La Grappa

Nell’universo agro-alimentare vicentino la grappa occupa un posto di prim’ordine. Prodotta storicamente in tutta la provincia in alambicchi di rame a fuoco diretto di dimensioni molto ridotte, negli ultimi trent’anni ha visto una progressiva evoluzione e un perfezionamento della sua produzione che non ne ha tuttavia alterato il metodo di lavorazione artigianale.

http://med.gamberorosso.it/media/2012/12/331734_web.jpeg

Nell’universo agro-alimentare vicentino la grappa occupa un posto di prim’ordine. Prodotta storicamente in tutta la provincia in alambicchi di rame a fuoco diretto di dimensioni molto ridotte, negli ultimi trent’anni ha visto una progressiva evoluzione e un perfezionamento della sua produzione che non ne ha tuttavia alterato il metodo di lavorazione artigianale.

Il metodo di produzione adottato dalla maggior parte delle aziende vicentine è quello della distillazione a vapore “a ciclo discontinuo” in apposite caldaiette in rame. Rappresenta il sistema storico e artigianale di produzione, che si differenzia dal metodo industriale detto “a ciclo continuo”. Storicamente prodotta nella zona dei colli Berici e nel Bassanese, la grappa vicentina è un distillato di vinaccia prevalentemente rossa da vitigni Merlot, Cabernet e altre varietà autoctone quali il Barbarano (Tocai Rosso), il Cruajo e il Groppello.

Il Veneto è la regione italiana che produce la maggior quantità di questa acquavite, pari quasi al 40% della produzione nazionale. Dieci aziende venete detengono da sole il 60% dell’esportazione complessiva. Dal 1997 Made in Vicenza organizza la manifestazione “Distillerie Aperte” per valorizzare la storia e la cultura legate al mestiere del grappaiolo, oltre che per promuovere un consumo responsabile e consapevole.

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition