23 Apr 2010 / 12:04

Aperitivoprimitivo l’originale…salentino

Mare in mezzo alle terre e terre in mezzo al mare.
Mons. Gaspare Messerquà rinominato Papatodero ci racconta di una parola, una parola che, come tante altre parole, è nata dal coniugio, dalla contaminazione: da μjσσος , parola greca che significa in mezzo e dalla parola scitica apia che s

http://med.gamberorosso.it/media/2010/04/239578_web.jpeg

Mare in mezzo alle terre e terre in mezzo al mare.
Mons. Gaspare Messerquà rinominato Papatodero ci racconta di una parola, una parola che, come tante altre parole, è nata dal coniugio, dalla contaminazione: da μjσσος , parola greca che significa in mezzo e dalla parola scitica apia che s

ignifica terra. Terra di mezzo è la Messapia, terra in mezzo ai mari.

 

Terra di mille campi e cento campanili, terra di pietra e d'argilla, di piane e dolci pendii, arsa dal sole e battuta dal vento, dal vento che in oriente chiamano Messap.

 

Terra dove le mani s'induriscono nei campi, la schiena s'incurva e la pelle scurisce sotto i raggi del sole. Terra che ha bisogno di spalle larghe e mani forti.

 

Terra che sa anche essere prodiga di frutti dolci e profumati, carichi di sapori decisi e aromi inconfondibili.

 

Mettere insieme colori, aromi e sapori della terra di mezzo è come dipingere una tela o declamare un poema.

 

E noi proviamo a raccontare la nostra storia con la lingua che sappiamo, una storia che s'ascolta, si guarda, si tocca, s'annusa e si gusta.

 

Una storia che colpisce ciascuno dei sensi, può piacere o meno, inebriare o lasciare indifferenti, appassionare o sopire i sensi ma è la nostra storia e a raccontarvela ci siamo proprio noi, autori e protagonisti senza intermediari.

 

Siamo qui, insieme, per cominciare dal principio, dall'Aperitivo, primitivo e primigenio, con le tinte e i sapori della terra in mezzo ai mari, e le mani e i volti che da questa terra traggono vita finché ad essa non torneranno.

 

Aiutiamoci a narrarla questa splendida epopea, che di questa ricchezza, più grande e più sana d'ogni altra, possano goderne in tanti, di questa e d'altre terre. Che qui nel mare in mezzo alle terre e sulla terra in mezzo al mare, solo qui si trovano insieme, in armonico coniugio, colori, aromi e sapori, insieme Mediterranei e Mediterronei.

 

Venerdì 30 aprile, sabato 1 e domenica 2 maggio è prevista una degustazione di Primitivo al Circolo Cittadino di Lecce (dalle 10 alle 14 e dalle 17 alle 22).

 

Gli autori dell'Aperitivo Primitivo

Cooperativa Agresta arl – Ugento – Lecce
Cooperativa Ortobuono arl – Minervino – Lecce
Associazione Capocollo di Martina Franca – Taranto
Natale srl – Lecce
Salumificio Santoro srl – Cisternino - Brindisi
Terra Apuliae scrl – Melissano – Lecce
Cooperativa Acli arl – Racale – Lecce
Nova Olea  di A. Ciriolo – Casarano – Lecce
Cooperativa C.A.V.I.  arl – Cisternino - Brindisi
Cantina Terre del Sud di Rocco Venneri – Melissano - Lecce

Per ulteriori informazioni 
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web site: www.aperitivoprimitivo.it

 

21/04/2010

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition