8 Nov 2011 / 19:11

Anteprime. Bordeaux 2010. LE DEGUSTAZIONI

LE PROMESSE

Château de Reignac Balthus
Bordeaux Supérieur
Una vista rubino di grande intensità, profonda e violacea nella sfumatura, molto viscosa e capace di generare lacrime ricche e spesse introduce il  naso, che parla di ribes e more mature, sfumate da u

LE PROMESSE

Château de Reignac Balthus
Bordeaux Supérieur
Una vista rubino di grande intensità, profonda e violacea nella sfumatura, molto viscosa e capace di generare lacrime ricche e spesse introduce il  naso, che parla di ribes e more mature, sfumate da u

n tabacco biondo stagionato, funghi e viole del pensiero in un finale lievemente tostato. Ha una beva elegantissima, corposa, con un’espressione di tannino fine e dolce, accompagnato da buona acidità e un finale minerale molto lungo.

Château
la Couronne
Montagne
St. Emilion
Ci regala un colore porpora con vene violacee ben presenti, è carico, profondo e scuro; è di esemplare scivolamento nel bicchiere e al naso ha un carattere marino che giunge sino allo iodio e ai ricordi d’ostrica, con una ferrosità dolce a sfumare e biscotti di mandorla amara e cacao fondente fusi col ribes e la marasca matura. Il sorso è dolce, fine e garbato, con tannino di buona presenza e trama d’indubbia finezza, generoso di acidità e  già dotato d’ottimo equilibrio espressivo.

Château
Le Bon Pasteur
Pomerol
Nel bicchiere è denso, viscoso e di un netto color rubino violaceo, i profumi sono complessi e intensi: prima i fiori, viola, garofano e rosa canina, e poi i frutti rossi maturi, lasciano spazio a note più evolute come il tabacco biondo e la caramella mou, molto netta. La bocca è ben bilanciata, ancora giovane e leggermente aggressiva nella parte astringente, ma dolce e molto lunga nel finale.

Château La Croix Figeac
St Emilion
Nel bicchiere è un rubinoprofondo e concentrato, il riflesso è viola, nitido, brillante, denso e corposo. Apre il naso con un bouqut fiorito nel quale, poi, spicca la viola; la frutta è in prevalenza rossa e il nero ribes dona toni più dolci e maturi. Arrivano anche note fresche e balsamiche che lasciano il posto, nel finale, al suo carattere marino e minerale. Al palato è deciso, equilibrato, morbido quel che basta, con una chiusura dolce di tannino maturo.

Château Fleur
Cardinale
St Emilion
Sul vetro è color rubino e all’unghia viola scuro, è carico di colore ma riesce a far percepire una grande brillantezza, ha corpo e peso. L’olfatto è molto caldo, con note dolci di confettura e frutta caramellata tanto da indurci a pensare a una lieve surmaturazione; ha fiori come la violetta e il garofano e in sottofondo il carattere marino e una lieve nota erbacea. La bocca è piena, potente e di grande struttura, con un tannino sottile e dolce, è di buona acidità e con una sensazione finale morbida e rotonda.

Château Cantenac Brown
Margaux
E’ quel che ci aspettavamo da un grande vino “en primeur”: tanta gioventù alla vista, color rubino violaceo, molta freschezza nei profumi, con fiori appena recisi come violette, mughetti e garofani; una lieve nota d’evoluzione con toni di muschio e spezie fresche e un grande palato, molto classico ma estremamente fine. Ricco di acidità e sapidità fuse alla morbidezza e alle note tostate chiude lunghissimo e elegante.

Château Marquis d’Alesme Becker
Margaux
L’occhio è colpito da un profondo color rubino dal riflesso viola e da una buona concentrazione; l’incontro con l’olfatto è di spezie, in primis, poi floreale e infine colmo di frutti acerbi bianchi e gialli con note di mela e pera e con una lieve inflessione erbacea in chiusura. Il palato è davvero armonico, elegante, pieno e rotondo, governato da un ottimo tessuto tannico.

Château Baron
de Pichon-Longueville 
Pauillac
Ci hanno colpito la profondità di colore e la consistenza di questo Pauillac: ha un color rubino violaceo molto brillante; al naso troverete toni floreali complessi e frutta nera matura, more su tutto, poi spezie garbate e dolci, cardamomo e pepe bianco che introducono una tostatura appena percettibile. La bocca è piena, potente ma elegante,  non stucchevole, rinfrescata dal nerbo acido e governata da ottimi tannini. Il finale è lungo e dolce.

Château Batailley
Pauillac
Bello il colore, rubino intenso e violaceo di spiccata brillantezza, viscoso e profondo; il profumo è ben articolato, caldo di cioccolato fondente e leggermente pungente di alcol, con frutta sotto spirito e marasche mature. Il gusto è altrettanto complesso, sostenuto da una viva acidità tartarica, buona mineralità e tannino percepibile.

Château Pape Clément Rouge
Pessac-Léognan
Ha corpo e se ne percepisce decisamente il peso: è profondo fin dal colore rubino con riflesso viola; poi al naso è ricco di marasche e piccoli frutti che il tenore alcolico fa emergere, poi “goudron” e sentori di terra in un finale che ritorna alla confettura. Palato snello e sapido, caldo come ci si aspettava con viva acidità ed elegante tannino in primo piano.

Château
La Lagune 
Haut Médoc
E’ bello nel movimento, viscoso, e porta agli occhi un vivace porpora di inflessione violacea; ha un naso molto netto e fragrante di mela rossa matura, fragola e ciliegia; poi pepe nero, chiodo di garofano e, sfumata, una sottile tostatura. Bocca appena erbacea, con struttura importante e ben bilanciata nelle varie componenti con un finale lungo.

Château Haut-
Peyraguey
Sauternes
Molto brillante nel bicchiere, di color oro vivo, concentrato e corposo. Ha un olfatto intenso, giovane e senza note di evoluzione, molto netto e piacevole con frutta tropicale e frutto della passione in primo piano, poi note di menta e curcuma. Palato sapido e rotondo, piacevole e con un ottimo passo, finale minerale e lungo.

--- --- --

LE SCOMMESSE

 

Château

de Reignac
Bordeaux Supérieur
Ci colpisce con un colore porpora intenso e con un ampio riflesso viola, profondo e viscoso tanto da aggrapparsi al vetro, ci porta al naso tanta frutta rossa e more, tabacco verde e una piccola nota di erbaceo; chiude con una  lieve tostatura in un ampio bouquet. Il sorso è già rotondo e pieno, composto nell’espressione, ricco di tannino dolce e di buona finezza, peccato per la chiusura amarognola.

Château Les Trois Croix
Fronsac
Alla vista è rubino di grande profondità, violaceo nell’unghia, con una viscosità che si nota e una leggera velatura che non lo rende brillante; all’olfatto è di carattere, erbaceo in apertura e con frutta di sottobosco matura come more e mirtilli. Poi, i riconoscimenti di viola e le note fresche e balsamiche d’eucalipto chiudono con eleganza. La bocca è piena e concentrata, di buona morbidezza con un bel tannino e la giusta acidità che lo portano ad un ottimo equilibrio.

Château Les Hauts-ConseiLlants
Lalande-de-Pomerol
Ha un bel colore rubino con la sfumatura di un bel viola intenso, profonda e di buona viscosità, sostenuta da un naso importante, già maturo e con un inizio di evoluzione che evidenzia una nota tostata portata da un legno non ancora totalmente fuso, che vira dolce con ricordi di confettura. Il sorso è rotondo e garbato con un tannino maturo e proporzionato, l’acidità percettibile è anteprima della chiusura appena amarognola.

Château Rouget
Pomerol
E’ bello alla vista, rubino molto profondo con il viola di gioventù che lo accompagna, è viscoso da indurre a presumere un corpo interessante; il naso ha un carattere cupo, un’apertura ricca di frutta, sospinta da un alcol percettibile, lascia poi spazio alla carnosità del peperone rosso, stemperata in note di incenso, pepe nero e spezie. In bocca si muove con fare elegante e fine, è armonico nell’esprimersi, portando in evidenza una buona acidità e un tannino sottile e setoso.

Clos St. Martin
St. Emilion
E’ profondo alla vista tanto da essere cupo e nascondere il colore rubino violaceo di gioventù, è corposo e sostiene un olfatto ricco di mineralità salmastra; ha molta frutta matura, come la marasca e poi la liquirizia a chiudere, accompagnata da un lieve tono fumé. La bocca è fresca, di buona acidità, sapida e al contempo rotonda, glicerica e morbida; nel finale - appena breve - esprime una buona armonia.

Château Fonplégade
St. Emilion
Ci presenta un profondo color rubino dal riflesso viola e di ottima brillantezza, è interessante la viscosità; al naso è dolce, quasi che l’uva abbia avuto un poco d’appassimento e porta note di melone e frutta in confettura, pesca e fiori di glicine. Al palato è  ancora un poco scisso nelle sue componenti, ha calore, corpo tannino elegante e buona nota acida. In bocca è appena acerbo e scomposto, ma il corpo è pieno, ma un tannino fine e fitto e un’acidità viva e minerale lasciano intravvedere un grande potenziale.

Château Les Grandes Murailles
St. Emilion
Di colore rubino mediamente profondo con intenso riflesso viola, al naso ci regala sensazioni intense di more e ribes, è caldo e fruttato, carico di spezie dolci e coriandolo con un finale appena erbaceo. Gusto ricco, ben sapido, morbido, corpo saldo  e nervoso con la componente tannica - anche in questa fase - ben proporzionata.

Château Siran
Margaux
Si presenta come un vino importante sia per profondità di colore sia per concentrazione: ci sono lacrime fitte lungo le pareti colorate di viola del bicchiere; il profumo è ben articolato, sia nella parte fresca - frutta nera in macedonia e fieno appena falciato - sia nella parte più evolutiva, con accenni di biscotto e mou. Il sorso è armonico e potente, astringente e raffinato, lungo al retrogusto.

Château Lagrange 
St. Julien
Brillante, colorato e dal riflesso di gioventù, si offre di colore colore rubino intenso, sfumato di viola; olfatto ricco per intensità, sostenuta da un buon alcol, e per varietà: dai piccoli frutti aspri e rossi, al sottobosco di bacche e funghi, poi la freschezza dell’eucalipto e poca dolce vaniglia. Bocca ampia, morbida, di buona freschezza, con un tannino ancora aggressivo ma molto fine in un finale lunghissimo.

--- --- --

LE NOVITÀ

Château Cap de Faugères
Côtes de Castillon
Ha un bel colore porpora con riflesso viola acceso, di bella profondità, è di buona concentrazione e viscosità; l’olfatto è dolce, ricco di toni di frutta in composta, con un ricordo di cioccolato affiancato da una sensazione erbacea ad alleggerirlo. Al sorso è lineare, di buona struttura, piacevole e fresco d’acidità, chiude con un tannino proporzionato e dolce.

Château Soutard
St. Emilion
Versandolo è profondo, scuro e denso come l’inchiostro, di buon peso, e rubino violaceo al colore; al naso è progressivo, dapprima su toni lievi di rosa canina e fiori appassiti, poi più prorompente con liquirizia e mineralità, rinfrescate da una nota vegetale. Il gusto è sapido e fresco, di buona acidità e mette in mostra tannini levigati, un’ottima struttura e un’indubbia eleganza.

Château Beauséjour Bécot
St. Emilion
Nel bicchiere è profondo, di buona densità e leggermente velato, il colore è rubino con un fascinoso riflesso violaceo; l’olfatto offre una grande complessità con more mature e ribes, lavanda e spezie, pepe nero e toni balsamici ben fusi che rinfrescano un finale morbido. Il sorso è pieno e caldo, ricco di corpo, snellito da una buona acidità e governato da un’importante trama tannica che gli conferisce ottima armonia d’insieme.

Château Lafon-Rochet
St Estèphe
Interessante brillantezza che colpisce quando lo si versa, all’occhio è rubino violaceo molto carico e di buona densità; ha un naso fine, elegante sui toni dei fiori freschi come la rosa, poi note speziate, un peperone maturo, alla fine una suggestione dolce di vaniglia. Il sorso è sorretto piacevolmente da una grande mineralità, buona acidità tartarica e sottile tannino per un’espressione di gradevole armonia.

---- --- --

LE CONFERME

Château
La Conseillante
Pomerol
Ha un bel colore rosso rubino dal riflesso viola molto netto, un naso aperto e comunicativo di fiori e frutti, poi erba e muschio, è minerale quanto basta e speziato in proporzione. Bocca di rara eleganza, il corpo ben espresso si bilancia perfettamente con una viva acidità e una sapidità interessante, Ha tannini estremamente fini.



Château
Le Gay
Pomerol
Si presenta con un colore porpora vivace dal riflesso viola; un naso profondo e caldo ci colpisce, è intenso, con un tono floreale e un ricordo di garofano, la frutta nera matura è ben presente, così come il croccante di biscotto e il fresco della clorofilla. In bocca è pieno, e morbido quanto basta, ha un tannino presente e giustamente percettibile che regala un finale lungo e articolato.

Château Cheval Blanc
St. Emilion
Affascinante colore colore porpora vivace, con un riflesso viola acceso, denso; il naso è potente e caldo, entusiasmante per la quantità e la qualità dei profumi di frutta matura: mora, ribes e lamponi, i fiori appassiti, ma anche le bacche di ginepro e l’eucalipto, con note biscottate e dolci in chiusura. Al palato è generoso, snello e ritmico, è fresco d’acidità, morbido e di finissima trama tannica.
Château Angelus
St. Emilion
Il colore rubino brillante è ricco di sfumature viola; al naso è esuberante di confettura e frutta molto matura con richiami tropicali, le note balsamiche lo rinfrescano e le sensazioni dolci di fieno stagionato e pasticceria chiudono. La bocca è emozionante per potenza, piena, sapida, giustamente astringente e minerale; è anche molto ben bilanciata e di grande lunghezza.

Château Magaux
Margaux
Bello e ricco già nel versarlo, ci regala colore e profondità nelle sfumature del rubino violaceo. Al naso eleganti sentori fruttati in confettura, sottobosco e note più evolute, rinfrescate dal balsamico eucalipto, con spezie dolci e zafferano in chiusura. La bocca è appagata dal sorso pieno, la struttura è elegante e aggraziata con tannino di rara maturità; le note salmastre e minerali ne allungano il finale.

Château Rauzan-Ségla
Margaux
Ha un classico colore rubino di buona intensità con riflessi giovanili, è giustamente concentrato. Al naso, poi, si scoprono piccoli frutti rossi appena maturi e fragola, lamponi e ribes, per continuare, dopo, con un fieno fresco e spezie appena pungenti, fuse con una tostatura elegante. Bocca solida, ferma e decisa; sapida, ricca di mineralità e al contempo morbida e aggraziata, lievemente astringente, chiude con un ricordo dolce.

Château Marquis
de Terme
Margaux
Il territorio di Margaux ben si rispecchia in questo vino elegante, di colore porpora violaceo profondo e denso, con un olfatto ricco e intenso di frutta e fiori, accostato a note biscottate e di tostatura garbata, con ricordi ferrosi e minerali. Un palato non eccessivamente muscolare viene sorretto da una bella vena acida e da una intensa trama tannica, spiccano inoltre il verde ricordo di peperone e una netta armonica sapidità.

Château Mouton Rothschild
Pauillac
Forse ci aspettavamo qualcosa di più, ma ciò non toglie che rimanga una grande conferma. Ha un colore intenso, ricco e brillante, color porpora violaceo. Al naso è molto giovane, quasi semplice in questa fase, con frutta di sottobosco e bacche di ginepro sfumate dalle spezie. In bocca è molto elegante, equilibrato e di buon ritmo, ha tannino da vendere, levigato e ben maturo, buona acidità e lunghezza al finale.

Château Lynch-Bages
Pauillac
E’ di color rubino violaceo, scuro e fitto; il naso si apre maturo e caldo, ci regala frutta piccola e rossa in macedonia, ciliegia e note fresche di menta e pepe verde. In bocca è appagante, pieno e di percettibile astringenza, ha buona acidità e denota già completa fusione con le parti tostate in un finale molto fine.

Château Beychevelle
St. Julien
E’ di color porpora con un riflesso viola di ottima brillantezza, concentrato; al naso c’è molta gioventù: fiori appena recisi (garofano e rosa), poi peperone rosso carnoso ed erba fresca, piccole note pepate e un legno dolce. La bocca è decisa, integra, sorretta da buona acidità, minerale e fresca; chiude persistente con un tannino garbato.

Château
de Pez
St. Estèphe
Di acceso color porpora dai riflessi violacei, profondo; al naso è nitido, ricco di toni di frutta, mela e pera e floreali, tra i quali il garofano; chiudono sottili note di tostatura e curry. Beva appagante e piena, potente ma non alcolica, ricca di sapidità e snella di acidità, buono il tannino ancora giovane.

Château Malartic
La Gravière
Pessac-Léognan
Alla vista ha un bel color rubino con un forte riflesso violaceo, è brillante, profondo, cupo e assai denso; il profumo è dolce di frutti rossi e di sottobosco, poi violette e note di garbata tostatura in un’espressione ben fusa e quasi matura. L’assaggio è rotondo e armonico, fresco ed elegante, minerale quel che serve e ricco di forza tannica ad allungarne il finale.

Château Chasse-Spleen
Moulis-en-Médoc
Versandolo spicca una grande brillantezza in un colore rubino dal riflesso viola, il profumo è intenso, elegante con fiori appena appassiti e sottobosco: funghi e muschio. Poi il tono fresco della menta e quello caldo del cioccolato fondente. Al palato troviamo finezza tannica, mineralità, sapidità e ottima freschezza, bilanciate da un corpo ben proporzionato, per una beva molto piacevole.

Château Suduiraut 
Sauternes
Bello il colore oro vivace, denso già alla vista. L’olfatto è fresco, di albicocche e miele con qualche rimando alla frutta secca (mandorle e nocciole), poi delicate note di spezie sfumano il tutto. Il sorso è pieno ed equilibrato con poca percezione di muffa nobile, sapido e fresco, con una nitida vena minerale che lo allunga nel finale e ne rende piacevole la beva.

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition