Preparare la besciamella il giorno prima: tostare la farina setacciata con il burro fuso in un tegame antiaderente, aggiungere il latte caldo a poco poco e proseguire la cottura fino a ottenere una consistenza piuttosto densa. In ultimo salare e unire un pizzico di noce moscata appena grattugiata. Lasciar raffreddare, versare in una ciotola, coprire con pellicola alimentare facendola aderire alla salsa e lasciar riposare in frigorifero. Pulire attentamente i funghi, prima con un pennellino asciutto per eliminare la terra e poi con un panno umido. Tagliarli al coltello grossolanamente e saltarli in padella con olio e aglio, salare e mettere da parte. Unire i funghi alla besciamella, aggiungere un tuorlo e un uovo intero mescolare bene e lasciar riposare in frigorifero ancora per mezz'ora. Con un cucchiaio formare delle quenelle, passarle prima nella farina poi nelle uova sbattute e infine nel pangrattato. È possibile dare alle crocchette la forma desiderata modellandole prima di passarle nell'uovo. Friggere le crocchette in abbondante olio extravergine ben caldo. Servire appena fritte. A cura di Sara Bonamini... 11 Ottobre 2011
Pulire bene le cozze, aiutandosi con una pezzetta bagnata e un coltellino, eliminare il bisso. Scottarle in padella senza aggiunta di altro condimento solo per farle aprire, sgusciare e mettere da parte. In questa operazione è importante che il mollusco rimanga il più integro possibile. Asciugare le cozze con della carta assorbente e comporre lo spiedino, almeno sette cozze ciascuno. In una ciotola non troppo profonda sbattere le uova, aggiungere un pizzico di sale e il pecorino grattugiato. In un piatto piano preparare il pangrattato con il prezzemolo tritato per la panatura. Passare gli spiedini prima nell'uovo con il pecorino e poi nel pangrattato, friggere in abbondante olio bollente avendo cura di dorare entrambi i lati. Servire caldi.... 19 Luglio 2011
In una padella molto capiente soffriggere uno spicchio d'aglio in olio extravergine d'oliva, versare le cozze e le vongole e lasciare che si aprano, prelevando di tanto in tanto dell'acqua di cottura che deve essere messa da parte per il risotto. Sgusciare tutti i molluschi aperti e tenerli in una ciotolina con un poco di acqua di cottura. In un tegame per il risotto far soffriggere uno spicchio d'aglio, aggiungere i pomodorini spellati e privati dei semi, salare, aggiungere un mestolo di acqua di cottura delle vongole e delle cozze e infine il riso. Farlo brillare per un minuto e portare a cottura aggiungendo brodo di pesce. Quando il riso è ancora al dente, unire i polipetti, i calamaretti e le seppioline, solo alla fine unire cozze e vongole, spegnere il fuoco e lasciar riposare per almeno due ore. Con le mani bagnate formare delle polpettine allungate delle dimensioni desiderate, passarle prima nella farina poi nelle uova sbattute, quindi nel pangrattato (per una panatura più consistente si consiglia di ripassare il supplì ancora nell'uovo e nel pangrattato), friggere in abbondante olio ben caldo. Togliere dal fuoco solo quando saranno ben dorati e far asciugare su carta assorbente. Servire caldi.... 18 Luglio 2011
Cuocere la cipolla, unire i fiori di zucca, riempire le tortillas con il formaggio e friggerle. Servire con guacamole e salsa messicana.... 17 Giugno 2011
Per la composta: fare uno sciroppo con zucchero e acqua, aggiungere i pomodori tagliati a metà e far cuocere fino ad addensarsi...tagliare il radicchio e lasciarlo in acqua per 10 min..saltarlo in padella e sfumarlo con il vino e l'aceto...agg. un po' di sale e un po' di zucchero..tritare le noci con l'erba cipollina..agg il pan grattato , il miele ed i pistacchi frullare il tutto ed impanare i tomini... cuocere il tomino in padella ben calda con un cucchiaio d'olio..Servilo su letto di radicchio con composta di pomodoro.... 27 Aprile 2011
Per l’uovo di carciofo:
Tagliare i gambi in modo che il carciofi rimangano in piedi, da quest’ultimi togliere le foglie più dure e con uno scavino scavarli in modo che contengano i tuorli.
Pulire i gambi cuocerli a fuoco bassa nell’aglio fatto andare in un cucchiaio di olio, con un po’ di prezzemolo  di mentuccia e una patata a cubetti, sale e pepe q.b., sfumare con il vino e coprire. A cottura ultimata , raffreddare in abbattitore e passare al mixer
Lessare i carciofi in acqua salata per 8 minuti e raffreddarli in abbattitore.
Mettervi al centro i tuorli, aiutandosi con un cucchiaio, sale e pepe q.b., spolverare con parmigiano e una grattugiata di tartufo bianco. Coprire con la pasta di carciofo, passare rispettivamente nella farina,nell’uovo e nel pan grattato. Con uno stampino a forma di uovo dategli la forma.
Bollire le foglie di prezzemolo e freddare in acqua e ghiaccio
Preparare la salsa facendo andare nell’olio lo scalogno e l’aglio, aggiungere il topinambur e la patata a quadratini, far insaporire e aggiungere il brodo vegetale. Raffreddare in abbattitore, frullare con le foglie di prezzemolo e il cinar,  setacciare.
Friggere il carciofo per 3 minuti in olio bollente in modo da avere l’esterno croccante e il tuorlo crudo.  Impiattare con una virgola di salsa e lamellare sopra il tartufo. Rivisitazione in chiave moderna della frittata con i carciofi.... 11 Aprile 2011
Riempire i fiori aiutandosi con una sacca da pasticcere con la ricotta insaporita con il timo, il sale il pepe, crema di latte e Parmigiano , cucinarli in forno a vapore e servire con la fonduta di pecorino. Preparare la fonduta di pecorino fondendo il formaggio a bagnomaria con il latte, poi amalgamare il rosso fino ad ottenere una crema liscia.
Disporre tre fiori per piatto accompagnando con la fonduta e i funghi porcini saltati con pochissimo olio.... 11 Aprile 2011

Tritate finemente le mozzarelle con un coltello e trasferitele in una ciotola capiente. Aggiungete i 4 cucchiai di pangrattato, l'aglio, i pinoli, l'uvetta e il prezzemolo. Quindi, salate e pepate. Amalgamate e cercate di compattare il composto. Formate delle polpettine di 2,5 di diametro circa. Inumidite leggermente le mani per evitare che si appiccichino.

Passate le polpettine prima nella farina 00, poi nell'uovo sbattuto e infine nella miscela di 60% pangrattato e 40% polenta. Ripetete due volte questa operazione.

Successivamente, friggetele in un olio non troppo caldo, sui 160°C, per evitare che l'impanatura si dori troppo prima che l'interno delle polpette riesca a fondersi leggermente. Scolate e adagiate sulla carta da cucina per far assorbire l'olio in eccesso. Salate leggermente.

Frullate con un minipimer la ricotta con un po' di latte, un filo di olio, sale e pepe per creare una salsa. Tagliate le zucchine a fette sottilissime con un mandolino o il pelapatate. Arrotolatele e sistematele attorno alle polpette. Riempite il centro di ogni rondella di zucchine con la salsa di ricotta fino a 1/3 e un giro di olio extra vergine di oliva. Infine, decorate con delle foglioline di prezzemolo o mentuccia... 11 Aprile 2011

Si prepara una vellutata di patate con un fondo di scalogno tritato e olio. Si
uniscono le patate a fette fini e si copre di brodo bollente; dopo 5 minuti si
frulla il tutto e si aggiusta di sapore dividendola in 2 parti e
intiepidendone una. (intanto spiegherò come fare il fumetto mentre lavoro).
Intanto tagliate il pane a dadini e tostatelo in padella, sgusciate i gamberi,
tagliateli a pezzi e passateli 10 secondi in padella con olio, aglio
schiacciato e prezzemolo tritato.  Ponete i gamberi sul fondo di 2 coppe
Martini e coprite con la vellutata calda. Unite l'insalata julienne alla
vellutata fredda e riempite il bicchiere mantenendole separate. Terminate
ricoprendo la superficie con trito di olive nere e i crostini di pane
tostato. È fantastico lo sbalzo di temperatura e di sapore tra le 2 vellutate che però
provengono dalla stessa base.... 11 Aprile 2011
Tagliuzzate la rucola e amalgamatela con i lamponi e gli champignon ben puliti
e affettati finemente. Condite  e formate dei fagottini arrotolando piccole
quantità di insalata assieme alle fette di carpaccio. Chiudete con l'erba
cipollina o con stuzzicadenti. Preparate una pastella con acqua gassata e
farina e passatevi i fiori, friggeteli in olio bollente e scolateli su carta
assorbente. Preparate un'emulsione con il succo di limone, olio, sale e pepe e
conditevi i fagottini. Accompagnate con i fiori croccanti e gocce di
balsamico.
Possiamo farcire i fiori con filettino d'acciuga e mozzarella (o con quello
che veramente trovo nel vostro frigo, sempre che si abbini!)... 11 Aprile 2011

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition