La Montecchia - Emo Capodilista

L?azienda del conte Giordano Emo Capodilista continua a progredire vendemmia dopo vendemmia, contribuendo a rilanciare nel mondo l?immagine di una Doc tanto trascurata quanto inespressa, quella dei Colli Euganei. Dai 20 ettari coltivati a vigneto si ricavano annualmente circa 110mila bottiglie, per la maggior parte ottenute da vitigni a bacca rossa. I notevoli sforzi in campagna per ottenere uve di grande qualità sono pienamente assecondati dall?attività di cantina, dove opera il capace enologo Andrea Boaretti. La gamma aziendale è stata rivista nelle etichette e nei nomi dei vini, lasciando comunque inalterato il numero di etichette disponibili. A conferma degli importanti risultati conseguiti lo scorso anno, il Villa Capodilista si conferma come uno dei tagli bordolesi più importanti di questa parte di Veneto. Scuro alla veste, si dona intenso e profumato al naso, dove la frutta rossa è ingentilita da sfumature erbacee e di profonda mineralità; in bocca non stupisce per potenza o concentrazione, piuttosto per l?eleganza e la finezza, riuscendo a coniugare la ricchezza olfattiva con un?appagante bevibilità. Di interpretazione diversa è invece il Merlot: dai profumi di giovanile vegetalità, in bocca offre una cremosa trama gustativa, chiusa mirabilmente da nobili tannini dolci. Apprezzabile il resto della produzione, dal semplice Godimondo al Forzaté, un interessante Raboso ottenuto da uve parzialmente passite. Ottima la produzione assaggiata quest'anno, all'interno della quale ben quattro vini conquistano le nostre finali e uno, Ireneo '07, i Tre Bicchieri. Sfaccettato negli aromi di frutto e fiori in bocca rivela corpo slanciato e di stoffa. Baon e Villa Capodilista, entrambi '07, sono due bordolesi, il primo a prevalenza cabernet, il secondo merlot, che mettono in luce due terroir differenti, solare e croccante il primo, più raffinato e sottile il secondo. Il Donna Daria '08 è, al solito, un esplosione di agrumi canditi e note di fiori secchi, delineato da una dolcezza impetuosa e un finale asciutto e lungo.
L?azienda del conte Giordano Emo Capodilista continua a progredire vendemmia dopo vendemmia, contribuendo a rilanciare nel mondo l?immagine di una Doc tanto trascurata quanto inespressa, quella dei Colli Euganei. Dai 20 ettari coltivati a vigneto si ricavano annualmente circa 110mila bottiglie, per la maggior parte ottenute da vitigni a bacca rossa. I notevoli sforzi in campagna per ottenere uve di grande qualità sono pienamente assecondati dall?attività di cantina, dove opera il capace enologo Andrea Boaretti. La gamma aziendale è stata rivista nelle etichette e nei nomi dei vini, lasciando comunque inalterato il numero di etichette disponibili. A conferma degli importanti risultati conseguiti lo scorso anno, il Villa Capodilista si conferma come uno dei tagli bordolesi più importanti di questa parte di Veneto. Scuro alla veste, si dona intenso e profumato al naso, dove la frutta rossa è ingentilita da sfumature erbacee e di profonda mineralità; in bocca non stupisce per potenza o concentrazione, piuttosto per l?eleganza e la finezza, riuscendo a coniugare la ricchezza olfattiva con un?appagante bevibilità. Di interpretazione diversa è invece il Merlot: dai profumi di giovanile vegetalità, in bocca offre una cremosa trama gustativa, chiusa mirabilmente da nobili tannini dolci. Apprezzabile il resto della produzione, dal semplice Godimondo al Forzaté, un interessante Raboso ottenuto da uve parzialmente passite. Ottima la produzione assaggiata quest'anno, all'interno della quale ben quattro vini conquistano le nostre finali e uno, Ireneo '07, i Tre Bicchieri. Sfaccettato negli aromi di frutto e fiori in bocca rivela corpo slanciato e di stoffa. Baon e Villa Capodilista, entrambi '07, sono due bordolesi, il primo a prevalenza cabernet, il secondo merlot, che mettono in luce due terroir differenti, solare e croccante il primo, più raffinato e sottile il secondo. Il Donna Daria '08 è, al solito, un esplosione di agrumi canditi e note di fiori secchi, delineato da una dolcezza impetuosa e un finale asciutto e lungo.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo: via Montecchia, 16
  • CAP: 35030
  • Comune: Selvazzano Dentro
  • Provincia: PD
  • Nazione: Italia
  • Telefono: 049637294
  • Fax: 0498055826
  • Sito Internet: www.lamontecchia.it
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Produzione annua: 191000
  • Ettari vitati: 20.00
  • Tipi di viticoltura: Agricola
  • Regione: Veneto
  • Vitigno1: cordone speronato
  • Vitigno2: casarsa
  • perc_Vitigno1: 90.00
  • perc_Vitigno2: 10.00
  • Orari: Dal martedì al sabato 8,30-12,30 / 14,30-18,30
  • Vendita diretta: S
  • Vendita online: N
  • latitudine: 45.3856734
  • longitudine: 11.7634342
  • testo inglese: Giordano Emo Capodilista has brought together in a single structure two distinct Colli Euganei wineries: La Montecchia to the north and Conte Emo Capodilista with vineyards further south at Baone. He personally runs both of these estates with a single cellar at Selvazzano, on the old family holding. Thanks to their locations, the vineyards grow very different grapes – fragrant and edgy at Selvazzano, and sunnier, with firmer structure in Baone – providing a varied, very reliable range of products. Ottima la produzione assaggiata quest'anno, all'interno della quale ben quattro vini conquistano le nostre finali e uno, Ireneo '07, i Tre Bicchieri. Sfaccettato negli aromi di frutto e fiori in bocca rivela corpo slanciato e di stoffa. Baon e Villa Capodilista, entrambi '07, sono due bordolesi, il primo a prevalenza cabernet, il secondo merlot, che mettono in luce due terroir differenti, solare e croccante il primo, più raffinato e sottile il secondo. Il Donna Daria '08 è, al solito, un esplosione di agrumi canditi e note di fiori secchi, delineato da una dolcezza impetuosa e un finale asciutto e lungo.

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition