14 Feb 2013 / 10:02

L'amore (per il vino) ai tempi di Twitter e Facebook

Siamo spesso critici nei confronti dell’apertura mentale del nostro paese. Siamo troppo chiusi in noi stessi quando si parla di cibo e di vino, ci diciamo. Poi però ci sono quelle volte in cui il nostro paese si dimostra capace di catalizzare l’attenzione del mondo, enologico in questo caso, e di farlo in un piccolo centro com

http://med.gamberorosso.it/media/2013/02/334275_web.jpeg

Siamo spesso critici nei confronti dell’apertura mentale del nostro paese. Siamo troppo chiusi in noi stessi quando si parla di cibo e di vino, ci diciamo. Poi però ci sono quelle volte in cui il nostro paese si dimostra capace di catalizzare l’attenzione del mondo, enologico in questo caso, e di farlo in un piccolo centro com

e Terni.

 

La manifestazione Umbria for #winelovers, di scena dal 14 al 17 febbraio, riunisce infatti blogger, sommelier e appassionati di vino da dodici nazioni e cinque continenti che condivideranno quattro giorni tra calici e specialità umbre, seminari e incontri, il tutto in salsa social. Ha un sapore internazionale e un respiro globale. Si tratta di un fenomeno in crescita esponenziale, quello dei social network applicato all’enogastronomia: non solo foto, ma anche commenti, consigli, frammenti di vita legati al cibo e al vino raccolti in poche parole che fanno incontrare e dialogare tante persone. Oltre che una vera modalità di promozione, da non sottovalutare. È già passato un anno da quanto ci fu il primo ritrovo della community Winelovers che ebbe luogo proprio a Terni.

 

Ma chi sono questi Winelovers? Si tratta di una community che viaggia per il mondo alla ricerca di vini da scoprire e di territori da raccontare e lo fa con il supporto dei social network per condividere ed espandere l’esperienza in rete. Emozioni, sensazioni e consigli utili scambiati via Facebook e Twitter, è questo il linguaggio scelto e quello che caratterizza questo tipo di manifestazione. Non si tratta di una nuova frontiera dell’analisi sensoriale, ma sicuramente è un approccio moderno che permette a tante persone di entrare in contatto con il mondo del vino e di farlo in maniera solo apparentemente leggera. In questo caso la community si dedicherà ai vini umbri in tutte le loro declinazioni, e chiunque smanetta con Twitter avrà la possibilità di partecipare utilizzando l’hashtag #winelovers e contribuendo alla causa.

La manifestazione è stata promossa da Umbria Top che da tempo si spende per aiutare le aziende e le realtà enogastronomiche umbre ad uscire dai confini regionali e nazionali. Ci sono tante storie e tante particolarità di questa regione che potrebbero affascinare turisti e consumatori da tutto il mondo, oltre che creare un bel circolo virtuoso di commercio legato ai prodotti e alle eccellenze locali.

 

Il Gambero Rosso si è impegnato nell’affiancare queste iniziative e nella quattro giorni di Terni sarà presente con seminari e degustazioni guidate. Non solo, ci sarà spazio per le specialità gastronomiche umbre, ma anche per i concerti del Filippo Tirincanti Trio e della band Mandrake, per una piece teatrale dal titolo “Uomini da Marte e Donne da Venere”, e per un’escursione turistica in mountain bike.

Avete segnato tutto, hashtag, luogo e date della manifestazione? Noi saremo lì, seguiremo in diretta l’evento, twitteremo e racconteremo cosa succede.

 

www.umbriaforwinelovers.it/


a cura di Alessio Noè
14/02/2013

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition