24 Nov 2011 / 14:11

La notte del Gambero Rosso

Valentina Argiolas, donna emergente del vino, braccio destro del padre Franco, il produttore che ha cambiato faccia all'enologia sarda, scambia confidenze con Alessia Antinori, la "piccolina" della dinastia dei vinattieri chiantigiani (copyright del marchese Piero nel suo libro "Il Profumo del Chianti" appena ed

{bo_videojs width=[590] height=[443] autoplay=[false] loop=[false] flash=[http://med.gamberorosso.it/media/2011/11/298999.flv] image=[http://med.gamberorosso.it/media/2011/11/298998_web.jpeg]}

Valentina Argiolas, donna emergente del vino, braccio destro del padre Franco, il produttore che ha cambiato faccia all'enologia sarda, scambia confidenze con Alessia Antinori, la "piccolina" della dinastia dei vinattieri chiantigiani (copyright del marchese Piero nel suo libro "Il Profumo del Chianti" appena ed

ito da Mondadori), che ha appena ricevuto il premio Sua Eccellenza Italia del Gambero Rosso.

 

 

Tra donne del vino si capisce. Sono loro il futuro, ha scritto papà Antinori. Poco più in là, Gianni Zonin, altro grande del vino italiano e altro premiato dal Gambero parla fitto fitto con Paolo Panerai, editore (gruppo Class Milano Finanza ItaliaOggi) e produttore di vino anche lui. Francesco Rutelli, leader dell'Api-Terzo Polo (con la moglie Barbara Palombelli, look nero, assolutamente sobrio come si conviene oggi) a un certo punto capisce che deve staccare il cellulare se vuole godersi la serata, la Celebrity Night del Gambero Rosso che per il suo primo 25° compleanno ha voluto festeggiare con più di 800 amici (il meglio della wine industry e del sistema agroalimentare italiano) nell'immenso salone del Rome Cavalieri, cena indimenticabile con quattro grandi chef impegnati per un menu davvero speciale.

Valeria Piccini del ristorante Da Caino di Grosseto per un antipasto di panna cotta di pera con gelatina al Vin santo con trucioli di fegato grasso; la famiglia Fischetti dell'Oasis Sapori Antichi di Avellino
per un primo di ravioloni di ricotta in salsa di noci e aglio bruciato; Niko Romito del ristorante Reale dell'Aquila per un secondo di vitello laccato al pomodoro; e infine il mitico Heinz Beck della Pergola per un dessert a forma di sfera ghiacciata ai frutti rossi su cremoso alla gianduia. Per non dire della carta dei vini: 80 etichette, dall'Abbazia di Novacella a Villa Vignamaggio in rigoroso ordine alfabetico.

 



 

Cena indimenticabile, dicevamo, nel corso della quale il presidente del Gambero Rosso, Paolo Cuccia, ha premiato i venti "eccellenti d'Italia", venti numeri uno del settore. Li ricordiamo (e rinviamo a >Tre
Bicchieri del 23 novembre
per la mappa dettagliata dei premiati e delle motivazioni): Stefano Agostini (SanPellegrino), Alessia Antinori, Heinz Beck, Eva Cantarella (la storica più famosa del mondo antico), Marco Caprai (l'inventore del Sagrantino), Etile Carpenè, Veronica Crecelius (giornalista), Carlo D'Amato (quello dei Sapori di Corbara), Gianluca Faraone (ad di Libera Terra), Vincenzo Gesmundo (Coldiretti), Mario Marazziti (pr della Comunità di Sant'Egidio), Giuseppe Martelli (Assoenologi), Elena Martusciello (presidente Donne del Vino), Pierpaolo Messina (Natura Iblea), Andrea Montorfano (l'uomo del vino di Campari), Francesco Panella (All'Antica Pesa di Roma), Gennaro Pieralisi (frantoi per l'olio esportati in tutto il mondo), Tobias Piller (Stampa estera a Roma), Maurizio Rossi (La Villetta di Palazzo sull'Oglio) e, infine, il cavalier Gianni Zonin.

 

 

Dell'evento ha parlato anche > Dagospia

Per festeggiare i nostri 25 anni abbiamo pubblicato il volume Sua Eccellenza Italia, quasi 800 pagine dedicate ai produttori, ristoratori, chef, artigiani e negozianti sinonimo di stile italiano.

 

24/11/2011

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition