosolare i rotolini di coniglio in un tegame con olio extravergine d’oliva per qualche minuto e passare in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti (girare i rotolini a metà cottura). Preparare nel frattempo un soffritto di cipolla, sedano e carote ben tritate, lasciar appassire e in ultimo frullare il tutto e aggiustare di sale. Tagliare i rotolini quando saranno tiepidi e servire accompagnati con la salsa di carote.

Abbinamento:
Greco di Tufo ’10 Pietracupa Una preparazione golosa e saporita che ha bisogno di un vino di buona struttura e persistenza per andar d’accordo con gli ingredienti più succulenti del piatto come il prosciutto, le olive e, ovviamente, la carne di coniglio. Scegliere un rosso ci sembrava troppo e allora abbiamo pensato a un bianco simbolo della viticoltura campana. L’ultima annata del Greco di Tufo di Pietracupa è un vino che profuma di frutto a pasta ed erbe di campo, mentre in bocca è avvolgente, leggermente sapido e tanto tanto fresco. Ideale quindi per un abbinamento perfetto con i  rotolini…
Ricetta di Sara Bonamini
Abbinamento di Giuseppe Carrus
... 21 Marzo 2012
... 26 Gennaio 2012
Lavare bene il cavolfiore, tagliare tutte le cimette e sbriciolarne le punte fino a ottenere dei grani simili a quelli di un cuscus. Soffriggere uno spicchio d'aglio in olio extravergine d'oliva, unire il "cuscus" di cavolfiore e aggiustare di sale. Far sciogliere lo zafferano in un mestolo di acqua calda, versarlo sul cavolfiore e cuocere ancora per qualche minuto (lo zafferano colorerà il cavolfiore di giallo rendendolo ancora più simile al vero cuscus). Tagliare con cura la scorza di limone, facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca, tagliarla a listarelle e passarla per qualche secondo in acqua bollente, scolare e mettere da parte. Versare acqua e zucchero in un padellino antiaderente, non appena lo zucchero inizia a sciogliersi, unire le listarelle e lasciar candire a fuoco basso fino a quando lo sciroppo non si ritira e le scorzette non appaiono lucide. Unirne una piccola parte al cavolfiore e mettere via il resto. Cuocere le guance a fuoco vivace in padella antiaderente leggermente unta, non più di due o tre minuti, devono essere croccanti fuori e morbide dentro. Servire su letto di cuscus di cavolfiore e guarnire il piatto con le scorze di limone candite. A cura di Sara Bonamini... 12 Gennaio 2012
Condire le costolette con sale e pepe e scottare leggermente. Nel frattempo unite peperoni privi dei semi, la cipolla e 3 pomodori tutto tagliato grossolanamente. Conditeli con tabasco, salsa di soia, olio e molta paprika dolce, frullate il tutto e fate riposare. Unite le costolette leggermente dorarate alla marinata e una volte ricoperte mettete in forno a 210° fino a che la marinanata non si sarà ascigata.... 15 Dicembre 2011
Lavare accuratamente le foglie di scarola, scottarle qualche istante in acqua bollente, scolarle, lasciarle e asciugarle bene su carta assorbente e mettere da parte. Pulire le triglie, eliminare la lisca e ricavare due filetti per ciascun pesce, devono essere completamente privi di spine. Tagliare ogni fettina di provolone a listarelle fino a ottenerne 16. Stendere su un piatto piano piuttosto ampio una foglia di scarola ben asciugata, adagiarvi sopra un filetto di triglia e una listarella di provolone. Arrotolare la foglia di scarola e richiuderla ai lati. Ripetere l'operazione per tutte e 16 le foglie. Cuocere i rotolini in padella antiaderente con olio extravergine d'oliva fin quando non si saranno leggermente dorati. Si possono cuocere anche in forno a 180° per 10 minuti. Servire caldi.

A cura di Sara Bonamini... 07 Dicembre 2011

Per la crespella:unire tutti gli ingredienti e mischiare fino ad ottenere un composto omogeneo,in una padella ben calda versare,con l’aiuto di un mestolo,una piccola quantità di prodotto e formare le crespelle. Girare a metà cottura e una volta cotte lasciar riposare.

 

Per la farcia: Far bollire le patate in acqua e sale,scolarle e tagliarle grossolanamente. In una padella dal bordo alto far stufare i cipollotti tritati con il burro e il rosmarino, aggiungere patate e fagiolini e lasciar cuocere per 10minuti. Regolare di sale e pepe.

 

Trasferire il composto in una sacca da pasticceria con bocchetta grossa e farcire  le crespelle stendendovi una fila di composto al centro,avvolgervi la crespella attorno formando un cilindro. Confezionare il cilindro ripieno in della pellicola e lasciare riposare per 5 minuti in frigo.

Tagliare a piccoli cilindri la crespella e passarli a gratinare in forno per 5 minuti a 200°.

 

Per la fonduta:Tagliare il gruyère finemente,portare ad ebollizione il latte con la salvia,il pepe e l’aglio. Aggiungere il gruyère fuori dal fuoco e il parmigiano rimestando energicamente fino ad ottenere una salsa liscia.

Sistemare su un piatto i cilindri tolti dal forno e arrosarli con la fonduta e guarnire con del gruyère tagliato a julienne.    ... 05 Dicembre 2011

Scalda l'olio al peperoncino in una pentola e aggiungi le salsicce, lasciandole rosolare per circa 5 minuti finchè sono colorite. Aggiungi il Marsala, lascia bollire per circa 1 minuto poi aggiungi la salsa di pomodoro e l'acqua sulle salsicce. Lascia sobbollire per 15 minuti mentre prepari la polenta. Quando la polenta è cotta, aggiungi l'olio d'oliva e copri con le salsicce e la salsa .... 01 Dicembre 2011
Preparate una citronette con olio, limone, senape, sale e pepe.
ritagliate la pasta in quadrati i circa 10 cm di lato pennellate la pasta con il burro fuso e fatela dorare in forno caldo a 180°
Tagliate la carne a fettine sottili, battetela tra due bustine di plastica
Tagliate la mela fettine sottili, spruzzatela con succo di 1 limone.
Montate il piatto a strati formando una torre... 02 Novembre 2011
Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

Lasciar a marinare la carne per 12 ore con sale grosso e macinata di pepe, dopo levare il sale, se serve sciacquare, in una casseruola con lo strutto far fondere il lardo con tutte le erbe aromatiche ( messe in un sacchetto di garza) e infine i cubetti di carne, irrorare con il vino e aggiungi foglie di menta e fai cuocere a fuoco basso per un ora e mezza.

Togliere la garza di erbe e aggiungere cannella, noce moscata e coriandolo, marsala e aceto balsamico e cuoci 10 min.

Ultimo il cacao e altri 5 min sul fuoco. Ultimata la cottura sistemare i pezzetti di carne nei vasetti e aggiungi sugo di cottura.

Quando la carne si sara' freddata far fondere il lardo rimasto e coprire la carne, filtrandolo. Chiudere i vasetti quando il lardo si sara' freddato e solidificato.
... 11 Ottobre 2011

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition