17 Ott 2011 / 18:10

I vini della serata tre forchette 2012

Masciarelli, Trebbiano d'Abruzzo Castello di Semivicoli    (2008): Un'elegante interpretazione di un grande vitigno autoctono

F.lli Barba, Montepulciano d'Abruzzo Vignafranca (2007): Caldo, strutturato, tannico, avvolgente: un rosso di classe e potenza

Cantina di Merano,

http://med.gamberorosso.it/media/2011/10/293013_web.jpeg

Masciarelli, Trebbiano d'Abruzzo Castello di Semivicoli    (2008): Un'elegante interpretazione di un grande vitigno autoctono

F.lli Barba, Montepulciano d'Abruzzo Vignafranca (2007): Caldo, strutturato, tannico, avvolgente: un rosso di classe e potenza

Cantina di Merano,

ong>Alto Adige Passito Sissi (2008):  Uno dei più raffinati ed eleganti vini dolci italiani

Elena Walch, Alto Adige Gewürztraminer Kastelaz (2010): La sua travolgente carica aromatica è pari al suo equilibrio e alla finezza espressiva

Cantina di Caldaro, Alto Adige Moscato Giallo Passito Serenade Castel Giovanelli (2008): Intensissimo, dolce ma equilibrato, straordinariamente persistente

Elena Fucci, Aglianico del Vulture Titolo  (2007): Potente e tannico, ha un incredibile equilibrio. Una delle migliori espressioni di questo territorio. Di sempre.

Librandi, Cirò Rosso Cl. Duca Sanfelice Ris. (2008): Un vino dai sottili equilibri, una complessa sinfonia di sentori mediterranei.

Villa Matilde, Falerno del Massico Rosso Vigna Camarato  (2005): Morbido, sontuoso, avvolgente, un grande rosso figlio di un grande terroir.

Urciolo, Taurasi (2006): Profondo, a tratti austero, non rinuncia alla piacevolezza del frutto. Un grande rosso.

Lisneris, Pinot Grigio Gris (2009): Straordinariamente ricco di toni fruttati, è morbido, polposo, appagante.

Livio Felluga, Abbazia di Rosazzo (2009): Le grandi uve friulane e un grande terroir combinati con maestria ed insuperata eleganza.

Livon, Collio Braide Alte (2009): Aromi, polpa, freschezza e nerbo per un superbo bianco friulano.

F.lli Giorgi, OP Pinot Nero Brut Cl.1870 (2007): Carezzevole, elegante, fruttato e ricco, un grande Brut da Pinot Nero.

Provenza, Lugana Sup. Selezione Fabio Contato    (2009): Complesso, fitto, polposo, minerale ed armonico, uno straordinario Lugana.

Ferghettina, Franciacorta Extra Brut (2005): Per finezza, eleganza e complessità è la cuvée dell'Anno.

Ca' del Bosco, Franciacorta Cuveé Annamaria Clementi (2003): Una delle migliori espressioni della Franciacorta di sempre. Magistrale.

Guido Berlucchi e C., Franciacorta Pas Dosé Cellarius (2006): Nervoso, sapido, complesso, scattante... un grande Franciacorta.

Il Pollenza, Il Pollenza (2007): Un grande rosso di stile internazionale che non rinuncia a parlare della sua terra d'origine, le Marche.

Santa Barbara, Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Stefano Antinucci Ris. (2009): Ricchezza di toni fruttati, equilibrio e struttura ne fanno un fuoriclasse

 

Vitivinicola Broglia, Gavi del Comune di Gavi Bruno Broglia (2010): Sapido, nervoso, complesso e minerale, un bianco di straordinario fascino.

Torraccia del Piantavigna, Gattinara  (2006): Affascinante e moderna versione del nebbiolo in un territorio di grande tradizione e di straordinaria vocazione.

Az. Agr. Matteo Correggia, Roero Rocche d'Ampsej Ris.    (2006): Un grande rosso a base nebbiolo: polposo, opulento elegante e moderno.

Bricco Boschis, Barolo Vignolo Ris. (2004): Un grande Barolo, perfetta interpretazione di una grande annata.

Cantine Due Palme, Salice Salentino Selvarossa Ris. (2007): Uno dei grandi rossi del Sud, esalta le potenzialità del negroamaro nella sua terra d'elezione, il Salento.

Pietradolce, Etna Archineri (2009): Il rosso del Vulcano: eleganza e profondità, sentore di frutto e struttura perfettamente fusi.

Gulfi, Neromàccarj (2007) : Una fascinosa interpretazione del nero d'Avola nella sua terra d'origine...

Firriato, Harmonium (2008): Caldo, ricco, polposo, avvolgete, mediterraneo. Un grande nero d'Avola.

Poderi Boscarelli, Nobile di Montepulciano Ris.    (2006): Tra le migliori espressioni del Vino Nobile di sempre. Un grande rosso toscano figlio delle uve più tipiche.

Castello del Terriccio, Lupicaia    (2007): Un grande rosso di stile bordolese, uno dei più apprezzati rossi italiani nel mondo

Tenuta Vitanza, Brunello di Montalcino Tradizione (2006): Purezza espressiva, freschezza, struttura, classica eleganza.

Letrari, TrentoDoc Brut Ris.(2007): Articolato, complesso e carezzevole, elegante, fresco e minerale. Un grande TrentoDoc.

Decugnano dei Barbi, Orvieto Cl. Sup. Il Bianco (2009): Superbo equilibrio, grande freschezza, complessità e frutto. Un bianco da manuale.

Tabarrini, Montefalco Sagrantino Colle Grimaldesco (2006): Potenza ed eleganza, frutto, nerbo e tannini per un classico.

Arnaldo Caprai, Sagrantino di Montefalco 25 Anni (2007): Il padre di tutti i grandi Montefalco Sagrantino. Pura classicità.

Nino Franco, Valdobbiadene Grave di Stecca Brut (2009): Un vino profondo e minerale, eppure scattante, agile, nervoso. Le nuove frontiere di Valdobbiadene.

La Montecchia Emo Capodilista Colli Euganei, Carbenet Sauvignon Ireneo Capodistria (2008): Un sontuoso, aromatico, irripetibile e fascinoso vino dolce.

Zenato, Lugana Sergio Zenato (2008): Caldo, avvolgente, sontuoso, rotondo e ricco. Uno dei riferimenti assoluti

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition