Preparazione: 15 minuti + 15 minuti di riposo

Impastare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto morbido, dividere in quattro l’impasto e formare dei filoncini da far riposare, coperti, per 10-15 minuti.

Intanto, tagliare in pezzi il formaggio. Tirare con il matterello quattro sfoglie sottili da 30x40 e sistemarne due su teglie unte d’olio.

Riempire con i tocchetti di formaggio, pennellare con il latte e coprire con le altre due sfoglie.

Premere con le dita e pennellare con olio. Infornare a 200°C per 20 minuti circa.... 12 Ottobre 2009
Preparazione: 15 minuti + 12 ore di riposo 

Versare la farina a fontana in una larga terrina e unirvi, poco alla volta, l’acqua tiepida, mescolando con cura per sciogliere gli eventuali grumi. Salare e lasciar riposare il composto (semiliquido) per tutta la notte.

Il mattino successivo togliere con il mestolo forato la schiuma che si sarà formata in superficie, unire 6 cucchiai d’olio e mescolare. Con il restante olio ungere una teglia (o due) di grandi dimensioni, tali da permettere che lo spessore non superi il centimetro d’altezza e versare il composto.

Nel frattempo portare il forno alla massima temperatura (il segreto di una buona farinata sta nella cottura a calore elevato) e inserirvi la teglia.

Lasciar cuocere per 20 minuti in forno ventilato e altri 10 minuti con calore proveniente solo dall’alto in modio che la superficie divenga ben dorata con parti più scure e croccanti.

Sfornare la farinata e spolverarla con una macinata di pepe fresco. ... 12 Ottobre 2009
Preparazione: 20 minuti + 1 ora di lievitazione

Sciogliere il lievito con 100 g d’acqua e un po’ di farina formando un piccolo impasto sodo, coprire con un piattino e lasciar lievitare fino al raddoppio (1 oretta circa).
 
Fare la fontana con la restante farina, unire il panetto lievitato, versare il resto dell’acqua e lavorare. Ottenere una palla soda ed elastica, coprire e lasciar lievitare l’impasto in luogo tiepido fino al raddoppio (circa un paio d’ore).

Lavorare l’impasto con le mani unte d’olio o bagnate con acqua calda, unire il sale, lo zucchero e i 5 cucchiai d’olio e continuare a battere l’impasto vigorosamente per qualche minuto.

Lasciar riposare l’impasto per qualche istante, poi stenderlo con il mattarello in una sfoglia sottile. Con un anello tagliapasta formare dei dischi di 12-15 cm di diametro. Sistemare al centro un po’ di pomodoro, mozzarella, sale, pepe e una punta di ricotta forte.

Bagnare i bordi con un po’ d’acqua e chiudere a metà facendo aderire bene affinché la farcia non fuoriesca. Friggere le pizzelle in olio bollente, scolandole quando vengono a galla e asciugandole su carta da fritti. Servire bollenti.... 12 Ottobre 2009
Impastare le due farine con l’olio, l’acqua e il sale, formare una palla compatta chiuderla nella pellicola e conservarla in frigorifero.

Su un foglio di carta forno stendere una sfoglia di circa 1 cm e con un coltello affilato disegnare un puzzle, separando leggermente i pezzi affinché in cottura non si attacchino.

Decorare con semi e frutta secca a piacere e infornare per 25-30 minuti, fino a colorazione.... 12 Ottobre 2009
Preparazione: 15 minuti + 1 ora di lievitazione

Sciogliere il lievito nell’acqua, unire la farina e le patate schiacciate e impastare (preferibilmente a macchina) formando una palla non troppo soda ed elastica. Coprire e lasciar lievitare fino al raddoppio (1 oretta circa).

Sgonfiare l’impasto e ripetere la lievitazione per un paio d’ore (in questo modo la focaccia risulterà più soffice e leggera).

Stendere l’impasto su un piano infarinato e con uno stampino o un bicchiere rovesciato ricavare dei tondini alti 2-3 millimetri.

Sistemare su una teglia rivestita di carta forno e affondare nelle focaccine i pomodorini, i fiori e le zucchine a rondelline.

Completare con un filo d’olio, qualche granello di sale, origano e infornare le focaccine a 180°C e cuocerle per circa 20-30 minuti.... 12 Ottobre 2009
Preparare il pangrattato verde frullando il pane con le foglie di prezzemolo lavato e ben asciugato. Frullare tre quarti del pesce con gli spinacini, tagliare a dadini la parte restante e riunire tutto in una terrina.
Unire due cucchiai di pangrattato, un pizzico di sale e qualche cucchiaio d’olio e mescolare ottenendo un composto morbido (evitare di unire uova e troppo pangrattato ma piuttosto lasciar rassodare per qualche minuto in frigorifero).

Prelevare l’equivalente di un cucchiaio di composto e con le mani passate nel pangrattato formare delle polpette oblunghe modellandole poi a forma di pesciolino.

Sistemare via via i pesciolini su un foglio di carta forno spolverato di pangrattato, ungerli leggermente d’olio e con due pinoli formare gli occhi.

Cuocere in forno per 15 minuti finché i pesciolini saranno dorati, devono risultare croccanti fuori e morbidi dentro.

Per i bambini più piccoli frullare tutto il pesce.... 12 Ottobre 2009
Cuocere il riso nell’acqua per 15 minuti circa. Mescolare aceto e zucchero e versarlo sul riso, amalgamare bene e versare in una terrina molto ampia affinché il riso si raffreddi velocemente.

Preparare le verdure. Col pelapatate ricavare dalle carote e dalle zucchine dei nastri lunghi (conservare il cuore e gli scarti che potranno essere utilizzati per il minestrone) da cuocere a vapore. Tagliare a dadi il peperone e il pomodoro, a bastoncini il cetriolo e a fettine la mela e la pera. Spruzzare queste ultime con il succo di limone per evitare l’annerimento.

Sbucciare l’avocado, spruzzare anch’esso con succo di limone e schiacciarlo con una forchetta. Sgusciare i gamberi, cuocerli a vapore e condirli con olio di riso e limone.

Per i rotolini di zucchine e carote:

Stendere sull’apposita stuoietta i nastri allineati, coprire con il riso ben appiattito, farcire a piacere con altre carote e zucchine, cetrioli o un po’ di crema di avocado e avvolgere. Tagliare il cilindro ottenuto in rotolini alti 1-2 dita e fissare eventualmente con uno stecchino.

Per i “nigiri sushi”: 

Con le mani inumidite prelevare delle piccole quantità di riso e formare delle polpettine oblunghe. Spalmarle con la crema di avocado e completare a piacere con i gamberi, i dadi di peperone e pomodoro, striscette di mela e pera, verde di zucchine, steli di erba cipollina, semi di sesamo.

Allestire il piatto da sushi con i rotolini, i “nigiri”, ancora frutta e verdura tagliata e disposta in maniera coreografica e ciotoline per intingere colme di succo d’arancia, olio, crema d’avocado e salsa di soia.... 12 Ottobre 2009
Preparare il pesto pestando nel mortaio i pistacchi con il basilico, la buccia di limone, l’aglio, una piccola presa di sale grosso e sufficientemente olio d’oliva in modo da ottenere un composto denso.

Aprire i panini, spalmare sui due lati interni un velo di pesto, poi farcirli con un po’ di insalata, delle fettine di mozzarella e delle fettine di pesce spada affumicata.... 12 Ottobre 2009
Mettere a marinare il petto di pollo lasciato intero insieme al miele, la salsa di soia, l’olio d’oliva e il succo di mezzo limone. Mescolare bene in modo che la marinatura copra la carne e lasciar marinare per una ventina di minuti a temperatura ambiente.

Nel mentre, lavare le verdure. Affettare la zucchine e la melanzana, eliminare il piede e tagliare e metà i cappelli dei funghi, pulire gli asparagi e tagliarli a metà. Sistemare tutte le verdure in una ciotola, condirle con il succo del mezzo limone rimasto, un filo d’olio, sale e pepe.

Scaldare la griglia e farci arrostire tutte le verdure, sgocciolate dal loro condimento, per uno o due minuti per lato. Rimettere le verdure nella ciotola con il loro condimento, rimescolare e tenere da parte.

Sgocciolare poi il pollo dalla sua marinatura, e farlo cuocere in una padella antiaderente per 4-5 minuti su ogni lato, finché sia leggermente dorato.

Trasferire poi il petto di pollo sul tagliere e alettarlo a fettine di 3-4mm di spessore.

Mescolare infine il pollo con le verdure grigliate e con l’insalatina da taglio.... 12 Ottobre 2009
Lavare gli spinaci e fargli appassire in una padella insieme all’olio. Togliere dal fuoco e lasciar intiepidire.

Sbattere la panna con le uova, salare, pepare e aggiungere una grattatina di noce moscata.

Aggiungere gli spinaci cotti alla preparazione alla panna e tagliare il camembert a dadini.

Versare 2 cm del composto alla panna in 4 scatolette da camembert foderate con un pezzo di carta da forno, distribuirci infine i dadini di formaggio e spolverare con il sesamo.

Cuocere il tutto al forno per 20 minuti a 210°.

Lasciar intiepidire e, per trasportarli, sistemare il coperchietto su ogni scatola.... 12 Ottobre 2009

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition