28 settembre 2017

Nel primo semestre Cile, Australia e Nuova Zelanda premono sull'acceleratore delle esportazioni. A giocare a loro favore, accordi commerciali a dazio zero, dimensioni aziendali notevoli e produzione basata su vitigni internazionali. In che modo l'Europa può riuscire a non perdere terreno? 

28 settembre 2017

Nel primo semestre Cile, Australia e Nuova Zelanda premono sull'acceleratore delle esportazioni. A giocare a loro favore, accordi commerciali a dazio zero, dimensioni aziendali notevoli e produzione basata su vitigni internazionali. In che modo l'Europa può riuscire a non perdere terreno? 

SCARICA

 SCARICA VERSIONE STAMPABILE

 

EXPORT - Avanzano Cile, Australia e Nuova Zelanda. Cosa hanno da temere i produttori europei?
MONTALCINO - Alla Fondazione Banfi la prima summer school dedicata al Sangiovese. Il racconto
LAZIO - Cosa c'è di nuovo? La Doc Roma avrà il suo Consorzio, riapre l'enoteca regionale e nasce la rete Vigna
ETICHETTE - Antinori diffida Cataldi: “ Piè delle Vigne troppo simile a Pian delle Vigne”
FURTI - Aumentano i casi in Puglia e i produttori rispondono con le ronde. Ecco cosa sta succedendo
INVESTIMENTI - Storico sorpasso dei fine wine sulle auto d'epoca. L'andamento secondo l'indice Knight Frank
CONSUMI - Si assottiglia il gender gap: la scelta di vino è ormai unisex. La ricerca Maxfone-Pasqua
ESTERI - Cambiano i gusti giapponesi: si va verso la casualisation of wine. Rischio o opportunità?

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Tre Bicchieri - Settimanale

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition