Staccate i tentacoli dalle sacche dei calamari e svuotate queste ultime facendo attenzione a non romperle. Spellatele, lavatele sotto il getto dell'acqua e asciugatele anche all'interno. Pulite anche i ciuffi di tentacoli togliendo il becco, gli occhi e la pelle.

Sgusciate gli scampi, passateli leggermente nel pangrattato e raccoglieteli in un piatto. Salateli poco, spruzzateli con il succo di limone e con il prezzemolo tritato.

Mescolateli con le mani quindi usateli per riempire i calamari mettendone tre dentro ogni sacca.

Chiudete con uno stuzzicadenti cercando contemporaneamente, con lo stesso stuzzicadenti, di attaccare il ciuffo di tentacoli alla sacca, in modo da ricreare la forma originale del calamaro.

Quando sono tutti pronti, disponeteli in un tegame che li contenga giustamente, salateli e unitevi il vino, l'olio e mezzo bicchiere d'acqua.

Coprite, fate prendere l'ebollizione quindi abbassate la fiamma e fate cuocere dolcemente per circa mezz'ora.

A fine cottura, togliete il coperchio, alzate la fiamma e fate evaporare la parte liquida rimasta in modo che i calamaretti si rosolino nell'olio prendendo un leggero colore biondo.

Versate sul fondo del tegame un goccio il vino per formare una leggera salsetta e serviteli.... 07 Gennaio 2008
Scaldate il burro in una piccola casseruola e fatevi appassire, a fuoco dolcissimo, la cipolla tritata finissima. Prima che la cipolla prenda colore, unite il riso, fatelo tostare per qualche minuto nel soffritto quindi aggiungete tutto il brodo bollente, rialzate la fiamma e terminate la cottura mescolando ogni tanto. Fuori dal fuoco, amalgamatevi il gorgonzola tagliato a dadini e mescolate energicamente fino a quando il formaggio si sarà completamente fuso. Versate il riso su un piatto, allargatelo e lasciatelo raffreddare quindi, prendendone un cucchiaino per volta, formate delle palline della grandezza di una ciliegia. Passatele nell'uovo sbattuto e rivestitele di pangrattato. Scaldate abbondante olio nella padella dei fritti [175°] e friggete le palline di riso. Scolatele non appena sono dorate, passatele su un doppio foglio di carta da cucina e servitele ben calde con l'aperitivo.... 07 Gennaio 2008
Pagina 10 di 10

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition