28 Set 2018 / 12:09

Anteprima Tre Bicchieri 2019. I migliori vini del Lazio

a cura di

Le anticipazioni dei premiati dalla Guida Vini d'Italia 2019 del Gambero Rosso ci portano nel Lazio.

Anteprima Tre Bicchieri 2019. I migliori vini del Lazio

Le anticipazioni dei premiati dalla Guida Vini d'Italia 2019 del Gambero Rosso ci portano nel Lazio.

a cura di

 

Quest’anno abbiamo vissuto una serie di prime volte: l’entrata nella sezione principale della Guida di un’azienda di Affile, con entrambi i suoi Cesanese a raggiungere le nostre finali; la presenza di due aziende del territorio reatino, con l’approdo, accanto alla “storica” Tenuta Santa Lucia, della cantina Le Macchie; la conquista dei Tre Bicchieri da parte della Antiche Cantine Migliaccio con il Fieno di Ponza Bianco ’17, un classico blend di biancolella e forastera, splendido nell’essere espressione della sua “isolanità”, fatta di toni mediterranei e iodati, di freschezza e piacevolezza; infine il primo Tre Bicchieri per un vino a Denominazione Roma, con il Roma Rosso Edizione Limitata ’15 di Poggio Le Volpi.

Per quanto riguarda l’andamento generale della regione, vale la pena fare un ragionamento secondo le zone di produzione. Nel Viterbese sono sempre in primo piano due uomini e due aziende che hanno fatto della qualità assoluta la loro peculiare cifra stilistica: Sergio Mottura, che anche quest’anno ha ottenuto i Tre Bicchieri con il suo Grechetto Poggio della Costa, ma che viaggia quasi sugli stessi livelli anche con l’altro Grechetto, il Latour a Civitella, ed Emanuele Pangrazi della San Giovenale con i suoi due Habemus, per i quali vale esattamente lo stesso discorso. Da segnalare l’assenza della cantina della famiglia Trappolini, che quest’anno non ha presentato i vini per problemi di organizzazione aziendale, e l’entrata nella sezione principale di Villa Caviciana, azienda agricola a tutto tondo, dalla viticoltura all’allevamento.

Nel territorio romano abbiamo osservato l’emergere di diversi vini di buon livello della denominazione Roma, anche se i risultati di vertice per questa provincia sono sempre appannaggio dei soliti nomi: Tenuta di Fiorano, quest’anno con il Fiorano Bianco ’16, Poggio le Volpi, di cui abbiamo già detto, e Valle Vermiglia, che con l’Eremo Tuscolano ’17 resta l’unico Frascati premiato.

Per quanto riguarda le terre del Cesanese, la crescita riguarda più Olevano Romano o Affile che Piglio. Chiudiamo con la provincia di Latina dove, detto del successo dei vini di Ponza, ribadiamo la qualità della produzione dei grandi nomi del territorio, da Casale del Giglio a Carpineti a Cincinnato.

 

Fieno di Ponza Bianco ’17 - Antiche Cantine Migliaccio

Fiorano Bianco ’16 - Tenuta di Fiorano

Frascati Sup. Eremo Tuscolano ’17 - Valle Vermiglia

Habemus ’16 - San Giovenale

Montiano ’16 - Famiglia Cotarella

Poggio della Costa ’17 - Sergio Mottura

Roma Rosso Ed. Limitata ’15 - Poggio Le Volpi



Partecipa alla Grande Degustazione Tre Bicchieri 2019

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition